Questo sito web aderisce al Regolamento UE /679, comunemente denominato GDPR. Utilizziamo cookies propri e di terze parti per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Per maggiori informazioni, leggi la cookie policy e privacy policy.

  • Bandiera dell'Italia
  • Bandiera del Regno Unito

News 2020

Personaggi iconici: René Ferretti di Boris, interpretato da Francesco Pannofino

| FilmPost.it

FilmPost.it - Articolo - Personaggi iconici: René Ferretti di Boris, interpretato da Francesco Pannofino - Pagina 01 FilmPost.it - Articolo - Personaggi iconici: René Ferretti di Boris, interpretato da Francesco Pannofino - Pagina 02 FilmPost.it - Articolo - Personaggi iconici: René Ferretti di Boris, interpretato da Francesco Pannofino - Pagina 03 FilmPost.it - Articolo - Personaggi iconici: René Ferretti di Boris, interpretato da Francesco Pannofino - Pagina 04 FilmPost.it - Articolo - Personaggi iconici: René Ferretti di Boris, interpretato da Francesco Pannofino - Pagina 05 FilmPost.it - Articolo - Personaggi iconici: René Ferretti di Boris, interpretato da Francesco Pannofino - Pagina 06

Bandiera dell'Italia Bandiera del Regno Unito Mostra/nascondi la trascrizione e la traduzione.

🏠 Home / Curiosità / Personaggi iconici: René Ferretti di Boris, interpretato da Francesco Pannofino


Curiosità Rubriche

Personaggi iconici: René Ferretti di Boris, interpretato da Francesco Pannofino


Analizziamo insieme in questo appuntamento della rubrica "personaggi iconici", uno dei personaggi più cult delle serie tv italiane: René Ferretti!


Michele Signorino 3 minuti di lettura


Per la nostra rubrica “Personaggi iconici” oggi approfondiremo un personaggio unico ed inimitabile: René Ferretti. Interpretato da Francesco Pannofino, René Ferretti è uno dei protagonisti della “fuori serie” italianaBoris. Prima di addentrarci nell'approfondimento del personaggio è sicuramente d'obbligo chiarire cosa rappresenti questo prodotto televisivo. Per i pochi che non conoscessero Boris, questa è una serie italiana andata in onda su Fox ed è, negli anni, diventata un vero e proprio culto per milioni di spettatori.


Il trio di sceneggiatori Luca Vendruscolo, Giacomo Ciarrapico e Mattia Torre che ha dato vita a Boris è riuscito a raccontare le storture del sistema produttivo cinematografico e televisivo italiano con rara sagacia. Un microcosmo all'interno del quale gravitano personalità politiche e religiose, amici di amici e veri professionisti costretti ad abbassare il loro standard per poter lavorare. Niente di più e nulla di meno rispetto a ciò che si trova all'interno di un qualsiasi luogo lavorativo nella nostra ridente Italia. L'eccezionale che si fa normale e viceversa, un concetto portato all'estremo e che trova la sua massima espressione in René Ferretti, fulcro dell'intera serie tv.


Indice


Gli occhi del cuore - Personaggi iconici: René Ferretti di Boris

Divertente, spregiudicata ed inimitabile, Boris è stata una serie che, al di là del surrealismo delle situazioni in scena, è risultata fra le più oneste e sincere del panorama televisivo. Nonostante l'assurdità delle situazioni, infatti, Boris è una delle pochissime serie che è riuscita a rappresentare l'italianità nella maniera più realistica e credibile. Il culto di Boris si è andato rinsaldando soprattutto grazie al parco di personaggi e relativi interpreti che li hanno portati sullo schermo. Ambientato sul set di una squallida telenovela italiana, Boris ne racconta il dietro le quinte con tutti i personaggi bizzarri che lo popolano quotidianamente. E, fra questi, il personaggio più iconico è sicuramente René Ferretti, il regista di Occhi del Cuore 2.


Renato Ferretti è un regista ormai cinquantenne che si ritrova, suo malgrado, a dirigere un prodotto di infima qualità e dal bassissimo appeal artistico. René Ferretti rappresenta uno dei personaggi che meglio hanno descritto buona parte del popolo italiano: disilluso, stanco, arreso. Pur non avendo la possibilità di vedere e conoscere il passato del regista, quello che è chiaro è che René, nei suoi primi anni, abbia avuto le proprie soddisfazioni artistiche alle quali hanno seguito importanti riconoscimenti. Ma, come spesso accade, la sua carriera è iniziata a declinare fino a diventare un regista di soap opera e pubblicità.



Boris, Wilder per Fox International Channels Italy


Io sono il re della m***a!

Occhi del cuore rappresenta, probabilmente, il punto più basso della carriera del regista, che, consapevole di ciò, è il primo a riconoscere l'abisso in cui sta affondando. Alla guida di una troupe decisamente demotivata e scansafatiche, René si ritrova a svolgere un compito decisamente complicato: portare a termine un progetto in cui nessuno crede. In René si ritrova costantemente un dualismo che è presente durante il corso di tutte le stagioni (e del film). Da un lato il personaggio riconosce lo scempio che sta dirigendo, dall'altro il suo orgoglio lo spinge a riconoscerne qualità inesistenti, difendendo la propria opera a discapito di qualunque critica.


Attori senza talento, troupe tecnica incompetente, collaboratori tossici ed alcolizzati: sono solo alcuni dei personaggi che popolano quotidianamente il set. La motivazione alla base del successo di Boris e più in particolare del personaggio di René Ferretti è molto semplice: René è italiano. Nel dire ciò bisogna precisare molte cose. Boris è stato capace di rappresentare “l'Italia a lavoro” come nessuno prima. Sfruttamento, nepotismo, precarietà, raccomandazioni: anche il magico mondo della fiction viene inghiottito da questi comportamenti malsani.


La giriamo! - Personaggi iconici: René Ferretti di Boris

René rappresenta, nella sua posizione, un personaggio quasi gattopardesco. Nella filosofia del capolavoro letterario di Tomasi di Lampedusa, infatti, sembra scritto ed immutabile: perché tutto rimanga com'è, tutto deve cambiare. Il personaggio di René si trova, suo malgrado, ad essere portatore di tale filosofia. Se, infatti, il suo carattere combattivo e rivoluzionario fa spesso capolino nel quotidiano del regista, il più delle volte è il René rassegnato ad avere la meglio.


La rassegnazione lo porta ad accettare di girare prodotti di infima qualità, a lavorare con collaboratori mediocri ed accontentarsi del minimo sindacale, limitandosi a “portare a casa le scene”. La quantità che sacrifica la qualità. Non sarà difficile, dunque, vedere il regista denigrare in maniera plateale la propria creatura, salvo poi esaltarla dopo qualche secondo. Quello che accomuna tutte queste sfaccettature di René è indubbiamente il suo spirito combattivo, un vero guerriero che spesso si limita a combattere battaglie piuttosto ridicole e degradanti.



Boris, Wilder per Fox International Channels Italy.


Io faccio il limoncello

Nella sua continua ricerca della qualità, René mostrerà spesso un temperamento decisamente esuberante e scoppiettante, che si risolverà in sfuriate leggendarie ed indimenticabili. Il tutto per tirar fuori dal letame almeno una rosa. René vive per le piccole soddisfazioni, perché è consapevole che il tempo delle grandi è finito. Una scena venuta alla meno peggio, un limoncello fatto con le proprie mani o un corto girato di nascosto: René vive di questo. Difficilmente si trova, e si ritroverà, un personaggio del genere in una serie tv. La scelta di Pannofino risulta perfetta ed azzeccata, con l'attore capitolino che offre la migliore performance attoriale della propria carriera. Impossibile pensare un René Ferretti diverso da Francesco Pannofino.


Vedi Arianna... un uomo sa quando sta per arrivare la fine. Alcuni vanno a meditare davanti al mare. Altri trovano conforto in famiglia. Io faccio il limoncello.

🏠 Home / Curiosity / Iconic characters: René Ferretti of Boris, played by Francesco Pannofino


Curiosity Sections

Iconic characters: René Ferretti of Boris, played by Francesco Pannofino


Let's analyze together in this appointment of the section "iconic characters", one of the most cult characters of the Italian TV series: René Ferretti!


Michele Signorino 3 minutes of reading


For our section “Iconic characters” today we will analyze an unique and inimitable character: René Ferretti. Interpreted by Francesco Pannofino, René Ferretti is one of the protagonists of the Italian “off series” Boris. Before going deeper into the in-depth analysis of the character, it's definitely important to clarify what this TV product represents. For the few who didn't know Boris, this is an Italian series aired on Fox and it has, over the years, become a real cult for millions of spectators.


The trio of screenwriters Luca Vendruscolo, Giacomo Ciarrapico and Mattia Torre which has written Boris managed to tell the distortions of the Italian cinematographic and television production system with rare sagacity. A microcosm within which political and religious personalities exist, friends of friends and true professionals forced to lower their standard in order to work. Nothing more and nothing less than what is found in any working place in Italy. The exceptional that becomes normal and vice versa, a concept taken to the extreme and which finds its maximum expression in René Ferretti, the fulcrum of the entire TV series.


Index


The eyes of the heart - Iconic characters: René Ferretti of Boris

Funny, reckless and inimitable, Boris has been a series that, beyond the surrealism of the situations on stage, was among the most honest and sincere on the television scene. Despite the absurdity of the situations, in fact, Boris is one of the very few series that has managed to represent the Italianness in the most realistic and credible way. The cult of Boris has strengthened mainly thanks to the park of characters and their interpreters that have brought them to the screen. Set on the set of a seedy Italian soap opera, Boris tells the behind the scenes with all the bizarre characters that populate it daily. And, among these, the most iconic character is certainly René Ferretti, the director of Occhi del Cuore 2 (The eyes of the heart 2).


Renato Ferretti is a fifty years old director who, unfortunately, is busy directing a product of the lowest quality and with a very low artistic appeal. René Ferretti represents one of the characters that has best described most of the Italian people: disillusioned, tired, surrendered. Despite not having the opportunity to see and know the director's past, is clear that René, in his early years, had his own artistic satisfactions which were followed by important awards. But, as often happens, his career began to decline until to become a director of soap operas and advertisings.



Boris, Wilder for Fox International Channels Italy


I'm the king of the s**t!

Occhi del cuore (The eyes of the heart) represents, probably, the lowest level of the director's career, who, aware of this, is the first to recognize the abyss in which he's sinking. Leading a crew decidedly unmotivated and slacker, René has to perform a decidedly complicated task: to carry out a project in which nobody believes. In René is constantly found a dualism which is present during all seasons (and the movie). On the one hand the character recognizes the mess he's directing, on the other one his pride pushes him to recognize non-existent qualities, defending his own work to the detriment of any criticism.


Untalented actors, incompetent technical crew, toxic and alcoholic collaborators: they're just some of the characters who populate the set daily. The motivation behind the success of Boris and more particularly of the character of René Ferretti is very easy: René is Italian. In saying this many things must be clarified. Boris has been able to represent “Italy at work” like nobody before. Exploitation, nepotism, precariousness, recommendations: even the magical world of the drama is swallowed up by these unhealthy behaviors.


Let's shoot it! - Iconic characters: René Ferretti of Boris

René represents, in his position, a character almost gattopardesco. In the philosophy of the literary masterpiece by Tomasi di Lampedusa, indeed, it seems written and unchanging: in order that everything remains as it's, everything must change. The character of René is, unfortunately, a bearer of this philosophy. If, indeed, his combative and revolutionary character often comes out in the director's daily life, most of the times is René resigned to have the upper hand.


The resignation leads him to accept to shoot poor quality products, to work with mediocre collaborators and to settle for the minimum wage, limiting himself to “bring home the scenes”. The quantity that sacrifices the quality. It will not be difficult, therefore, to see the director blatantly denigrate his work, only to exalt it after a few seconds. What unites all these aspects of René is undoubtedly his fighting spirit, a true warrior who often limits himself to fighting rather ridiculous and degrading battles.



Boris, Wilder for Fox International Channels Italy.


I make the limoncello

In his continuous search for quality, René will often show a decidedly exuberant and rippling temperament, which will result in legendary and unforgettable outbursts. All this to get at least one rose out of rubbish. René lives for small satisfactions, because he's aware that the time of the great ones is over. A scene that resulted the worst one, a limoncello done with your own hands or a short film shot secretly: René lives on this. It's difficult to find, and you will find again, such a character in a TV series. The choice of Pannofino is perfect and exact, with the Roman actor offering the best actor performance of his career. Impossible to think of René Ferretti different from Francesco Pannofino.


Listen Arianna... a man knows when the end is coming. Some go to meditate in front of the sea. Others find comfort in family. I make limoncello.

Elenco delle news 2020

Fun

Merchandising | Acquista DVD e gadgets su Boris

Boris - La fuori serie italiana Stagione 01 Boris 2 Boris 3 Boris Il Film (DVD) Boris Il Film (Blu-ray) Boris 3 - Carmelo Travia Boris Il film - Elio e le storie tese Boris Il film - Carmelo Travia e Giuliano Taviani

Webmaster: Salvatore Blanca

© Boris Italia - . Boris Italia è un fansite dedicato alla serie tv italiana Boris. Dal , con gioia e passione.

Top