This website adheres to the EU Regulation /679, commonly known as GDPR. We use technical and third-party cookies to customize contents and ads, to provide social media features and to analyze our traffic. For more information, read the cookie policy and privacy policy.

  • Italy flag
  • United Kingdom flag

News 2020

Boris: all the quotes from the cult series

| LaScimmiaPensa.com

LaScimmiaPensa.com - Article - Boris: all the quotes from the cult series - Page 01 LaScimmiaPensa.com - Article - Boris: all the quotes from the cult series - Page 02 LaScimmiaPensa.com - Article - Boris: all the quotes from the cult series - Page 03 LaScimmiaPensa.com - Article - Boris: all the quotes from the cult series - Page 04 LaScimmiaPensa.com - Article - Boris: all the quotes from the cult series - Page 05 LaScimmiaPensa.com - Article - Boris: all the quotes from the cult series - Page 06 LaScimmiaPensa.com - Article - Boris: all the quotes from the cult series - Page 07 LaScimmiaPensa.com - Article - Boris: all the quotes from the cult series - Page 08 LaScimmiaPensa.com - Article - Boris: all the quotes from the cult series - Page 09 LaScimmiaPensa.com - Article - Boris: all the quotes from the cult series - Page 10 LaScimmiaPensa.com - Article - Boris: all the quotes from the cult series - Page 11 LaScimmiaPensa.com - Article - Boris: all the quotes from the cult series - Page 12 LaScimmiaPensa.com - Article - Boris: all the quotes from the cult series - Page 13 LaScimmiaPensa.com - Article - Boris: all the quotes from the cult series - Page 14

Italy flag United Kingdom flag Show/hide the transcription and the translation.

Boris: tutte le citazioni della serie cult

Così de botto senza senso una carrellata delle migliori citazioni di Boris

Di Aurelio Fattorusso -



Credo in te signoreeee, nato da Mariaaaa


Boris: tutte le citazioni cult della serie arrivata su Netflix che sarà possibile guardare o riguardare, e riguardare ancora per quelli più affezionati. Ma già da prima la serie tv tutta italiana era ormai diventata un vero e proprio cult. Scopriamo insieme allora cosa è rimasto di Boris a otto anni di distanza dall'ultima puntata, e nove dal film.


Trama


Boris è un pesciolino rosso, fidato compagno di René Ferretti, che con uno sguardo vitreo guarda, dalla sua boccia di vetro, compiersi un disastro televisivo. Suo malgrado Boris è testimone della lavorazione di una fiction troppo italiana, Gli Occhi del cuore, sul cui set si muovono personaggi assurdi. A partire proprio da René, passando dai membri della troupe fino agli attori (cani) e il direttore di produzione rappresentano figure e macchiette del mondo della televisione.



Cast

  • Francesco Pannofino: René Ferretti
  • Alessandro Tiberi: Alessandro
  • Caterina Guzzanti: Arianna Dell'Arti
  • Carolina Crescentini: Corinna Negri
  • Pietro Sermonti: Stanis La Rochelle
  • Eugenia Costantini: Cristina Avola Burkstaller
  • Karin Proia: Karin
  • Angelica Leo: Fabiana Hassler
  • Antonio Catania: Diego Lopez
  • Ninni Bruschetta: Duccio Patanè
  • Paolo Calabresi: Augusto Biascica
  • Alberto Di Stasio: Sergio Vannucci
  • Luca Amorosino: Alfredo
  • Ilaria Stivali: Gloria
  • Carlo De Ruggieri: Lorenzo
  • Roberta Fiorentini: Itala
  • Valerio Aprea: Sceneggiatore 1
  • Massimo De Lorenzo: Sceneggiatore 2
  • Andrea Sartoretti: Sceneggiatore 3


“Dai, dai, dai!”


A cazzo di cane!


Boris è una serie tv fatta a cazzo di cane, direbbe René Ferretti, che consideriamo un incapace o un genio, uno a cui sicuramente la qualità ha rotto il cazzo. Siete riuscite a cogliere tutte le citazioni di Boris? Bene! Abbiamo scritto questa frase così de botto senza senso, per omaggiare a modo nostro una serie tv che dopo soli 13 anni è già cult. Era il e Boris veniva messa in onda per la prima volta, e dopo appena 3 stagioni, e un film, è entrata di prepotenza nella storia della televisione italiana. Ma non solo la televisione, le battute, le scenette comiche e i personaggi di Boris fanno ormai parte dell'immaginario collettivo e del linguaggio comune. Ma cosa ha reso la serie tv così popolare ed iconica?


La particolarità di Boris risiede non tanto nella trama, unica di per sé, quanto nel modo in cui riusciva a parodiare tutta la televisione italiana. L'originalità della serie risiedeva nell'assurdità dei personaggi e delle trame nonsense che attingevano da uno scenario lavorativo, purtroppo, più che reale, o meglio surreale. Ma oltre i personaggi comici di produttori senza scrupoli, direttori incompetenti e attori incapaci c'era una profonda satira comprensibile da tutti noi. Perché tutti conosciamo, nostro malgrado, cosa è e cosa rappresenta la tv italiana con le sue fiction smielate pensate per intrattenere le casalinghe di Voghera. Oltre alle risate, e tanti bellissimi ricordi ci sono rimaste di Boris tutte le citazioni cult della serie, da poter usare in qualsiasi discorso. Ecco una guida pratica da seguire se volete fare colpo ad una festa, con gli amici o con il tipo/a che vi piace. Dai! Dai! Dai!



Boris: le citazioni cult



il cast di Boris


Genio!


Tra le cose che saltano immediatamente all'orecchio è il modo di comunicare di René, star indiscussa della show e attorno al quale ruota la storia. Il regista scapestrato ha un modo tutto suo di esprimersi e di rivolgersi alla sua troupee ricorrendo a dei tic linguistici, tra cui: Genio!


A cazzo di cane!


La filosofia di René è tutta qua, racchiusa in quattro parole: a cazzo di cane. Il suo modus operandi, che esprime l'atteggiamento frustrato e sconfitto, con il quale porta avanti la lavorazione della fiction. Vi rispecchiate? Anche voi fate le cose a cazzo di cane?


Cagna maledetta


Nel vocabolario di René possiamo trovare tantissime imprecazioni e ingiurie, e come dargli torto considerando gli attori con cui è costretto a lavorare? Tra questi c'è Corinna, la protagonista della serie le cui scarse doti recitative le hanno fatto guadagnare l'appellativo di cagna maledetta.


La qualità c'ha rotto er cazzo


Nonostante tutto però nella terza stagione René prova a cambiare le carte in tavola con un fiction diversa, migliore. Ma presto si scontra con l'impossibilità della televisione italiana di cambiare e produttori e sceneggiatori incapaci. E dopo l'ennesimo fallimento, frustrato riprende in mano la lavorazione di Occhi del cuore, con un nuovo slogan: la qualità c'ha rotto er cazzo! Quindi Smarmella! Apri tutto!


Troppo italiano


Il problema di Occhi del cuore infondo, come sottolinea più volte Stanis (fulcro comico di Boris) è che è troppo italiano. Ma per Stanis forse anche l'Italia è troppo italiana, perchè il problema delle cose troppo italiane è che sono fatte male, sono brutte. Lo sa bene il suo amico Wim Wenders, regista poco italiano, di cui Stanis ha anche il numero di telefono personale.



sul set



Immagini che puoi sentire


I Toscani


Il problema vero dell'Italia però, secondo Stanis, sono i toscani, che hanno devastato questo paese.

Però c'è un'altra cosa che voglio dirti, che credo sia il vero, grande merito di questa fiction: è che non ci sono i toscani, capisci? Cioè nessuno che dice “la mi' mamma”, “il mi' babbo”, “passami la harne, la harta...” eh? Perché con quella c aspirata e quel senso dell'umorismo da quattro soldi i toscani hanno devastato questo Paese e questo lo devi scrivere per favore.


Stanley Kubrick


La citazione forse più celebre ed iconica di Stanis, e se siete iscritti ad una qualsiasi community di cinefili lo saprete bene, è quella su Stanley Kubrick.

Io considero Kubrick un incapace! Lo considero il classico esempio di instabilità artistica, abbia pazienza! È uno che affrontava un genere, falliva e passava a un altro genere. Come lo vogliamo chiamare? Eh? Poi anni e anni da un film a un altro. Anni e anni di che cosa, eh? Di profondo imbarazzo per il film precedente, abbia pazienza!


Bucio de culo!


Non tra i personaggi fissi, o quelli più celebri, di Boris, ma a suo modo Martellone ha contribuito a segnare il successo della serie. Un personaggio, interpretato da Massimiliano Bruno, che bene incarna la figura del comico italiano, con la sua frase-tormentone: bucio de culo! Martellone viene chiamato per un ruolo in Occhi del cuore proprio per dare alla fiction una linea, ancora di più, comica.


Così de botto senza senso


Il vero problema di Occhi del cuore però sono gli sceneggiatori, che nella loro mediocrità ci sguazzano e che fanno le cose de botto senza senso. Tanto sono pigri che hanno addirittura dei tasti veloce da usare per inserire espedienti ed escamotage narrativi, come F4: basito. E nel sesto episodio della prima stagione volevano far scopare così de botto senza senso i personaggi della fiction, per dare quel tocco von trieriano. Zeniaaaale!


Stocazzo!


Un'altra meteora di Boris, ma non per questo meno incisiva di altri personaggi, è Mariano Giusti (Corrado Guzzanti) che interpreta il Conte in Occhi del cuore. Celebre per il suo atteggiamento aggressivo e gli scatti d'ira è un po' il nostro animale guida.

Mi sono rotto il cazzo! Quando tre anni fa mi hanno offerto questo ruolo, mi dicevano questo conte è un personaggio che cambia, che è cattivo ma poi diventa buono, 'sto conte si trasforma, 'sto conte è 'na sinfonia, 'sto conte questo... e invece 'sto conte 'sto cazzo! Lo posso dire, padre? 'Sto cazzo!

Boris: all the quotes from the cult series

So suddenly meaningless an overview of Boris's best quotes

By Aurelio Fattorusso -



I believe in you Lordddd, born from Mariaaaa


Boris: all the cult quotes of the series arrived on Netflix that will be possible to watch at or rewatch, and rewatch again for those who are most fond of it. But already before the all-Italian TV series had by now become a real cult. Let's find out together what is left of Boris eight years after the last episode, and nine from the movie.


Plot


Boris is a goldfish, trusted friend of René Ferretti, that with a glassy gaze watches, from its glass bowl, the evolution of a television disaster. Unfortunately Boris witnesses the production of a too Italian drama, Gli Occhi del cuore (The eyes of the heart), on whose set absurd characters move. Starting right from René, passing from the members of the crew until the (dogs) actors and the production manager represent figures and caricatures of the world of television.



Cast

  • Francesco Pannofino: René Ferretti
  • Alessandro Tiberi: Alessandro
  • Caterina Guzzanti: Arianna Dell'Arti
  • Carolina Crescentini: Corinna Negri
  • Pietro Sermonti: Stanis La Rochelle
  • Eugenia Costantini: Cristina Avola Burkstaller
  • Karin Proia: Karin
  • Angelica Leo: Fabiana Hassler
  • Antonio Catania: Diego Lopez
  • Ninni Bruschetta: Duccio Patanè
  • Paolo Calabresi: Augusto Biascica
  • Alberto Di Stasio: Sergio Vannucci
  • Luca Amorosino: Alfredo
  • Ilaria Stivali: Gloria
  • Carlo De Ruggieri: Lorenzo
  • Roberta Fiorentini: Itala
  • Valerio Aprea: Screenwriter 1
  • Massimo De Lorenzo: Screenwriter 2
  • Andrea Sartoretti: Screenwriter 3


“Come on, come on, come on!”


To fucking dog!


Boris is a tv series made to fucking dog, as René Ferretti would say, that we consider an incapable or a genius, one to who definitely the quality has fucked with him. Have you managed to catch all the quotes from Boris? Good! We have written this sentence so suddenly meaningless, to pay homage in our own way to a TV series that after only 13 years is already a cult. It was and Boris was aired for the first time, and after just 3 seasons, and a movie, has entered by force in the history of Italian television. But not only the television, the lines, the comic scenes and the characters of Boris are by now part of the collective imagination and common language. But what has made the TV series so popular and iconic?


The particularity of Boris lies not so much in the plot, unique in itself, as well as in the way it managed to parody all of Italian television. The originality of the series lied in the absurdity of the characters and nonsense plots that drew from a working scenario, unfortunately, more than real, or rather surreal. But beyond the comic characters of unscrupulous producers, incompetent directors and incompetent actors there was a deep satire understandable by all of us. Because we all know, unfortunately, what is and what Italian TV represents with its honeyed dramas made to entertain the housewives of Voghera. In addition to the laughters, and many beautiful have remained to us of Boris all the cult quotes from the series, to be used in any speech. Here is a practical guide to follow if you want to impress at a party, with friends or with the girl/boy you like. Come on! Come on! Come on!



Boris: the cult quotes



the cast of Boris


Genius!


Among the noteworthy things is the way of communicating of René, undisputed star of the show and around which the story revolves. The reckless director has his own way of expressing himself and addressing his crew using linguistic tics, including: Genius!


To fucking dog!


The philosophy of René is all here, enclosed in four words: to fucking dog. His modus operandi, which expresses the frustrated and defeated attitude, with which he carries out the production of the drama. Do you reflect yourself? Even you do things to fucking dog?


Damned bitch


In the vocabulary of René we can find a lot of curses and insults, and how to blame him considering the actors he's forced to work with? Among these there is Corinna, the protagonist of the series whose poor acting skills made her give the nickname of damned bitch.


The quality has fucked with us


Despite everything however in the third season René tries to change the cards on the table with a different, better drama. But he soon clashes with the impossibility of Italian television to change and unable producers and screenwriters. And after yet another failure, frustrated he takes over the processing of Occhi del cuore (The eyes of the heart), with a new slogan: the quality has fucked with us! So Open all the light! Open all!


Too Italian


The problem of Occhi del cuore (The eyes of the heart) eventually, as Stanis points out several times (comic fulcrum of Boris) is that it's too Italian. But for Stanis perhaps even Italy is too Italian, because the problem with things that are too Italian is that they're badly done, they're ugly. It's well known by his friend Wim Wenders, director little Italian, of which Stanis also has the personal telephone number.



on the set



Pictures you can hear


The Tuscans


The real problem of Italy however, according to Stanis, are the Tuscans, who have devastated this country.

But there is another thing I want to tell you, which I think is the real, great merit of this drama: is that there are no Tuscans, do you understand? That is no one who says “my mom”, “my dad”, “pass me the meat, the card...” eh? Because with that c aspirated and that cheap sense of humor the Tuscans have devastated Italy and you have to write this please.


Stanley Kubrick


Perhaps the most famous and iconic quote of Stanis, and if you are a member of any cinephile community you will know it well, is the one about Stanley Kubrick.

I consider Kubrick an incompetent! I consider him the classic example of artistic instability, have patience! He's one who faced one genre, failed and moved on to another genre. How do we want to call him? Huh? Then years and years from one movie to another. Years and years of what, huh? Of deep embarrassment for the previous movie, have patience!


Fucking lucky!


Not among the regular characters, or the most famous ones, of Boris, but in his own way Martellone contributed to mark the success of the series. A character, played by Massimiliano Bruno, that well embodies the figure of the Italian comedian, with his catchphrase: Fucking lucky! Martellone is called for a role in Occhi del cuore (The eyes of the heart) just to give drama an, even more, comic line.


So suddenly meaningless


The real problem of Occhi del cuore (The eyes of the heart) however are the scriptwriters, who wallow in their mediocrity and that make things so suddenly meaningless. They are so lazy that they even have some quick keys to use to insert expedients and narrative tricks, as F4: astonished. And in the sixth episode of the first season they wanted to get fucked so suddenly meaningless the characters of the drama, to give that touch Von Trier-style. Brilliaaaant!


This shit!


Another meteor of Boris, but not for this less incisive than other characters, is Mariano Giusti (Corrado Guzzanti) who plays the Count in Occhi del cuore (The eyes of the heart). Famous for his aggressive attitude and outbursts of anger he's a bit our guide animal.

I broke my dick! When I was offered this role three years ago, they told me this count is a character who changes, who is bad but then becomes good, this count transforms, this count is a symphony, this count this... and instead this count this shit! Can I tell it, Father? This shit!

List of the news 2020

Fun

Merchandising | Buy DVD and gadgets about Boris

Boris - The Italian off series Season 01 Boris 2 Boris 3 Boris The movie (DVD) Boris The movie (Blu-ray) Boris 3 - Carmelo Travia Boris The movie - Elio e le storie tese Boris The movie - Carmelo Travia e Giuliano Taviani

Webmaster: Salvatore Blanca

© Boris Italia - . Boris Italia is a fansite about Italian tv series Boris. Since , with joy and passion.

Top