Questo sito web aderisce al Regolamento UE /679, comunemente denominato GDPR. Utilizziamo cookies propri e di terze parti per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Per maggiori informazioni, leggi la cookie policy e privacy policy.

News 2020

Boris (Stagioni 1-3)

| IsolaIdeale.Blogspot.com

IsolaIdeale.Blogspot.com - Articolo - Boris (Stagioni 1-3) - Pagina 01 IsolaIdeale.Blogspot.com - Articolo - Boris (Stagioni 1-3) - Pagina 02 IsolaIdeale.Blogspot.com - Articolo - Boris (Stagioni 1-3) - Pagina 03 IsolaIdeale.Blogspot.com - Articolo - Boris (Stagioni 1-3) - Pagina 04

Icona plus Mostra tutti gli screenshots [05]

Bandiera dell'Italia Bandiera del Regno Unito Mostra/nascondi la trascrizione e la traduzione.

giovedì


Boris (Stagioni 1-3)



Tra le mie Serie TV preferite di sempre ce n'è anche una italiana. Una Serie di un genere che di solito non amo tantissimo, a parte delle eccezioni come "The Big Bang Theory" o "The Office". Stiamo parlando ovviamente di "Boris", Serie TV di 3 Stagioni andata in onda ormai qualche anno fa, e che, ahimè, non è più tornata; a parte un film altrettanto interessante.

La genialità di questa Serie tutta italiana la si può constatare da subito, già dalla sigla iniziale, "Gli Occhi del Cuore" cantata dai mitici Elio e le Storie Tese. La sigla ci presenta subito i personaggi più importanti, a cominciare dal povero Stagista Alessandro. E via, con una serie di personaggi straordinari, che a fine visione ci resteranno nel cuore.

Ma torniamo al cuore, appunto. Anzi, ai suoi occhi...


Perché "Boris", che poi altro non è che il nome del Pesciolino Rosso nella boccia che si porta sempre dietro il Regista (e che cambia a ogni suo nuovo progetto, rifacendosi nei nomi ai miti del Tennis), è geniale anche nella struttura. Nella Fuori Serie Italiana, infatti, seguiamo il dietro le quinte di un set televisivo alle prese con la fiction "Gli Occhi del Cuore 2". Attori impresentabili e sceneggiature imbarazzanti daranno quindi vita a una Serie nella Serie a cui ben presto, nonostante faccia decisamente cagare, ci affezioneremo parecchio. Sì, perché io non vedevo l'ora di saperne di più di quella storia imbarazzante ambientata in un ospedale, con il dottor Giorgio interpretato dal grande attore, anzi dal divo Stanis La Rochelle interpretato da Pietro Sermonti. E accanto a Giorgio, ecco Giulia, interpretata dalla star Corinna Negri interpretata a sua volta da Carolina Crescentini. Ma come recitano i due attori principali di "Gli Occhi del Cuore"? Vi basterà sentire i commenti del mitico Regista René Ferretti (straordinario Francesco Pannofino) durante le riprese per capirlo. Già, il Regista, il mio personaggio preferito in assoluto; rido ancora adesso nel ricordare i suoi commenti durante le riprese, e i suoi inni alla "non qualità". Ma di personaggi iconici, "Boris", ce ne ha regalati tanti. Dicevamo di Stanis, il divo che se la tira, a tratti (tanti) insopportabile, e che vede sempre oltre, anzi oltreconfine, perché lui, si sa, odia ciò che nella fiction... è troppo italiano. Come troppo italiano, direi, è il mitico Direttore della Fotografia, Duccio, che con l'Elettricista Biascica forma un duo formidabile di un certo tipo di italianità spesso riscontrata in molti ambienti lavorativi. Ma salendo su, ai piani alti, fino ad arrivare al terribile Dottor Cane, di certo le cose non migliorano...

Bravi e divertenti lo Stagista e l'Assistente alla Regia, Alessandro e Arianna. Straordinarie anche tutte le varie attrici che si alterneranno nel corso di "Boris", anzi, de "Gli Occhi del Cuore" (e non solo; ma niente Spoiler neanche qui). Permettetemi però la mia personale preferenza: Karin. Occhi a cuoricino. Grazie.

Ah... e che dire dei tre Sceneggiatori? "A pezzi di merda! Stronzi!" Così... de botto! Straordinari. Fantastico anche il personaggio (o personaggi) interpretato da Corrado Guzzanti (sua sorella Caterina è Arianna).

Per concludere, senza anticipare nulla a chi, povero lui, ancora non ha visto questa Serie (correte a farlo), "Boris" è, peccato per il buon Stanis, un vero e proprio ritratto di un certo tipo di italianità nel mondo del lavoro e, soprattutto, dello spettacolo: incapaci raccomandati, ricerca del maggior guadagno possibile a discapito della qualità, cinismo allo stato puro condito da falsità e ipocrisie varie. E, se non fosse per René e gli altri, ci sarebbe davvero da piangere di fronte a uno scenario del genere.

Bello anche il finale, con una sorta di colpo di scena con René che...

L'ho già detto correte a vederlo? O rivederlo, come ho fatto io.

E... Azione!

(Voto: 10 - Perché a noi la qualità c'ha rotto il cazzo! Viva la merda!)

Thursday


Boris (Seasons 1-3)



Among my favorite TV series of all time there is also an Italian one. A Series of a genre that I usually don't love very much, apart from exceptions like "The Big Bang Theory" or "The Office". We're obviously talking about "Boris", TV Series of 3 Seasons aired a few years ago, and that, alas, has never returned; apart from an equally interesting movie.

The genius of this all-Italian Series can be seen immediately, already from the opening sequence, "Gli Occhi del Cuore" (The eyes of the heart) sung by the mythicals Elio e le Storie Tese. The opening theme immediately introduces us to the most important characters, starting with the poor Intern Alessandro. And so, with a series of extraordinary characters, who will remain in our hearts at the end of the vision.

But let's go back to the heart, in fact. Indeed, to its eyes...


Because "Boris", which is nothing more than the name of the Little Goldfish in the bowl that the Director always carries with him (and that changes with each of his new project, referring to the names of famous Tennis players), is also brilliant in the structure. In the Italian Off Series, indeed, we follow the behind the scenes of a TV set struggling with the drama "Gli Occhi del Cuore 2" (The eyes of the heart). Unpresentable actors and embarrassing scripts will therefore give life to a Series in the Series that we will soon become very attached to, despite being decidedly crap. Yes, because I couldn't wait to find out more about that embarrassing story set in a hospital, with Doctor Giorgio played by the great actor, indeed by the star Stanis La Rochelle interpreted by Pietro Sermonti. And next to Giorgio, here Giulia, played by the star Corinna Negri interpreted in turn by Carolina Crescentini. But how do the two main actors of "Gli Occhi del Cuore" (The eyes of the heart) play? Just hear the comments of the legendary Director René Ferretti (extraordinary Francesco Pannofino) during the shootings to understand it. Yeah, the Director, my favorite character ever; I still laugh to remember his comments during the shootings, and his hymns to "not quality". But, "Boris", has given us so many iconic characters. We talked about Stanis, the presumptuous star, sometimes (often) unbearable, and who always sees beyond, indeed beyond the border, because he, you know, hates what in the drama... is too Italian. As too Italian, I would say, is the mythical Director of Photography, Duccio, than with the Electrician Biascica forms a formidable duo of a certain type of Italian spirit often found in many working environments. But going up, to the network executives, until you get to the terrible President Cane, certainly things don't improve...

Good and funny the Intern and the First Assistant Director, Alessandro and Arianna. Also extraordinary are all the various actresses who will alternate in the course of "Boris", indeed, of "Gli Occhi del Cuore" (The eyes of the heart) (and not only; but no Spoiler not even here). But allow me my personal preference: Karin. Heart-shaped eyes. Thank you.

Well... and what to say about the three Screenwriters? "Hey pieces of shit! Assholes!" So... suddenly! Extraordinary. Also fantastic the character (or characters) interpreted by Corrado Guzzanti (his sister Caterina plays Arianna).

To conclude, without anticipating anything to those who, poor them, have not yet watched this Series (run to do it), "Boris" is, pity about the good Stanis, a true portrait of a certain type of Italianness in the world of work and, above all, of entertainment: incapable ones recommended, seeking the greatest possible gain at the expense of quality, pure cynicism spiced up with various falsehoods and hypocrisies. And, if it weren't for René and the others, there would really be crying in front of such a scenario.

The ending is also beautiful, with a kind of twist with René that...

Have I already said, go to watch it? Or watch it again, like I did.

And... Action!

(Vote: 10 - Because the quality has fucked with us! Hurrah for the shit!)

Elenco delle news 2020

Boris 4 | Le news sugli sviluppi della quarta stagione di Boris

Ultimi articoli del blog

Ultime news

Merchandising | Acquista DVD e gadgets su Boris

Boris - La fuori serie italiana Stagione 01 Boris 2 Boris 3 Boris Il Film (DVD) iPhone Tough Case (Smarmella! by Duperdu) Throw Pillow (Boris TV by swear) Comforter (Sto molto bene - Boris (white) by Warcry4) Classic Mug (A cazzo di cane - Boris by Madalpaca92) Laptop Sleeve (È stato... | Boris by ijijojajo) Mask (F4 BASITO | Serie Tv Italiana Boris by ChiaraKali)

WebmasterCookie policyPrivacy policy

© Boris Italia - . Boris Italia è un fansite dedicato alla serie tv italiana Boris. Dal , con gioia e passione.

Top