. .

  • Bandiera dell'Italia
  • Bandiera del Regno Unito

News 2019

Ultimo aggiornamento:

5 Serie Tv italiane che reggono veramente il confronto con le grandi produzioni internazionali

| HallofSeries.com

HallofSeries.com - Articolo - 5 Serie Tv italiane che reggono veramente il confronto con le grandi produzioni internazionali - Pagina 01 HallofSeries.com - Articolo - 5 Serie Tv italiane che reggono veramente il confronto con le grandi produzioni internazionali - Pagina 02 HallofSeries.com - Articolo - 5 Serie Tv italiane che reggono veramente il confronto con le grandi produzioni internazionali - Pagina 03 HallofSeries.com - Articolo - 5 Serie Tv italiane che reggono veramente il confronto con le grandi produzioni internazionali - Pagina 04 HallofSeries.com - Articolo - 5 Serie Tv italiane che reggono veramente il confronto con le grandi produzioni internazionali - Pagina 05 HallofSeries.com - Articolo - 5 Serie Tv italiane che reggono veramente il confronto con le grandi produzioni internazionali - Pagina 06 HallofSeries.com - Articolo - 5 Serie Tv italiane che reggono veramente il confronto con le grandi produzioni internazionali - Pagina 07 HallofSeries.com - Articolo - 5 Serie Tv italiane che reggono veramente il confronto con le grandi produzioni internazionali - Pagina 08 HallofSeries.com - Articolo - 5 Serie Tv italiane che reggono veramente il confronto con le grandi produzioni internazionali - Pagina 09 HallofSeries.com - Articolo - 5 Serie Tv italiane che reggono veramente il confronto con le grandi produzioni internazionali - Pagina 10 HallofSeries.com - Articolo - 5 Serie Tv italiane che reggono veramente il confronto con le grandi produzioni internazionali - Pagina 11 HallofSeries.com - Articolo - 5 Serie Tv italiane che reggono veramente il confronto con le grandi produzioni internazionali - Pagina 12

Bandiera dell'Italia Bandiera del Regno Unito Mostra/nascondi la trascrizione e la traduzione.

5 Serie Tv italiane che reggono veramente il confronto con le grandi produzioni internazionali

Con l'inizio del nuovo millennio anche in Italia, come accadeva da tempo in Europa e oltreoceano, le case di produzione hanno cominciato a investire in prodotti seriali che si discostavano dai canoni delle fiction italiane per avvicinarsi allo stile tipico delle grandi produzioni straniere. Alcune di queste serie sono diventate dei veri e propri fenomeni sociali, riscontrando successo di pubblico e di critica anche al di fuori dei confini nostrani. In questo articolo vi propongo 5 serie tv italiane che ritengo assolutamente imprescindibili per ogni serial addicted, evidenziando le caratteristiche che le hanno portate al successo.



1) Boris


Prodotta da Wilder per FOX International, Boris racconta le dinamiche del dietro le quinte di un set televisivo in cui si sta girando una fiction italiana seguito di un medical drama (Gli occhi del cuore 2). Ed è proprio nella scelta del microcosmo in cui ruotano i personaggi che Boris ha trovato la sua forza e unicità, assumendo l'etichetta di “metaserie” sui difetti delle serie tv italiane. Tuttavia il suo successo lo deve soprattutto a personaggi diventati iconici: il regista René Ferretti (un esilarante e bravissimo Francesco Pannofino), esponente della scuola recitativa denominata “a cazzo di cane”; l'attore protagonista Stanis (Pietro Sermonti ci ha regalato un personaggio cult), ad oggi l'unico uomo che può smontare l'intero lavoro di Kubrick senza provocarmi uno shock anafilattico; Biascica, interpretato da Paolo Calabresi, è elettricista del set, con dei giri non di certo degni della Roma bene e padre di un figlio che si chiama Francesco Totti Biascica. Grazie alla sceneggiatura eccellente e alla bravura degli attori, Boris riesce a divertire ed a regalare spunti di riflessione senza mai cadere in forzature.



2) Gomorra - La serie


Gomorra è tra le serie tv italiane più apprezzate di sempre


Una produzione SKY grazie alla quale la televisione italiana ha potuto trovare nuova linfa e svecchiarsi. Gomorra è sangue, faide e violenza che ti tengono attaccato allo schermo. La serie trae ispirazione dal libro di Saviano e dal film di Garrone, ma se ne distacca completamente seguendo un suo personalissimo filone narrativo, più votato all'intrattenimento con sparatorie, esplosioni e omicidi selvaggi. La scelta delle canzoni e della colonna sonora è azzeccatissima, donandoci quel tocco in più che consegna determinate scene alla memoria del pubblico (come Chanel che canta una canzone neomelodica utilizzando un vibratore come microfono). Il cast della serie non è, o meglio non era, composto da nomi conosciuti a più: Marco D'amore nei panni di Ciro Di Marzio detto “l'Immortale” e Fortunato Cerlino, a.k.a. Pietro Savastano, sono perfetti nel ruolo e donano una buona dose di spontaneità alla parte. Grande merito del successo della serie va dato a Sollima che dirige un pilot praticamente perfetto. Giunta oramai alla quarta stagione (dal su Sky Atlantic) Gomorra si è affermata come una delle serie tv italiane di maggior successo sia in patria che non.



3) The Young Pope


Cosa ci si può aspettare dal regista che ha fatto dei tempi dilatati, dei personaggi grotteschi, della decadenza e del feticismo per Roma tratti distintivi del suo cinema, se si mette in testa di voler girare una serie tv sul Papa? The Young Pope è Sorrentino all'ennesima potenza: la sua visione del mondo fatta di figure allegoriche al limite del magico, la descrizione velata di fascino e commiserazione di una società allo sfacelo che si accartoccia su sé stessa, la capacità di svuotare completamente di ogni senso, almeno in maniera apparente, discorsi su Dio, la vita, la morte e altri “massimi sistemi” saltando a piè pari nella parodia. The Young Pope è un'assoluta rivoluzione nel panorama seriale mondiale, e che questa rivoluzione sia di marchio italiano può solo farci piacere. In sintesi, che siate o meno “sorrentiniani”, guardate questa serie perché è un inno all'onanismo, sia nel senso più letterale sia in quello più filosofico del termine.



4) Romanzo Criminale - La serie


Lo show che ha spianato la strada alle future serie tv italiane di qualità, su tutte Gomorra, lasciando un segno indelebile nel panorama seriale del Bel Paese. Il Libanese, Dandi, il Freddo: Romanzo Criminale è stato questo e molto altro. Il prodotto guadagna prestigio a ogni puntata, aiutato dalla sopraffina mano alla regia di Sollima e dall'ambientazione costruita alla perfezione, e sorvolerò sulla colonna sonora perché ci sarebbe un discorso a parte da fare. La serie è costituita da due stagioni: ambientata negli “Anni di Piombo” a Roma, racconta l'ascesa al potere, seppur criminale, della Banda della Magliana sino al suo epilogo. La serie pesca a piene mani nella storia di quegli anni, ancora avvolta in una buona dose di mistero, e ci regala un mito se possibile più grande di quello che già era.


Romanzo Criminale ha avuto il merito di far entrare nel discorso artistico televisivo italiano le tv a pagamento, cosa che ha permesso di elevare il livello delle nostre produzioni, come già avveniva da tempo negli States con la tv via cavo. Risulta chiaro che, essendo stata la capostipite delle serie tv italiane più recenti, Romanzo Criminale si imporrà ancora per molto tempo come punto di riferimento per i prodotti italiani dei prossimi anni. Se non avete avuto il piacere, anzi no, il privilegio, di guardarla, dovete correre subito ai ripari.



5) Il Miracolo


Una serie che colpisce duro sin dalla prima scena: un battaglione della polizia irrompe in casa di un boss della 'ndrangheta per arrestarlo e lo trova riverso nel sangue da capo a piedi, sangue che successivamente apprenderemo provenire da una “normale” statua della Madonna. Non c'è trucco, non c'è inganno, il sangue è vero e la statua è di plastica ordinaria. Sarà proprio questa statua il motore da cui partiranno le vicende dei protagonisti. La mano di Ammaniti è palpabile nella sceneggiatura e nella regia (è il co-regista), non a caso l'intera serie è pervasa da questo senso di fine imminente che non è nuovo allo scrittore. Il Miracolo è stata la prima, o quanto meno una delle prime, serie tv italiane a mettere i personaggi dietro il mistero che muove la storia, rendendo quest'ultimo vero protagonista dell'intreccio, con il pubblico parte attiva della vicenda. La serie suscita continue domande senza dare mai risposte, o almeno risposte esaustive. E sono proprio l'ansia della scoperta e una sceneggiatura molto più tendente al letterario che al televisivo i punti focali questo piccolo capolavoro italiano.

5 Italian TV series that really stand up to the comparison with the large international productions

With the beginning of the new millennium also in Italy, as happened for a long time in Europe and overseas, the production companies have began to invest in serial products that deviated from the canons of the Italian dramas to approach the typical style of the large foreign productions. Some of these series have become real social phenomena, finding success with the public and critics even outside of Italy. In this article I propose to you 5 Italian TV series which I consider absolutely essential for any serial addicted, highlighting the features that have led them to the success.



1) Boris


Produced by Wilder for FOX International, Boris tells the dynamics of the behind the scenes of a TV set in which is shooting an Italian drama following of a medical drama (Gli occhi del cuore 2 (The eyes of the heart 2)). And it's precisely in the choice of the microcosm in which play the characters that Boris has found its strength and uniqueness, assuming the label of “meta-series” about defects of the Italian TV series. However it owes its success above all to characters who have become iconic: the director René Ferretti (a hilarious and very good Francesco Pannofino), exponent of the recitative school named “to fucking dog”; the actor protagonist Stanis (Pietro Sermonti has given us a cult character), until today the only man who can diminish the whole job of Kubrick without causing me an anaphylactic shock; Biascica, played by Paolo Calabresi, is a set electrician, with questionable friendships and father of a son called Francesco Totti Biascica. Thanks to the excellent script and the skill of the actors, Boris manages to entertain and give food for thoughts without ever falling into forcings.



2) Gomorra - La serie (Gomorrah - The series)


Gomorra is among the Italian TV series most appreciated ever


A SKY production thanks to which the Italian television has been able to find new life and rejuvenate itself. Gomorra is blood, feuds and violence that keep you attached to the screen. The series is inspired by the book by Saviano and by the movie by Garrone, but it detaches completely following a very personal narrative vein, more aimed to the entertainment with shootings, explosions and wild murders. The choice of the songs and of the soundtrack is very exact, giving us that extra touch that delivers certain scenes to the public's memory (like when Chanel sings a neomelodic song using a vibrator as microphone). The cast of the series isn't, or rather wasn't, composed of names known to most people: Marco D'amore in the role of Ciro Di Marzio named “l'Immortale” (the Immortal) and Fortunato Cerlino, a.k.a. Pietro Savastano, are perfect in the role and give a good dose of spontaneity to the role. Great worth for the success of the series must be given to Sollima that directs a pilot practically perfect. Now arrived to the fourth season (from on Sky Atlantic) Gomorrah has established itself as one of the most successful Italian TV series both in Italy and abroad.



3) The Young Pope


What can you expect from the director who has made dilated times, grotesque characters, decadence and fetishism for Rome the hallmarks of his cinema, if he makes up his mind to shoot a TV series about the Pope? The Young Pope is Sorrentino to the nth degree: his vision of the world made up of allegorical figures on the edge of the magic, the veiled description of fascination and commiseration of a society that is crumbling upon itself, the ability to completely empty all sense, at least apparently, talks about God, the life, the death and other “maximum systems” jumping up and down in the parody. The Young Pope is an absolute revolution in the world serial panorama, and that this revolution is an Italian brand can only please us. In summary, whether you are or not “Sorrentino's addicted”, watch this series because it's a hymn to the onanism, both in the most literal and in the most philosophical sense of the term.



4) Romanzo Criminale - La serie (Criminal Romance - The series)


The show that has paved the way for future quality Italian TV series, above all Gomorra (Gomorrah), leaving an indelible mark on the serial scene of Italy. Libanese, Dandi, Freddo: Romanzo Criminale (Criminal Romance) has been this and much more. The product gains prestige with each episode, helped by the exceptional direction of Sollima and by the setting built to the perfection, and I will skip over the soundtrack because there would be a separate discussion to make. The series consists of two seasons: set during “Anni di Piombo” (Italian period of political turmoil) in Rome, tells the rise to power, albeit criminal, of the Magliana Gang until its epilogue. The series draws heavily in the history of those years, still wrapped in a good dose of mystery, and gives us a myth if possible bigger than it already was.


Romanzo Criminale (Criminal Romance) has had the merit of bringing pay-TV into the Italian television artistic environment, which has allowed to raise the level of the Italian productions, as already happened for some time in the United States with the cable TV. It's clear that, having been the forefather of the most recent Italian TV series, Romanzo Criminale (Criminal Romance) will continue to impose itself for a long time as a reference point for the Italian products in the coming years. If you haven't had the pleasure, or rather, the privilege, to watch it, you immediately need remedial action.



5) Il Miracolo (The Miracle)


A series that hits hard even from the first scene: a police battalion breaks into the home of a 'ndrangheta boss to arrest him and finds him covered of blood from head to toe, blood that we will later learn to come from a “normal” statue of the Madonna. There is no trick, there is no deceit, the blood is true and the statue is made by ordinary plastic. This statue will be the engine from which the events of the protagonists will start. The presence of Ammaniti is clear in the script and in the direction (he's co-director), not by chance the whole series is pervaded by this sense of imminent end which is not new to the writer. Il Miracolo (The Miracle) has been the first, or at least one of the first, Italian TV series to put the characters behind the mystery that moves the story, making the latter a true protagonist of the plot, with the audience an active part of the story. The series raises continuous questions without ever giving answers, or at least exhaustive answers. And are just the anxiety of the discovery and a screenplay much more tending to the literature than the television style the focal points of this small Italian masterpiece.

Elenco delle news 2019

News 2019 - Le 10 serie tv e fiction italiane più belle: da Gomorra e Suburra a L'Amica Geniale

11/08/2019 | Optimagazine

Le 10 serie tv e fiction italiane più belle: da Gomorra e Suburra a L'Amica Geniale
News 2019 - Perché continuiamo a citare compulsivamente Boris dopo 10 anni?

09/08/2019 | Hall of Series

Perché continuiamo a citare compulsivamente Boris dopo 10 anni?
News 2019 - Boris, 10 anni e non sentirli

29/07/2019 | MondoFox

Boris, 10 anni e non sentirli
News 2019 - Modifiche al palinsesto per la scomparsa di Mattia Torre

19/07/2019 | Rai Ufficio Stampa

Modifiche al palinsesto per la scomparsa di Mattia Torre
News 2019 - Muore a 47 anni sceneggiatore di Boris

19/07/2019 | Adnkronos

Muore a 47 anni sceneggiatore di Boris
News 2019 - Tv: è morto Mattia Torre, sceneggiatore anche di Boris

19/07/2019 | Ansa

Tv: è morto Mattia Torre, sceneggiatore anche di Boris
News 2019 - Pannofino: "Dopo Boris nessuno ha raccontato cose nuove"

14/07/2019 | Adnkronos

Pannofino: "Dopo Boris nessuno ha raccontato cose nuove"
News 2019 - Tutti i riferimenti di Boris a film e Serie Tv

22/06/2019 | Hall of Series

Tutti i riferimenti di Boris a film e Serie Tv
News 2019 - Quiliano 2019. Boris-Il film, un pesce di nome casta

20/06/2019 | Cinema a bomba!

Quiliano 2019. Boris-Il film, un pesce di nome casta
News 2019 - BORIS - La fuori serie italiana

14/06/2019 | Facebook - BCT - Benevento Cinema e Televisione

BORIS - La fuori serie italiana
News 2019 - Boris al Festival Benevento Cinema e Televisione

12/06/2019 | BCT Festival Benevento

Boris al Festival Benevento Cinema e Televisione
News 2019 - Perché Boris è ancora la migliore serie italiana

04/06/2019 | Videodrome

Perché Boris è ancora la migliore serie italiana
News 2019 - Diciamolo chiaramente: Boris è una lingua

02/06/2019 | Orgoglio Nerd

Diciamolo chiaramente: Boris è una lingua
News 2019 - Boris, Romolo + Giuly, Extravergine: FOX porta la comedy al Series Con

07/05/2019 | MondoFox

Boris, Romolo + Giuly, Extravergine: FOX porta la comedy al Series Con
News 2019 - La comedy all'italiana secondo Fox

30/04/2019 | Seriescon

La comedy all'italiana secondo Fox
News 2019 - Da "Boris" alla realtà: brasiliani chiamano il figlio "Francesco Totti"

18/04/2019 | Fox Sports

Da "Boris" alla realtà: brasiliani chiamano il figlio "Francesco Totti"
News 2019 - Brasile, una coppia ha chiamato il figlio Francesco Totti

18/04/2019 | Calcio Fanpage

Brasile, una coppia ha chiamato il figlio Francesco Totti
News 2019 - "Boris" è realtà: brasiliano chiama il figlio Francesco Totti, come "Biascica"

18/04/2019 | Gianluca Di Marzio

"Boris" è realtà: brasiliano chiama il figlio Francesco Totti, come "Biascica"
News 2019 - Come Biascica! In Brasile una coppia ha chiamato il figlio Francesco Totti Lemos

18/04/2019 | IlRomanista

Come Biascica! In Brasile una coppia ha chiamato il figlio Francesco Totti Lemos
News 2019 - Canzoni serie tv: capolavori italiani per le migliori sit-com del mondo

12/04/2019 | Snap Italy

Canzoni serie tv: capolavori italiani per le migliori sit-com del mondo
News 2019 - 5 Serie Tv italiane che reggono veramente il confronto con le grandi produzioni internazionali

10/04/2019 | Hall of Series

5 Serie Tv italiane che reggono veramente il confronto con le grandi produzioni internazionali
News 2019 - Serie TV in Italia: i grandi successi del piccolo schermo

09/04/2019 | Snap Italy

Serie TV in Italia: i grandi successi del piccolo schermo
News 2019 - Boris, ci manchi terribilmente

08/04/2019 | Hall of Series

Boris, ci manchi terribilmente
News 2019 - La profezia di 'Boris': "Una volta c'erano i ruoli per gli attori, ora li fa tutti Favino"

19/03/2019 | Repubblica Tv

La profezia di 'Boris': "Una volta c'erano i ruoli per gli attori, ora li fa tutti Favino"
News 2019 - Nuovo Cinema Italia: Boris - Il film - Locandina

11/03/2019 | Facebook - Rai 5

Nuovo Cinema Italia: Boris - Il film - Locandina
News 2019 - Nuovo Cinema Italia: Boris - Il film - Promo

11/03/2019 | Facebook - Rai 5

Nuovo Cinema Italia: Boris - Il film - Promo
News 2019 - Rai 5: Nuovo Cinema Italia - "Boris Il film"

09/03/2019 | Rai Ufficio Stampa

Rai 5: Nuovo Cinema Italia - "Boris Il film"
News 2019 - Boris Il film su Rai 5 il 11 Marzo 2019

06/03/2019 | Rai 5

Boris Il film su Rai 5 il 11 Marzo 2019
News 2019 - I 10 single più sfigati di film e serie tv

27/02/2019 | Darlin Magazine

I 10 single più sfigati di film e serie tv
News 2019 - 6 parole in romanaccio che abbiamo imparato grazie a Boris

25/02/2019 | Hall of Series

6 parole in romanaccio che abbiamo imparato grazie a Boris
News 2019 - Boris - Le 10 scene in cui Stanis è... Stanis

12/02/2019 | La settima arte

Boris - Le 10 scene in cui Stanis è... Stanis
News 2019 - Basito, sconcertato da morire reso un tormentone da Boris

01/02/2019 | Corriere della sera

Basito, sconcertato da morire reso un tormentone da Boris
News 2019 - Programmi di oggi su Rai 2 - Promo

28/01/2019 | Rai 2

Programmi di oggi su Rai 2 - Promo
News 2019 - C'è Grillo su Rai 2, ma il pezzo forte è il Boris Il film in seconda serata...

28/01/2019 | TVblog

C'è Grillo su Rai 2, ma il pezzo forte è il Boris Il film in seconda serata...
News 2019 - Boris Il film su Rai 2 il 28 Gennaio 2019

23/01/2019 | Rai 2

Boris Il film su Rai 2 il 28 Gennaio 2019
News 2019 - Carolina Crescentini ospite de La vita in diretta

15/01/2019 | Rai 1

Carolina Crescentini ospite de La vita in diretta
News 2019 - Intervista a Ninni Bruschetta: “La qualità delle nostre serie tv è aumentata. 'Boris' è ancora vivo dopo 10 anni”

15/01/2019 | La voce dello schermo

Intervista a Ninni Bruschetta: “La qualità delle nostre serie tv è aumentata. 'Boris' è ancora vivo dopo 10 anni”
News 2019 - Intervista a Massimo De Lorenzo: “Da Boris a Trust. Vi racconto di quando recitai con un Premio Oscar”

10/01/2019 | La voce dello schermo

Intervista a Massimo De Lorenzo: “Da Boris a Trust. Vi racconto di quando recitai con un Premio Oscar”
News 2019 - “Boris”, serie-cult si ripassa a Milano

05/01/2019 | La Gazzetta dello Sport

“Boris”, serie-cult si ripassa a Milano

Meme casuali

S03E13

Glauco tu sei cattivo però, eh, sei proprio cattivo!
S02E09

Sto cercando di farmi delle esperienze, delle... così, ma... anche facendo lo schiavo.

© Boris Italia - . Boris Italia è un fansite dedicato alla serie tv italiana Boris. Dal , con gioia e passione. | Webmaster: Salvatore Blanca

Top