Questo sito web aderisce al Regolamento UE /679, comunemente denominato GDPR. Utilizziamo cookies propri e di terze parti per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Per maggiori informazioni, leggi la cookie policy e privacy policy.

News 2020

Caterina Guzzanti: «Io, Boris e la satira»

| Corriere della Sera

Corriere della Sera - Articolo - Caterina Guzzanti: «Io, Boris e la satira» - Pagina 01 Corriere della Sera - Articolo - Caterina Guzzanti: «Io, Boris e la satira» - Pagina 02 Corriere della Sera - Articolo - Caterina Guzzanti: «Io, Boris e la satira» - Pagina 03 Corriere della Sera - Articolo - Caterina Guzzanti: «Io, Boris e la satira» - Pagina 04

Bandiera dell'Italia Bandiera del Regno Unito Mostra/nascondi la trascrizione e la traduzione.

Caterina Guzzanti: «Io, Boris e la satira»

Intervista

L'attrice romana commenta il successo delle repliche della serie tv. «È cult perché con il tempo non ha perso forza»

Chi è

Caterina Guzzanti (Roma, , attrice, comica e imitatrice, è figlia del giornalista Paolo e sorella minore dei comici Sabina e Corrado. L'esordio è con «Pippo Chennedy Show”. Tra i suoi programmi tv, “L'ottavo nano», «Parla con me», «Sostiene Bollani». Al cinema ha debuttato con «Le faremo tanto male» di Pino Quartullo e recitato in «Tutta la vita davanti» di Paolo Virzì, «Oggi sposi» di Luca Lucini, «Boris Il film» di Ciarrapico, Torre, Vendruscolo, «Confusi e felici» di Max Bruno, «Modalità aereo» di Fausto Brizzi

Che continuasse a occupare un posto speciale nel cuore del pubblico lo sapevano tutti. Ma le dimensioni del successo della riproposizione su Netflix delle tre stagioni di Boris (andata in onda su Fox dal al e diventato un culto grazie al tam tam del pubblico) ha stupito anche i diretti interessati. Come conferma Caterina Guzzanti, l'instancabile e disincantata Arianna Dell'Arti. «Un affetto incredibile, la cosa che mi fa più piacere è che questa nuova ondata di popolarità tocca una nuova generazione di spettatori». Incontrandola per strada - o più facilmente, sui social network - i nuovi fan ringraziano, fanno domande e complimenti. Postano i tormentoni dei personaggi (René Ferretti, Stanis, Biascica, lo stagista Alessandro, Itala, Corinna, Duccio, Lopez, gli sceneggiatori). «Di nuovo si cita una frase di Boris per ogni occorrenza».

Pubblico

Questa nuova ondata di popolarità riguarda anche i giovanissimi che rilanciano i tormentoni

Lo ha rivisto anche lei?

«Sì, durante la quarantena, in modalità maratona. Mi ha colpito la sua attualità. La definizione di cult è proprio questa, qualcosa che a distanza di tempo non perde forza ma ne acquista di nuova. Non è automatico. Essendo cresciuta nel mondo della satira, a volte rivedi vecchi sketch e risultano datati».

Prodotto da Wildside, un cast di volti nuovi, oggi affermati, da Carolina Crescentini a Pietro Sermonti. Cosa ha voluto dire per lei?»

«Tantissimo: in uno show comico, paradossalmente, è stato il mio primo ruolo serio. Arianna è il fulcro della serie, l'unico personaggio coerente, disperatamente positivo, non può permettersi le ingenuità di Alessandro Tiberi, deve marcare stretto René (Francesco Pannofino, ndr), lavora per cinque, come capita spesso alle donne. La serie funziona perché ha tanti livelli di lettura. È anche un'indagine sul mondo del lavoro in Italia, non solo sui set delle fiction».

Rivederlo è anche l'occasione di ripensare al talento di Mattia Torre, scomparso nel , che lo ha scritto con Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo.

«Ha lasciato un vuoto enorme e anche tanto amore e un senso di coesione fra tutti quelli che continuano a essere la sua famiglia intorno a Francesca e ai figli. Siamo una banda di 50, 100 persone, pronta a mobilitarsi per lui, com'è successo alla prima del film Figli. È questa la magia che ha creato».

Sorella d'arte

Caterina Guzzanti, classe , figlia del giornalista Paolo, è la sorella più piccola di Sabina e Corrado. In «Boris» ha interpretato Arianna

Su Raiplay c'è la serie «Liberi tutti», con Giorgio Tirabassi, avvocato mandato ai domiciliari in una comunità di cohousing.

«Scritta e diretta da Ciarrapico e Vendruscolo, molto intelligente con un tocco di follia alla Boris. Io interpreto Martina. Una persona fragile, pericolosa e violenta, quei matti buoni che potrebbero accoltellarti in un attimo».

Ironia

È diventato duro fare satira, rischiamo di perdere la gara: i politici fanno ridere più di noi

A proposito di domiciliari, come questi mesi?

«Nella mia infinita pigrizia, ho avuto tante idee che poi non ho realizzato. Compresa una rubrica “Tutte le cose che se non le hai fatte in quarantena devi ammettere che non le farai mai”. Ho socializzato con i vicini di casa a Città Giardino, pitturato, scartavetrato, abbiamo una scala bellissima. E sto scrivendo un monologo, sull'essere madre oggi».

Come si tornerà sui set?

«Sui protocolli di sicurezza a ogni punto c'è scritto “ove possibile”. Che vuol dire tutto e niente».

Che futuro per la satira in tv?

«La bruttezza intorno a noi ha superato la presa in giro, nella lotta con questi politici si rischia di perdere in partenza. Loro fanno ridere di più».

Stefania Ulivi

© Riproduzione riservata

Caterina Guzzanti: «Me, Boris and the satire»

Interview

The Roman actress comments on the success of the reruns of the TV series. «It's cult because it has not lost strength over time»

Who is

Caterina Guzzanti (Rome, , actress, comedian and imitator, is the daughter of the journalist Paolo and younger sister of the comedians Sabina and Corrado. The debut is with «Pippo Chennedy Show”. Among hers TV shows, “L'ottavo nano» (The eighth dwarf), «Parla con me» (Speak with me), «Sostiene Bollani» (Support Bollani). At the cinema she debuted with «Le faremo tanto male» (We'll Really Hurt You) by Pino Quartullo and starred in «Tutta la vita davanti» (Your Whole Life Ahead of You) by Paolo Virzì, «Oggi sposi» (Just Married) by Luca Lucini, «Boris The movie» by Ciarrapico, Torre, Vendruscolo, «Confusi e felici» (Happily Mixed Up) by Max Bruno, «Modalità aereo» (Airplane mode) by Fausto Brizzi

That it continued to hold a special place in the hearts of the public was known by everyone. But the dimensions of the success of the re-release on Netflix of the three seasons of Boris (aired on Fox from to and became a cult thanks to the audience's tam tam) surprised even those directly involved. As confirmed by Caterina Guzzanti, the tireless and disenchanted Arianna Dell'Arti. «An incredible affection, the thing that pleases me most is that this new wave of popularity touches a new generation of viewers». Meeting her on the street - or more easily, on social networks - new fans thank, ask questions and congratulate. They post the catchphrases of the characters (René Ferretti, Stanis, Biascica, the intern Alessandro, Itala, Corinna, Duccio, Lopez, the screenwriters). «Again is quoted a sentence of Boris for each occurrence».

Audience

This new wave of popularity also affects the very young people who relaunch the catchphrases

Have you rewatched it even you?

«Yes, during the quarantine, in marathon mode. I was struck by its modernity. The definition of cult is just this, something that after some time doesn't lose strength but it gains a new one. It's not automatic. Having grown up in the world of satire, you sometimes rewatch old sketches and they result to be dated».

Produced by Wildside, a cast of new faces, now famous, from Carolina Crescentini to Pietro Sermonti. What did it mean for you?»

«A lot: in a comedy show, paradoxically, it has been my first serious role. Arianna is the cornerstone of the series, the only coherent, desperately positive character, she cannot afford the ingenuities of Alessandro Tiberi, she has to supervise René (Francesco Pannofino, ed), she works for five, as women often do. The series works because it has so many levels of reading. It's also a survey on the world of work in Italy, not only on the sets of dramas».

Rewatching it is also an opportunity to remember the talent of Mattia Torre, died , who wrote it with Giacomo Ciarrapico and Luca Vendruscolo.

«He has left a huge void and also a lot of love and a sense of cohesion among all those who continue to be his family around Francesca and their children. We're a group of 50, 100 people, ready to mobilize for him, as happened for the premiere of the movie Figli (Sons). This is the magic that he has created».

Art Sister

Caterina Guzzanti, born in , daughter of the journalist Paolo, is the younger sister of Sabina and Corrado. In «Boris» has played Arianna

On Raiplay there's the series «Liberi tutti» (Free all), with Giorgio Tirabassi, lawyer sent to house arrest in a cohousing community.

«Written and directed by Ciarrapico and Vendruscolo, very smart with a touch of Boris-style madness. I play Martina. A frail, dangerous and violent person, one of those good crazy who could stab you in an instant».

Irony

It has become hard to make satire, we risk losing the race: politicians make you laugh more than us

Speaking of domiciliary, how have these months gone?

«In my infinite laziness, I had so many ideas that then I didn't realize. Including a chart “All the things that if you haven't done them during quarantine you have to admit that you will never do them”. I socialized with neighbors at Garden City, painted, sanded, we have a beautiful staircase. And I'm writing a monologue, about being a mother today».

How will we return on the sets?

«On the security protocols at every point is written “where possible”. That means everything and nothing».

What future for the satire on TV?

«The ugliness around us has surpassed the mockery, in the struggle with these politicians we risk losing at the start. They make you laugh more».

Stefania Ulivi

© All rights reserved

Elenco delle news 2020

Ultimi articoli del blog

Ultime news

Merchandising | Acquista DVD e gadgets su Boris

Boris - La fuori serie italiana Stagione 01 Boris 2 Boris 3 Boris Il Film (DVD) iPhone Tough Case (Smarmella! by Duperdu) Throw Pillow (Boris TV by swear) Comforter (Sto molto bene - Boris (white) by Warcry4) Classic Mug (A cazzo di cane - Boris by Madalpaca92) Laptop Sleeve (È stato... | Boris by ijijojajo) Mask (F4 BASITO | Serie Tv Italiana Boris by ChiaraKali)

WebmasterCookie policyPrivacy policy

© Boris Italia - . Boris Italia è un fansite dedicato alla serie tv italiana Boris. Dal , con gioia e passione.

Top