Questo sito web aderisce al Regolamento UE /679, comunemente denominato GDPR. Utilizziamo cookies propri e di terze parti per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Per maggiori informazioni, leggi la cookie policy e privacy policy.

  • Bandiera dell'Italia
  • Bandiera del Regno Unito

News 2018

Boris e la TV italiana di qualità

| MangiatoridiCervello.com

MangiatoridiCervello.com - Articolo - Boris e la TV italiana di qualità - Pagina 01 MangiatoridiCervello.com - Articolo - Boris e la TV italiana di qualità - Pagina 02 MangiatoridiCervello.com - Articolo - Boris e la TV italiana di qualità - Pagina 03 MangiatoridiCervello.com - Articolo - Boris e la TV italiana di qualità - Pagina 04 MangiatoridiCervello.com - Articolo - Boris e la TV italiana di qualità - Pagina 05

Bandiera dell'Italia Bandiera del Regno Unito Mostra/nascondi la trascrizione e la traduzione.

Boris e la TV italiana di qualità

Giorgia Chiaro
Intrattenimento 📅 591

Ma davvero le belle serie TV arrivano solo dall'estero?



Qui in Italia sembra che si producano solo fiction, di cui lo spettatore è generalmente l'italiano medio e molte volte, per usare un eufemismo, non si può parlare proprio di prodotti di alta qualità, anzi.

Ogni tanto però qualche serie italiana spicca per qualità e originalità andando controcorrente alle tendenze medie di produzione. Per questo vi vogliamo parlare di Boris, serie dello scorso decennio ormai diventata cult, andata in onda dal al , prima su Fox e poi su Cielo.



Boris è una piccola perla della TV italiana che ci ha lasciato tormentoni come “Basito F4” oppure “a cazzo di cane” e ha raccolto un cast di brillanti attori nostrani tra cui Francesco Pannofino, Alessandro Tiberi, Caterina Guzzanti e Pietro Sermonti. Il risultato è stato una sit-com divertente e smaliziata che è riuscita a conquistare molti di noi.


Photo Credit Blog Rai.



Tra i pregi dell'intera serie, oltre alla bravura degli attori, c'è una sceneggiatura ben scritta che ha contribuito a innalzare la qualità della serie, non dimenticando l'effetto satira desiderato.

Satira perché Boris racconta una storia particolare. La sua genialità sta infatti nel fare meta-televisione: una TV dentro la TV in cui vediamo il dietro le quinte della produzione e messa in scena di Occhi del cuore, classica fiction all'italiana. Qui una serie di personaggi estremi - tra cui René il regista, Biascica il tecnico del suono di borgata e Stanis La Rochelle il divo - enfatizzeranno i paradossi di questa soap opera italica mostrandoci in maniera grottesca i retroscena della TV spazzatura che ci propinano sui canali delle nostre reti televisive.


Photo Credit Dailybest.it



Boris racconta una serie di cose che tutti sappiamo, ma nessuno dice mai ad alta voce: i pessimi attori e regia, le trame senza senso, gli stagisti schiavi e produzioni tanto ingombranti quanto incompetenti. Una presa in giro a sè stessi in fondo, che però diventa lo specchio del nostro Paese; quella satira che fa ridere ma al tempo stesso inquieta per i meccanismi contorti che dominano sia il piccolo schermo che il bel Paese tutto.


Un'autocritica che rende Boris una serie brillante e intelligente, che si innalza con il suo cinismo al di sopra della media trasformandolo quasi in un prodotto per pochi eletti, che allo stesso tempo però è alla portata di tutti.



Aggiungiamoci anche le citazioni sparse, le partecipazioni straordinarie d'eccezione, la sigla scritta e cantata da Elio e le storie tese e concorderete con me che Boris sia una serie con il potenziale per rubare il cuore a ognuno di noi (a meno che non l'abbia già fatto).



Boris ha tirato fuori il meglio e il peggio della televisione italiana insieme, “impegnata” e divertente al tempo stesso, auto-deridendosi e consacrandosi così come una delle migliori serie che il nostro Paese ci poteva donare.


Dunque no, le belle serie TV ci sono anche in Italia!

Boris and the Italian Tv of quality

Giorgia Chiaro
Intrattenimento 📅 591

But really the beautiful TV series only come from abroad?



Here in Italy it seems that only dramas are produced, of which the viewer is generally the average Italian and many times, to put it mildly, it can not just speak of high quality products, indeed.

Sometimes however some Italian series stands out for quality and originality going against the grain the average production trends. For this reason we want to talk to you about Boris, series of the last decade now become cult, aired from to , first on Fox and then on Cielo.



Boris is a small pearl of the Italian TV that has left us catchphrases as “Basito F4” (Astonished F4) or “a cazzo di cane” (to fucking dog) and it has collected a cast of brilliant Italian actors including Francesco Pannofino, Alessandro Tiberi, Caterina Guzzanti and Pietro Sermonti. The result has been a sit-com fun and savvy that has managed to conquer many of us.


Photo Credit Rai blog.



Among the merits of the entire series, in addition to the skill of the actors, there is a well-written script that has helped to raise the quality of the series, not forgetting the desired satire effect.

Satire because Boris tells a particular story. His genius is in fact in making meta-television: a TV inside the TV in which we see the behind the scenes of production and staging of Occhi del cuore (The eyes of the heart), classic Italian drama. Here a series of extreme characters - including René the director, Biascica the working-class sound technician and Stanis La Rochelle the dive - will emphasize the paradoxes of this Italian soap opera showing to us grotesquely the behind the scenes of the trash TV that are proposed to us on the channels of our television networks.


Photo Credit Dailybest.it



Boris tells a series of things that we all know, but nobody ever says out loud: the bad actors and direction, the senseless plots, the slave interns and productions as cumbersome as incompetent. A mockery of themselves after all, which however becomes the mirror of Italy; that satire that makes you laugh but at the same time upsets for the twisted mechanisms that dominate both the small screen and the whole Italy.


A self-critique that makes Boris a brilliant and smart series, which rises with its cynicism above the average turning it into a product for a select few, that at the same time however it's available to everyone.



Let's also add the scattered quotations, the extraordinary participations of exception, the opening theme written and sung by Elio e le storie tese and you will agree with me that Boris is a series with the potential to steal the heart from each of us (unless it hasn't already done so).



Boris has brought out the best and worst of the Italian television together, “committed” and funny at the same time, self-mocking and consecrating itself as one of the best series that Italy could create.


So no, the beautiful TV series there are also in Italy!

Elenco delle news 2018

Fun

Merchandising | Acquista DVD e gadgets su Boris

Boris - La fuori serie italiana Stagione 01 Boris 2 Boris 3 Boris Il Film (DVD) Boris Il Film (Blu-ray) Boris 3 - Carmelo Travia Boris Il film - Elio e le storie tese Boris Il film - Carmelo Travia e Giuliano Taviani

Webmaster: Salvatore Blanca

© Boris Italia - . Boris Italia è un fansite dedicato alla serie tv italiana Boris. Dal , con gioia e passione.

Top