Questo sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Chiudendo questo banner e continuando la navigazione sul sito acconsenti all'uso dei cookie in accordo con la nostra policy. Per maggiori informazioni leggi qui.

Accetta
  • Bandiera dell'Italia
  • Bandiera del Regno Unito

News 2018

Ultimo aggiornamento:

Aridatece Boris, il neorealismo e l'amarezza

| HallofSeries.com

HallofSeries.com - Articolo - Aridatece Boris, il neorealismo e l'amarezza - Pagina 01 HallofSeries.com - Articolo - Aridatece Boris, il neorealismo e l'amarezza - Pagina 02 HallofSeries.com - Articolo - Aridatece Boris, il neorealismo e l'amarezza - Pagina 03 HallofSeries.com - Articolo - Aridatece Boris, il neorealismo e l'amarezza - Pagina 04 HallofSeries.com - Articolo - Aridatece Boris, il neorealismo e l'amarezza - Pagina 05 HallofSeries.com - Articolo - Aridatece Boris, il neorealismo e l'amarezza - Pagina 06 HallofSeries.com - Articolo - Aridatece Boris, il neorealismo e l'amarezza - Pagina 07 HallofSeries.com - Articolo - Aridatece Boris, il neorealismo e l'amarezza - Pagina 08

Bandiera dell'Italia Bandiera del Regno Unito Mostra/nascondi la trascrizione e la traduzione.

Aridatece Boris, il neorealismo e l'amarezza

by Cindy Lou

4 mesi fa

👁 200 Views

Boris


Boris è l'ultimo baluardo del vero neorealismo italiano, che racconta l'Italia quella vera, del proletariato e delle famiglie bene, degli arrampicatori sociali, dei soprusi e delle porte in faccia.

Tutti, nel loro piccolo, chi più e chi meno vivono sul bistrattare il sottoposto: dall'esempio più lampante, Biascica con 'o Schiavo (Lorenzo), a quello più sottile di Arianna e Alessandro. È su questi ingranaggi che si muove il set di Occhi del Cuore. Proprio grazie a questo Boris riesce a rappresentare perfettamente la società di tutti i giorni.



Prendiamo l'esempio di Biascica: per lui il suo schiavo è fondamentale. Tutti abbiamo, o vorremmo, un Lorenzo nella nostra vita, il nostro sacco da boxe. Ecco, Biascica svuota tutti i suoi istinti più primordiali e le sue insoddisfazioni su Lorenzo, cosa che, se potessimo, faremmo anche noi. Diciamola tutta, l'ultimo anello della catena alimentare ci sta discretamente sul c**zo; se non servisse per acquistare un po' di autostima, potremmo benissimo liberarcene e fare un favore a tutti. Biascica senza Lorenzo è solo un uomo tristemente mediocre e frustrato; grazie a lui, invece, riesce a trovare la forza per andare avanti ogni giorno: c'è qualcuno peggio di lui e se ne compiace. Tutti noi siamo Biascica e contemporaneamente Biascica rappresenta tutti noi.


Il sopraffare il nostro prossimo è l'istinto più animalesco e primordiale che possediamo. Nonostante i tentativi di repressione è lì, a covare dentro di noi. Boris ha la forza e il coraggio di mettere in scena quest'istinto in tutte le sue sfaccettature, addolcendolo con comicità. Sì, perché alla fine guardando Boris si ride, e anche molto, ma dopo un po' la risata si storce e diventa un ghigno, un sorriso amaro: l'ironia ariostesca nella sua forma più moderna e più pura. Boris riesce a disegnare uno spaccato sociale non indifferente, quello del ceto medio, e lo fa con un occhio cinico e attento a ogni minimo dettaglio: ed è questo a renderla la Serie italiana meno italiana (semicit.) che sia stata mai prodotta.



Oltre a questo, ogni personaggio risponde perfettamente a una categoria umana ben precisa. Abbiamo - giusto per citare qualche nome - Stanis, il maschio Alfa; René, il disilluso; Itala, la cinquantenne alcolista che rimpiange la sua gioventù; Biascica, il simbolo del vero proletariato romano, cresciuto a pane e Francesco Totti; poi c'è Arianna, la matriarca. Ultimo, ma non per importanza, Alessandro. Lui è il giovane sognatore che ancora non ha capito che questa vita non gli regalerà altro che insoddisfazione e che avrebbe fatto meglio a seguire il consiglio della madre che voleva iscriverlo a economia.


Alessandro è il vero protagonista di Boris. Con la sua spoglia personalità, ci racconta perfettamente la generazione posta a cavallo tra gli e i , quella che subisce le scelte pessime della generazione precedente ma che non riesce a stare al passo con la nuova.

Lo stagista più amato della Tv vive un'esistenza in stallo, tra stanze in affitto, cibi in scatola del discount e una marea di desideri irrealizzabili. Corre continuamente annaspando verso una meta che effettivamente non esiste; si trova catapultato in un mondo e in una serie di ruoli che in fin dei conti sono tutto e sono niente. E così acchiappa quel che può, vivendo nell'ideale del giovane artista squattrinato.



È bello riempire le proprie giornate con parole vivaci sul cinema, la musica, le sette arti liberali, la grammatica e la retorica, ma di tutti questi sogni cosa resta? Un mucchietto di polvere sparso sul pavimento. Un mucchietto di velleità che alla lunga, tristemente, ti rende allergico e insofferente.

Give back Boris to us, the neorealism and the bitterness

by Cindy Lou

4 months ago

👁 200 Views

Boris


Boris is the last bulwark of true Italian neorealism, which tells the real Italy, the one of the proletariat and of the rich families, of the social climbers, of the abuses and of the kicks in the eye.

Everyone, in their own way, who more and who less lives to mistreat his subordinate: from the most obvious example, Biascica with the slave (Lorenzo), to the subtler one by Arianna and Alessandro. It's on these gears that moves the set of The eyes of the heart. Thanks to this Boris manages to perfectly represent the society of every day.



Let's consider the example of Biascica: his slave is fundamental for him. We all have, or we would like, a Lorenzo in our life, our punching bag. Here, Biascica dumps all his most primal instincts and his dissatisfactions on Lorenzo, which, if we could, we would do too. Let's say it all, the last link in the food chain is discreetly fu**ing with us; if he weren't necessary to get a bit of self-esteem, we could very well get rid of him and to do everyone a favor. Biascica without Lorenzo is only a man who is sadly mediocre and frustrated; thanks to him, instead, he manages to find the strength to go forward every day: there is someone worse than him and he welcomes it. All of us are Biascica and at the same time Biascica represents all of us.


The overwhelming of our neighbor is the most animalistic and primal instinct we possess. Despite the attempts of repression is there, to hatch inside us. Boris has the strength and the courage to stage this instinct in all its facets, sweetening it with comicality. Yes, because in the end watching Boris you laugh, and also a lot, but after a while the laughter twists and becomes a sneer, a bitter smile: Ariosto-style irony in its most modern and purest form. Boris manages to draw a not indifferent social glimpse, the one of the middle class, and it does so with a cynical eye and attentive to every detail: and this is what makes it the Italian Series less Italian (semi quote) that has ever been produced.



In addition to this, each character responds perfectly to a very specific human category. We have - just to mention some names - Stanis, the Alpha male; René, the disillusioned; Itala, the fifty-year-old alcoholist who regrets hers youth; Biascica, the symbol of the true Roman proletariat, raised on bread and Francesco Totti; then there's Arianna, the matriarch. Last, but not least, Alessandro. He's the young dreamer who still has not understood that this life will give him nothing but dissatisfaction and that he would have done better to follow the advice of his mother who wanted to enroll him in Faculty of Economics.


Alessandro is the true protagonist of Boris. With his bare personality, he perfectly tells us about the generation born between the and , the one that suffers the bad choices of the previous generation but who can not keep up with the new one.

The intern most loved of the TV lives an existence that has reached deadlock, between rent rooms, canned goods from discount and a multitude of unrealizable desires. He runs continuously struggling towards a goal that actually doesn't exist; he finds himself catapulted into a world and into a series of roles that ultimately are everything and are nothing. And so he catches what he can, living in the ideal of the young penniless artist.



It's nice to fill its own days with lively words about the cinema, the music, the seven liberal arts, the grammar and the rhetoric, but what is left of all these dreams? A small pile of dust scattered on the floor. A small pile of ambitions that in the long run, sadly, makes you allergic and intolerant.

Elenco delle news 2018

News 2018 - Ecco quali sono le 5 migliori fiction italiane del XXI secolo

30/12/2018 | Popcorn Tv

Ecco quali sono le 5 migliori fiction italiane del XXI secolo
News 2018 - Nuovo cinema Italia [Promo]

01/12/2018 | Facebook - Rai 5

Nuovo cinema Italia [Promo]
News 2018 - Rai5: Nuovo cinema Italia

30/11/2018 | Rai Ufficio Stampa

Rai5: Nuovo cinema Italia
News 2018 - 10 citazioni di Boris da usare se vuoi sembrare intelligente

29/11/2018 | Hall of Series

10 citazioni di Boris da usare se vuoi sembrare intelligente
News 2018 - Considerazioni non poco italiane su Boris (e Scrubs)

24/11/2018 | Birdmen

Considerazioni non poco italiane su Boris (e Scrubs)
News 2018 - #ComMovember - Le 10 barbe italiane più famose

21/11/2018 | DrCommodore

#ComMovember - Le 10 barbe italiane più famose
News 2018 - Cosa ci ha insegnato veramente il metafisico finale di Boris

17/11/2018 | Hall of Series

Cosa ci ha insegnato veramente il metafisico finale di Boris
News 2018 - A lezione di sceneggiatura con Giacomo Ciarrapico

05/11/2018 | Cronache Ancona

A lezione di sceneggiatura con Giacomo Ciarrapico
News 2018 - Boris Il Film nella rassegna Female Touch 2018

25/10/2018 | Blue Desk

Boris Il Film nella rassegna Female Touch 2018
News 2018 - Da Boris al Bologna, la parabola di Arturo Calabresi

22/10/2018 | Guarda la Tv

Da Boris al Bologna, la parabola di Arturo Calabresi
News 2018 - Arturo Calabresi, da Boris al primo gol in Serie A: ecco chi è l'uomo partita di Bologna-Torino

21/10/2018 | Calcio News 24

Arturo Calabresi, da Boris al primo gol in Serie A: ecco chi è l'uomo partita di Bologna-Torino
News 2018 - Primo gol in Serie A per Arturo Calabresi: da Boris al Bologna

21/10/2018 | Fox Sports

Primo gol in Serie A per Arturo Calabresi: da Boris al Bologna
News 2018 - L'urgenza di una Rai sul modello Boris

19/10/2018 | Il Foglio

L'urgenza di una Rai sul modello Boris
News 2018 - Tre serie TV finite o cancellate che invece vorremmo tornassero

08/10/2018 | Quotidiano.net

Tre serie TV finite o cancellate che invece vorremmo tornassero
News 2018 - Boris aveva ragione

04/10/2018 | Tikkun

Boris aveva ragione
News 2018 - 'Boris', un fenomeno ancora vivo: il cast al Wired Next Fest 18

30/09/2018 | Repubblica Tv

'Boris', un fenomeno ancora vivo: il cast al Wired Next Fest 18
News 2018 - Arturo Calabresi: da Boris all'esordio in Serie A con il Bologna

23/09/2018 | Calcio Fanpage

Arturo Calabresi: da Boris all'esordio in Serie A con il Bologna
News 2018 - Il cast di Boris al Wired Next Fest 2018 Firenze

13/09/2018 | Facebook - Wired Italia

Il cast di Boris al Wired Next Fest 2018 Firenze
News 2018 - I relatori del Wired Next Fest 2018 di Firenze

12/09/2018 | Wired

I relatori del Wired Next Fest 2018 di Firenze
News 2018 - 20 serie tv comiche da vedere assolutamente!

02/09/2018 | Filmpost

20 serie tv comiche da vedere assolutamente!
News 2018 - Boris al Wired Next Fest 2018 Firenze

16/08/2018 | Facebook - Wired Italia

Boris al Wired Next Fest 2018 Firenze
News 2018 - Sigle serie tv. Il “Best of” de la chiamata al divano

15/08/2018 | Snap Italy

Sigle serie tv. Il “Best of” de la chiamata al divano
News 2018 - Boris: Tv Inception

20/07/2018 | CIMO

Boris: Tv Inception
News 2018 - Boris - Il film (2011)

04/07/2018 | Il Bollalmanacco di Cinema

Boris - Il film (2011)
News 2018 - Boris - Essere Stanis La Rochelle, ossia un genio

22/06/2018 | La settima arte

Boris - Essere Stanis La Rochelle, ossia un genio
News 2018 - Mattia Torre: da Boris a La Linea Verticale

18/06/2018 | FuoriSerieFest

Mattia Torre: da Boris a La Linea Verticale
News 2018 - Film Masterclass con Luca Vendruscolo

12/06/2018 | Facebook - SAE Institute Milano

Film Masterclass con Luca Vendruscolo
News 2018 - Boris: "Dopo 11 anni continuiamo a smarmellare"

27/05/2018 | Wired

Boris: "Dopo 11 anni continuiamo a smarmellare"
News 2018 - Da Paola Cortellesi alla reunion di «Boris»: ecco cosa seguire al Wired Next Fest 2018

18/05/2018 | Vanity Fair

Da Paola Cortellesi alla reunion di «Boris»: ecco cosa seguire al Wired Next Fest 2018
News 2018 - Aridatece Boris, il neorealismo e l'amarezza

18/05/2018 | Hall of Series

Aridatece Boris, il neorealismo e l'amarezza
News 2018 - Cosa seguire al Wired Next Fest 2018 se ti interessano il cinema e le serie tv

16/05/2018 | Wired

Cosa seguire al Wired Next Fest 2018 se ti interessano il cinema e le serie tv
News 2018 - Le dieci citazioni più iconiche di Boris

15/05/2018 | Hall of Series

Le dieci citazioni più iconiche di Boris
News 2018 - Boris al Wired Next Fest 2018 Milano

11/05/2018 | Facebook - Wired Italia

Boris al Wired Next Fest 2018 Milano
News 2018 - Boris: la fuoriserie italiana

10/05/2018 | La Testata

Boris: la fuoriserie italiana
News 2018 - Boris - Il film

08/05/2018 | Lumiére e i suoi fratelli

Boris - Il film
News 2018 - Perché ci scordiamo sempre di Boris?

06/05/2018 | Hall of Series

Perché ci scordiamo sempre di Boris?
News 2018 - Da Boris a La linea verticale: quando la serie italiana funziona e piace al pubblico

05/04/2018 | CiakClub

Da Boris a La linea verticale: quando la serie italiana funziona e piace al pubblico
News 2018 - Vintage weekend: Boris, la fuori serie italiana

30/03/2018 | Subtitles On Demand

Vintage weekend: Boris, la fuori serie italiana
News 2018 - 6 motivi validissimi per cui (ri)vogliamo Boris in tv, "dai, dai, dai!"

26/03/2018 | Elle

6 motivi validissimi per cui (ri)vogliamo Boris in tv, "dai, dai, dai!"
News 2018 - [CINESPADA] “Boris”: cronaca agrodolce di un Paese irriformabile

20/03/2018 | Radio Spada

[CINESPADA] “Boris”: cronaca agrodolce di un Paese irriformabile
News 2018 - 5 serie tv per fuggire dalle elezioni e dagli Oscar

05/03/2018 | Wired

5 serie tv per fuggire dalle elezioni e dagli Oscar
News 2018 - Boris: personaggi e attori della serie cult

02/03/2018 | MondoFox

Boris: personaggi e attori della serie cult
News 2018 - 10 serie tv italiane di qualità da recuperare

10/02/2018 | BadTv

10 serie tv italiane di qualità da recuperare
News 2018 - La Linea Verticale è la realizzazione del sogno di Boris

24/01/2018 | Hall of Series

La Linea Verticale è la realizzazione del sogno di Boris
News 2018 - Boris - Pomodoro coi pachino o i San Marzano?

23/01/2018 | La settima arte

Boris - Pomodoro coi pachino o i San Marzano?
News 2018 - Boris e la TV italiana di qualità

23/01/2018 | Mangiatori di Cervello

Boris e la TV italiana di qualità
News 2018 - Ora, Più che Mai, Abbiamo Bisogno di "Boris"!

15/01/2018 | GiocoMagazzino! La Lega del Ludo

Ora, Più che Mai, Abbiamo Bisogno di "Boris"!

Contatti

Per informazioni e suggerimenti inviate una e-mail a borisitaliaweb@gmail.com

Social

Meme casuali

Boris Il film

- Io penso che bisogni. Io penso che bisogna. | - Vabbè, è uguale, dai. | - Che uguale? Bisogni o bisogna?
Boris Il film

Scusami René, non ti stavo ascoltando. È che... è andato via il personaggio!

© Boris Italia - . Boris Italia è un fansite dedicato alla serie tv italiana Boris. Dal , con gioia e passione. | Webmaster: Salvatore Blanca