This website adheres to the EU Regulation /679, commonly known as GDPR. We use technical and third-party cookies to customize contents and ads, to provide social media features and to analyze our traffic. For more information, read the cookie policy and privacy policy.

  • Italy flag
  • United Kingdom flag

News 2017

Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana

| Movieplayer.it

Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 01 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 02 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 03 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 04 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 05 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 06 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 07 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 08 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 09 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 10 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 11 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 12 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 13 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 14 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 15 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 16 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 17 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 18 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 19 Movieplayer.it - Article - Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana - Page 20

Italy flag United Kingdom flag Show/hide the transcription and the translation.

Boris: i 10 personaggi migliori della “fuori serie” italiana

A dieci anni dalla prima messa in onda, ricordiamo l'esilarante serial comico di Sky tramite gli abitanti più memorabili del suo folle universo catodico.

Classifica di Max Borg -



Il debuttò su Sky una nuova serie italiana: Boris, feroce e brillante satira del mondo dello spettacolo nel nostro paese, con un particolare occhio di "riguardo" per la televisione (al grande schermo ci pensò la continuazione cinematografica, Boris il film). Ambientato sul set di una (pessima) fiction intitolata Gli occhi del cuore 2, il programma era - ed è tuttora - uno spassoso accumulo di tutti i luoghi comuni su quello che può andare storto nell'industria audiovisiva, spesso esagerando spunti reali (un po' come faceva negli stessi anni Entourage con il cinema americano). E a popolare questo universo folle ma non del tutto inverosimile ci sono vari personaggi indimenticabili, osservati attraverso il punto di vista dello stagista Alessandro (Alessandro Tiberi), "schiavo" della troupe (il titolo dello show deriva invece dal nome del pesce rosso che il regista ha sul set come portafortuna). Per ricordare la serie abbiamo deciso di stilare la nostra personale classifica dei suoi volti più memorabili, un compito non facilissimo - almeno per quanto riguarda le prime posizioni - ma molto gratificante.



Una foto promozionale del cast della serie Boris con Paolo Calabresi, Alessandro Tiberi, Caterina Guzzanti, Antonio Catania, Ninni Bruschetta, Pietro Sermonti e Francesco Pannofino



10. Gli sceneggiatori


Tra le gag più divertenti messe in scena dalla serie c'è quella sui tre sceneggiatori de Gli occhi del cuore 2, interpretati da Valerio Aprea, Massimo De Lorenzo e Andrea Sartoretti e integrati nel cast fisso per la terza stagione dello show, dopo aver fatto apparizioni occasionali nelle prime due. Insieme formano un esilarante triplo ritratto della bancarotta creativa al suo apice, tra stati d'animo inseriti a caso nelle scene - a farla da padrone sono "basito" e "perplesso" - e idee riciclate palesemente da prodotti stranieri senza neanche prendersi la briga di adattarle al contesto italiano. Una sorta di risposta italiana alla gag di South Park su come vengono scritte le puntate de I Griffin, e un'immagine che torna facilmente a galla nella memoria dinanzi a certi prodotti seriali, non per forza italiani.



9. Glauco Benetti


Giorgio Tirabassi in Boris il film


Tra le guest star di punta è impossibile non menzionare Giorgio Tirabassi nel ruolo di Glauco, un direttore della fotografia italiano residente in Sudafrica che, durante la sua prima apparizione, crea scompiglio sul set spacciandosi per il regista Albino Corradi, incaricato di sostituire René per un giorno (Corradi invece finge di essere Glauco). Un simpaticissimo excursus sull'abuso di potere, superato solo dalle apparizioni successive nel personaggio in occasione di una storyline sulla pubblicità occulta, fenomeno tipicamente italico che Boris satirizza al meglio. Ovviamente Glauco è abituato a "robba d'autore", da cui i suoi modi estremamente sgarbati che però danno frutti inattesi (riesce a far recitare bene un'attrice particolarmente negata, alla quale dà apertamente dell'incapace).



8. Mariano Giusti


Dov'è Mario?: una foto di Corrado Guzzanti


Introdotto nella seconda stagione, Mariano è l'avatar dell'attore complessato e fuori di testa, capace di mettere a repentaglio tutto e tutti se le cose non vanno per il verso giusto. Figura grottesca ma amabile, deve il suo fascino in gran parte all'estro comico di Corrado Guzzanti, che per l'occasione interpreta anche un altro ruolo, quello di Padre Gabrielli, consigliere spirituale di Mariano che finirà ucciso proprio per mano dell'instabile attore. Un'esperienza che ha in parte influenzato l'altra incursione di Guzzanti nella serialità su Sky, la recente miniserie Dov'è Mario?, ideata insieme ad uno degli autori di Boris.



7. Nando Martellone


Massimiliano Bruno in Boris il film


Esistono ovunque, non solo in Italia, i comici che a detta dei più non fanno particolarmente ridere ma hanno un discreto successo campando sostanzialmente di rendita grazie ad un tormentone che fa breccia nel cuore dello spettatore medio. Nel mondo di Boris quel ruolo è affidato a Massimiliano Bruno nei panni di Martellone, amato dalle masse grazie all'esclamazione "Bucio de culo!" e reclutato per incarnare il lato comico della fiction, missione che si rivela impossibile senza ricorrere a volgarità gratuite. L'arco narrativo di Martellone è un miscuglio di tutte le tappe di un possibile percorso da star system italiano, dall'inevitabile partecipazione ad un reality (La casa senza bagno, una delle idee più folli ma in qualche modo verosimili partorite dagli sceneggiatori di Boris) al tentativo di farsi apprezzare all'estero, con risultati disastrosi: ai francesi non piace "Buse de cul!".



6. Duccio Patanè


Ninni Bruschetta in Boris il film


"Che faccio, smarmello?" Una domanda che riassume perfettamente l'etica professionale del direttore della fotografia de Gli occhi del cuore 2, interpretato da Ninni Bruschetta: un cocainomane incallito che accetta tranquillamente di essere pagato bene per un lavoro che, nel migliore dei casi in questo contesto, risulta appena sufficiente. La sua però non è propriamente incompetenza, ma furbizia: la fotografia delle fiction deve per forza essere "brutta" (nello specifico sovraesposta o "smarmellata", come dice Duccio) per evitare che il pubblico cambi canale durante le pause pubblicitarie, essendo gli spot più esteticamente gradevoli. Imbattibili i suoi siparietti insieme al fido assistente Biascica.



5. Arianna Dell'Arti


Caterina Guzzanti in una scena di Boris 3


L'unica sul set de Gli occhi del cuore 2 a prendere costantemente sul serio il proprio lavoro, Arianna è tra i personaggi meno grotteschi del programma, grazie anche al suo rapporto con Alessandro che gradualmente si trasforma in una storia d'amore, messa però in difficoltà da un dettaglio che per lui è insormontabile: lei è un'accanita sostenitrice di Silvio Berlusconi dal . "Cattiva" e al contempo umana, Arianna è interpretata con la giusta carica di simpatia irriverente da Caterina Guzzanti, la quale ha detto del suddetto momento Berlusconi che è stata una bella sfida girare quella scena senza scoppiare a ridere (per ovvi motivi legati alla famiglia dell'attrice).



4. Orlando Serpentieri


Venezia : Roberto Herlitzka al photocall di Sangue del mio sangue


Già dal secondo episodio Boris ha potuto contare su delle guest star d'eccezione, a cominciare da Roberto Herlitzka nei panni di Serpentieri, l'attore teatrale acclamato che per ragioni puramente economiche - il mutuo - accetta una parte minore nella fiction e si scontra professionalmente con metodi lavorativi agli antipodi rispetto ai suoi: lui vuole prepararsi in anticipo per entrare psicologicamente nella parte, ma nemmeno gli sceneggiatori hanno le idee chiare sulla logica narrativa (difatti Serpentieri non legge i copioni e sul set improvvisa). Per non parlare del suo evidente talento recitativo che mette in evidenza i difetti dei protagonisti della fiction, e quindi richiede una nota di regia a dir poco esilarante: "Lo molli un po' il personaggio."



3. René Ferretti


Francesco Pannofino in una scena di Boris 3


Talmente amato dai fan da essere promosso a vero protagonista del lungometraggio cinematografico, René è un po' l'anima tragica della serie, consapevole della sciattezza del prodotto a cui sta lavorando ma non per questo assoggettato fino in fondo all'integrità morale. La sua massima filosofica più conosciuta, citata dagli spettatori da dieci anni, riguarda il suo metodo di regia per Gli occhi del cuore 2, che lui definisce "a cazzo di cane" con un misto di tristezza e pragmatismo che deriva tutto il suo pathos dalla performance maestosa di Francesco Pannofino. Qui sotto potete godervi il suo momento più memorabile, che a detta di alcuni rappresenta perfettamente una parte neanche tanto piccola della mentalità artistica e culturale in Italia:



2. Stanis La Rochelle


Valentina Lodovini e Pietro Sermonti in una scena di Boris 3


Archetipo del divo pieno di sé, Stanis è il protagonista maschile de Gli occhi del cuore 2. Il vero nome dell'attore è Enzo Facchetti, ma usa lo pseudonimo dal sapore internazionale per rinnegare la propria italianità, poiché convinto che i metodi recitativi insegnati nel nostro paese siano all'origine della scarsa qualità delle fiction. Attore mediocre ma comunque abbastanza professionale da farsi rispettare ed apprezzare dalla troupe, il personaggio è un'irresistibile presa in giro dello stereotipo dell'attore "vero" che disdegna la televisione. E in tal senso affidare il ruolo a Pietro Sermonti, che all'epoca era reduce da due stagioni di Un medico in famiglia, è stato il colpo di genio definitivo.



1. Corinna Negri


Festa del Cinema di Roma : Carolina Crescentini


Nota anche sul set come la "cagna maledetta" e odiata da tutti a causa delle sue scarsissime doti recitative che tendono a provocare ritardi sproporzionati, Corinna è la protagonista femminile de Gli occhi del cuore 2, incarico ottenuto solo perché è l'amante del dottor Cane, uno dei pesi massimi della rete televisiva che produce la fiction. Se abbiamo deciso di assegnarle il primo posto è perché non è facile recitare bene nel ruolo di una persona che recita male, e Carolina Crescentini è riuscita nell'intento con grazia e humour, regalandoci diverse perle di grandissima brutta televisione. Tra queste è impossibile non segnalare la gag legata alla parola "gioielliere", una scena talmente cult da essere stata ripresa praticamente alla lettera in una parodia a fumetti nel settimanale Topolino.

Boris: the best 10 characters of the Italian “off series”

Ten years after the first airing, we remember the hilarious comic serial by Sky through the most memorable inhabitants of its crazy television universe.

Classifica (In-depth analysis) by Max Borg -



On debuted on Sky a new Italian series: Boris, fierce and brilliant satire of the entertainment world in Italy, with a special "consideration" for the television (the cinematographic continuation thought of the big screen, Boris The movie). Set on the set of a (poor) drama entitled Gli occhi del cuore 2 (The eyes of the heart 2), the show was - and still is - a hilarious accumulation of all the clichés about what can go wrong in the audiovisual industry, often exaggerating real ideas (a bit as happened in the same years in Entourage with the American cinema). And to populate this crazy but not entirely unlikely universe there are various unforgettable characters, observed through the point of view of the intern Alessandro (Alessandro Tiberi), "slave" of the troupe (the title of the show comes from the name of the goldfish that the director has on the set as a lucky charm). To remember the series we have decided to draw up our own list of its most memorable faces, a task not very easy - at least as regards the first positions - but very rewarding.



A promotional photo of the cast of the series Boris with Paolo Calabresi, Alessandro Tiberi, Caterina Guzzanti, Antonio Catania, Ninni Bruschetta, Pietro Sermonti and Francesco Pannofino



10. The screenwriters


Among the most entertaining gags staged by the series there's the one of the three screenwriters of Gli occhi del cuore 2 (The eyes of the heart 2), played by Valerio Aprea, Massimo De Lorenzo and Andrea Sartoretti and integrated into the regular cast for the third season of the show, after making occasional appearances in the first two ones. Together they form an exhilarating triple portrait of the creative bankruptcy at its peak, among moods inserted at random in the scenes - mainly are "basito" (astonished) and "perplesso" (bewildered) - and clearly recycled ideas from foreign products without even bothering to adapt them to the Italian context. A sort of Italian response to the gags of South Park about how are written the episodes of I Griffin (Family Guy), and an image that easily returns to the mind in front of certain serial products, not necessarily Italians.



9. Glauco Benetti


Giorgio Tirabassi in Boris the movie


Among the leading guest stars it's impossible not to mention Giorgio Tirabassi in the role of Glauco, an Italian director of photography resident in South Africa who, during his first appearance, creates havoc on the set by pretending to be the director Albino Corradi, in charge of replacing René for a day (Corradi instead pretends to be Glauco). A very nice excursus about the abuse of power, exceeded only by successive appearances in the character during a storyline about the hidden advertising, typically Italian phenomenon that Boris satirizes at best. Of course Glauco is used to "auteur products", from which his extremely rude ways but which give unexpected results (he succeeds to make acting well a particularly denied actress, to whom he openly says that is incapable).



8. Mariano Giusti


Dov'è Mario? (Where's Mario?): a photo of Corrado Guzzanti


Introduced in the second season, Mariano is the avatar of the actor complexed and out of mind, able to jeopardize everything and everyone if things don't go the right way. Grotesque but affable figure, it owes its charm largely to the comic flair of Corrado Guzzanti, which for the occasion also plays another role, the one of Padre Gabrielli (Father Gabrielli), spiritual adviser of Mariano which will be killed just by the unstable actor. An experience that has partly influenced the other incursion of Guzzanti in the seriality on Sky, the recent miniseries Dov'è Mario? (Where's Mario?), written together with one of the authors of Boris.



7. Nando Martellone


Massimiliano Bruno in Boris the movie


Exist everywhere, not only in Italy, the comedians who according to most don't particularly make laugh but are fairly successful with a substantial income thanks to a catchphrase that breaks the heart of the average spectator. In the world of Boris that role is entrusted to Massimiliano Bruno in the role of Martellone, loved by people thanks to the exclamation "Bucio de culo!" (Fucking lucky!) and recruited to embody the comic side of the drama, mission that proves impossible without using unjustified vulgarities. The narrative arc of Martellone is a mixture of all the stages of a possible career of Italian star system, from the inevitable participation in a reality show (La casa senza bagno (The house without a bathroom), one of the craziest but somehow plausible ideas born from the screenwriters of Boris) to the attempt to be appreciated abroad, with disastrous results: French people don't like "Buse de cul! (Fucking lucky!)".



6. Duccio Patanè


Ninni Bruschetta in Boris The movie


"What do I do, do I open all the light?" A question that perfectly sums up the professional ethics of the director of photography of Gli occhi del cuore 2 (The eyes of the heart 2), played by Ninni Bruschetta: an inveterate cocaine addict who quietly accepts to be paid well for a job that, in the best case in this context, is just enough. His choice however is not really incompetence, but cunning: the photography of the drama necessarily be "ugly" (specifically overexposed or "opened all", as Duccio says) to prevent the public from changing channels during advertising breaks, being the commercials more aesthetically pleasing. Unbeatable his sketches together with his trusted assistant Biascica.



5. Arianna Dell'Arti


Caterina Guzzanti in a scene of Boris 3


The only one on the set of Gli occhi del cuore 2 (The eyes of the heart 2) to constantly take hers work seriously, Arianna is among the less grotesque characters of the show, thanks also to hers relationship with Alessandro which gradually turns into a love story, however put in difficulty by a detail that for him is insurmountable: she is a fierce supporter of Silvio Berlusconi from . "Bad" and at the same time human, Arianna is interpreted with the right charge of irreverent sympathy by Caterina Guzzanti, which has said about the aforementioned Berlusconi moment which has been a challenge to shoot that scene without laughing out loud (for obvious reasons related to the actress's family).



4. Orlando Serpentieri


Venice : Roberto Herlitzka at the photocall of Sangue del mio sangue (Blood of My Blood)


Already from the second episode Boris was able to count on exceptional guest stars, starting with Roberto Herlitzka in the role of Serpentieri, the acclaimed theatrical actor who for purely economic reasons - the mortgage - accepts a minor part in the drama and clashes professionally with working methods that are the antipodes compared to his ones: he wants to prepare in advance to enter psychologically into the part, but not even the screenwriters have clear ideas about narrative logic (in fact Serpentieri doesn't read the scripts and on the set improvises). Not to mention his obvious acting talent that highlights the flaws of the protagonists of the drama, and therefore requires a director's note nothing short of hilarious: "Make worse the character a little."



3. René Ferretti


Francesco Pannofino in a scene of Boris 3


So much loved by fans to be promoted to the true protagonist of the cinematographic version, René is a bit like the tragic soul of the series, aware of the sloppiness of the product is working on but not for this reason subjected to moral integrity to the end. His best known sentence, mentioned by viewers for ten years, regards his method of directing for Gli occhi del cuore 2 (The eyes of the heart 2), which he defines "to fucking dog" with a mixture of sadness and pragmatism that derives all his pathos from the majestic performance of Francesco Pannofino. Below you can enjoy its most memorable moment, which according to some perfectly represents not even a very small part of the artistic and cultural mentality in Italy:



2. Stanis La Rochelle


Valentina Lodovini and Pietro Sermonti in a scene of Boris 3


Archetype of the star full of himself, Stanis is the male protagonist of Gli occhi del cuore 2 (The eyes of the heart 2). The real name of the actor is Enzo Facchetti, but he uses the pseudonym with an international flavor to deny his Italian origin, since convinced that the recitative methods taught in Italy are at the origin of the poor quality of the dramas. A mediocre actor but still professional enough to be respected and appreciated by the crew, the character is an irresistible mockery of the stereotype of the "true" actor that disdains the television. And in this sense to entrust the role to Pietro Sermonti, that at the time had played in two seasons of Un medico in famiglia (A Doctor in the Family - Original format: Médico de familia), has been the definitive stroke of genius.



1. Corinna Negri


Rome Film Festival : Carolina Crescentini


Also known on the set as the "damned bitch" and hated by all because of hers very poor acting skills that tend to cause disproportionate delays, Corinna is the female protagonist of Gli occhi del cuore 2 (The eyes of the heart 2), role obtained only because she's the lover of President Cane, one of the most important charges of the television network that produces the drama. If we have decided to give her the first position it's because it's not easy to play well in the role of a person who plays badly, and Carolina Crescentini succeeded with grace and humor, giving us several pearls of very great bad television. Among these it's impossible not to mention the gag related to the word "gioielliere" (jeweler), a scene so cult to have been taken practically literally in a comic parody in the weekly Topolino.

List of the news 2017

Social

Webmaster: Salvatore Blanca

Merchandising | Find out all you can buy about the series Boris and of Boris The movie

Boris - The Italian off series Season 01 Boris 2 Boris 3 Boris The movie (DVD) Boris The movie (Blu-ray) Boris 3 - Carmelo Travia Boris The movie - Elio e le storie tese Boris The movie - Carmelo Travia e Giuliano Taviani

© Boris Italia - . Boris Italia is a fansite about Italian tv series Boris. Since , with joy and passion.

Top