Questo sito web aderisce al Regolamento UE /679, comunemente denominato GDPR. Utilizziamo cookies propri e di terze parti per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Per maggiori informazioni, leggi la cookie policy e privacy policy.

  • Bandiera dell'Italia
  • Bandiera del Regno Unito

News 2020

I 5 migliori episodi di Boris - La fuori serie italiana

| StayNerd.com

StayNerd.com - Articolo - I 5 migliori episodi di Boris - La fuori serie italiana - Pagina 01 StayNerd.com - Articolo - I 5 migliori episodi di Boris - La fuori serie italiana - Pagina 02 StayNerd.com - Articolo - I 5 migliori episodi di Boris - La fuori serie italiana - Pagina 03 StayNerd.com - Articolo - I 5 migliori episodi di Boris - La fuori serie italiana - Pagina 04 StayNerd.com - Articolo - I 5 migliori episodi di Boris - La fuori serie italiana - Pagina 05 StayNerd.com - Articolo - I 5 migliori episodi di Boris - La fuori serie italiana - Pagina 06 StayNerd.com - Articolo - I 5 migliori episodi di Boris - La fuori serie italiana - Pagina 07 StayNerd.com - Articolo - I 5 migliori episodi di Boris - La fuori serie italiana - Pagina 08

Bandiera dell'Italia Bandiera del Regno Unito Mostra/nascondi la trascrizione e la traduzione.

I 5 migliori episodi di Boris - La fuori serie italiana

Sharif Meghdoud 𝒙 𝒙 Articoli 𝒙 Evergreen 𝒙 In evidenza 𝒙 Serie TV

Home > Articoli

In occasione del ritorno su Netflix di Boris, vediamo insieme quali sono i migliori episodi della “fuori serie” italiana


Poche serie incarnano il significato di cult meglio di Boris. Serie televisiva italiana, andata in onda dal al , che segue le vicende di una troupe cinematografica alle prese con la produzione di una telenovela dalla dubbia qualità, “Gli occhi del cuore”. In poco tempo Boris è diventata una vera e propria icona culturale grazie ai suoi mitici personaggi e, soprattutto, le memorabili battute. Chi non ha mai visto Boris si sente spesso escluso da una grossa fetta della comicità che gira principalmente nei meme internettiani ma anche sui set cinematografici, dietro le quinte dei teatri e nelle serate cinema con gli amici. Insomma, Boris è da vedere a tutti costi, che piaccia o meno.


Con il suo recente ritorno su Netflix, vediamo insieme quali sono i migliori cinque episodi della serie.


5) Un'altra televisione è possibile (3𝒙01 - 3𝒙02)

Iniziamo dalla fine, o meglio, dall'inizio della fine. Il doppio episodio che sancisce l'inizio della terza stagione di Boris, ci dona una prospettiva inedita ed esilarante della casa di produzione dietro a Gli occhi del cuore, la Rete. In questa puntata, René Ferretti (Francesco Pannofino), accompagnato da Duccio (Ninni Bruschetta) e Arianna (Caterina Guzzanti), si ritrova a Milano per curare la regia della sitcom “Troppo Frizzante”. Qui conoscerà particolarissime figure comiche, ognuna col proprio tormentone, al limite tra il molesto e l'irritante. Personaggi iconici che rimangono, purtroppo, per queste uniche e meravigliose puntate.



4) Una giornata particolare (1𝒙12)

Questo episodio introduce uno dei personaggi più belli che la serie potesse darci, ovvero Glauco Benetti, interpretato da un magnifico Giorgio Tirabassi. Glauco arriva sul set per sostituire eccezionalmente René alla regia e molto presto, la sua personalità cinica ed esplosiva, prenderà il sopravvento. Ovviamente tutti i personaggi di Boris hanno un carattere estremamente aggressivo, ma in Glauco prevalgono un'ironia e una mimica facciale irresistibili. Purtroppo il personaggio di Tirabassi apparirà nuovamente di rado in Boris.



3) A + B = C (1𝒙05)

In questo storico episodio di Boris ritroviamo una delle scene più iconiche dell'intera serie. Ovvero la famosa sequenza di presentazione del personaggio di Martellone (Massimiliano Bruno) e il suo classico tormentone, “bucio de culo”. L'ingresso di Martellone in campo è voluto dalla Rete, che pensa che la telenovela necessiti di una cosiddetta linea comica. Inutile dire che i pressoché scontati conflitti tra la drammaticità de Gli occhi del cuore e lo spirito grottesco di Martellone sono linfa per una serie di momenti imbarazzantissimi e assolutamente divertenti. Vediamo soprattutto un goffo tentativo da parte di Stanis La Rochelle (Pietro Sermonti) di essere spiritoso. E di fatto ci fa ridere, ma per altri motivi.



2) L'Italia che lavora (2𝒙11)

Che Corrado Guzzanti sia una delle figure recenti più influenti nella comicità del nostro paese, è un dato di fatto. In Boris, ci regala una delle interpretazioni migliori della sua carriera con il doppio personaggio dell'attore psicopatico Mariano Giusti e il suo agente, nonché guida spirituale, Padre Gabrielli. Il lavoro fatto sui due personaggi è semplicemente meraviglioso, in grado di donarci tra le scene più esilaranti dell'intera serie. È inoltre incredibilmente tragicomica la sotto trama di Sergio, il direttore di produzione, impegnato nello spendere, nei modi più assurdi, 25 mila euro dalla Rete e costretto a fatturare prima della fine della giornata lavorativa.



1) No Logo (2𝒙06)

L'apice di Boris lo si raggiunge nella puntata No Logo, che rivede la presenza del personaggio di Tirabassi. In questo episodio Glauco, René e Sergio cercheranno di mettere pubblicità occulta all'interno di un episodio de Gli occhi del cuore. Il tutto cercando di non farsi scoprire da Stanis che altrimenti esigerebbe una fetta dall'accordo.


È l'unica occasione, se escludiamo il film del , in cui vediamo Glauco e René assieme. Vedere i due cercare di piazzare una merendina durante un intervento chirurgico provoca una risata fragorosa ma amara. Boris è una satira, e nel corso delle sue tre stagioni si è distinto per mostrare il marcio che si nasconde dietro al sistema televisivo del nostro paese. Senza mai giudicarlo, senza mai portare una morale. Ma anzi mostrando dei personaggi distruttivi tra loro, che si tirano insulti dalla mattina alla sera, con migliaia di vizi e difetti ma che alla fine della giornata ci sembrano estremamente umani. Ed è per questo, forse, che amiamo Boris. Perché è dannatamente sincero.

The 5 best episode of Boris - The Italian off series

Sharif Meghdoud 𝒙 𝒙 Articles 𝒙 Evergreen 𝒙 Highlight 𝒙 TV Series

Home > Articles

On the occasion of Boris' return on Netflix, let's see together which are the best episodes of the Italian “off series”


A few series embody the meaning of cult better than Boris. Italian TV series, aired from to , which follows the events of a cinematographic crew struggling with the production of a soap opera of dubious quality, “Gli occhi del cuore” (The eyes of the heart). In a short time Boris has become a real cultural icon thanks to its mythical characters and, mostly, the memorable lines. Who has never watched Boris often feels excluded from a large part of the comedy that is shared mainly in Internet memes but also on cinematographic sets, behind the scenes of theaters and in movie nights with friends. In short, Boris must be watched at all costs, whether you like it or not.


With its recent return on Netflix, let's see together what are the best five episodes of the series.


5) Un'altra televisione è possibile (Another television is possible) (S03EP01 - S03EP02)

Let's start from the end, or rather, from the beginning of the end. The double episode which marks the beginning of the third season of Boris, gives us an original and hilarious perspective of the production company behind Gli occhi del cuore (The eyes of the heart), the Network. In this episode, René Ferretti (Francesco Pannofino), accompanied by Duccio (Ninni Bruschetta) and Arianna (Caterina Guzzanti), goes to Milan for the direction of the sitcom “Troppo Frizzante” (Too Sparkling). Here he will meet very particular comic figures, each with their own catchphrase, on the borderline between the annoying and the irritating. Iconic characters who remain, unfortunately, for these unique and wonderful episodes.



4) Una giornata particolare (A particular day) (S01EP12)

This episode introduces one of the most beautiful characters that the series could give to us, that is Glauco Benetti, played by a magnificent Giorgio Tirabassi. Glauco arrives on set to replace exceptionally René for the direction and very soon, his cynical and explosive personality, will take over. Obviously all the characters of Boris have an extremely aggressive character, but in Glauco an irresistible irony and facial expressions prevail. Unfortunately the character of Tirabassi will rarely appear again in Boris.



3) A + B = C (S01EP05)

In this historical episode of Boris we find again one of the most iconic scenes of the whole series. That is the famous presentation sequence of the character of Martellone (Massimiliano Bruno) and his classic catchphrase, “fucking lucky”. The entry of Martellone in the drama is decided by the Network, which thinks that the soap opera needs a so-called comic line. It goes without saying that the almost obvious conflicts between the drama of Gli occhi del cuore (The eyes of the heart) and the grotesque spirit of Martellone are nourishment for a series of very embarrassing and absolutely funny moments. We especially see an awkward attempt by Stanis La Rochelle (Pietro Sermonti) to be witty. It actually makes us laugh, but for other reasons.



2) L'Italia che lavora (Italy that works) (S02EP11)

That Corrado Guzzanti is one of the most influential recent figures in the Italian comedy, is a factual data. In Boris, gives us one of the best performances of his career with the double character of the psychopathic actor Mariano Giusti and his agent, as well as spiritual guide, Father Gabrielli. The work done on the two characters is simply wonderful, able to give us some of the most hilarious scenes of the whole series. It's also incredibly tragicomic the secondary story of Sergio, the production manager, engaged in spending, in the most absurd ways, 25 thousand euros given by the Network and forced to invoice before the end of the working day.



1) No Logo (S02EP06)

The acme of Boris is reached in the episode No Logo, which has the presence of the character played by Tirabassi. In this episode Glauco, René and Sergio will try to insert hidden publicity within an episode of Gli occhi del cuore (The eyes of the heart). All trying not to be discovered by Stanis who would otherwise demand a quote of the agreement.


It's the only opportunity, if we exclude the movie of , in which we see Glauco and René together. Seeing the two protagonists trying to place a snack during a surgery causes a loud but bitter laugh. Boris is a satire, and over the course of its three seasons it has stood out to show the rottenness that hides behind Italian television system. Without ever judging it, without ever bringing a moral. But rather by showing characters destructive among themselves, who insult each other from morning to evening, with thousands of vices and defects but who at the end of the day seem extremely human to us. And that is why, perhaps, we love Boris. Because it's terribly sincere.

Elenco delle news 2020

Fun

Merchandising | Acquista DVD e gadgets su Boris

Boris - La fuori serie italiana Stagione 01 Boris 2 Boris 3 Boris Il Film (DVD) Boris Il Film (Blu-ray) Boris 3 - Carmelo Travia Boris Il film - Elio e le storie tese Boris Il film - Carmelo Travia e Giuliano Taviani

Webmaster: Salvatore Blanca

© Boris Italia - . Boris Italia è un fansite dedicato alla serie tv italiana Boris. Dal , con gioia e passione.

Top