Questo sito web aderisce al Regolamento UE /679, comunemente denominato GDPR. Utilizziamo cookies propri e di terze parti per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Per maggiori informazioni, leggi la cookie policy e privacy policy.

  • Bandiera dell'Italia
  • Bandiera del Regno Unito

News 2017

Unconventional Christmas: il Natale non convenzionale nelle serie tv

| Cinematographe.it

Cinematographe.it - Articolo - Unconventional Christmas: il Natale non convenzionale nelle serie tv - Pagina 01 Cinematographe.it - Articolo - Unconventional Christmas: il Natale non convenzionale nelle serie tv - Pagina 02 Cinematographe.it - Articolo - Unconventional Christmas: il Natale non convenzionale nelle serie tv - Pagina 03 Cinematographe.it - Articolo - Unconventional Christmas: il Natale non convenzionale nelle serie tv - Pagina 04 Cinematographe.it - Articolo - Unconventional Christmas: il Natale non convenzionale nelle serie tv - Pagina 05 Cinematographe.it - Articolo - Unconventional Christmas: il Natale non convenzionale nelle serie tv - Pagina 06 Cinematographe.it - Articolo - Unconventional Christmas: il Natale non convenzionale nelle serie tv - Pagina 07 Cinematographe.it - Articolo - Unconventional Christmas: il Natale non convenzionale nelle serie tv - Pagina 08 Cinematographe.it - Articolo - Unconventional Christmas: il Natale non convenzionale nelle serie tv - Pagina 09 Cinematographe.it - Articolo - Unconventional Christmas: il Natale non convenzionale nelle serie tv - Pagina 10 Cinematographe.it - Articolo - Unconventional Christmas: il Natale non convenzionale nelle serie tv - Pagina 11

Bandiera dell'Italia Bandiera del Regno Unito Mostra/nascondi la trascrizione e la traduzione.

Unconventional Christmas: il Natale non convenzionale nelle serie tv

Negli ultimi anni abbiamo visto prodotti seriali che oltre ad aver stravolto i canoni narrativi, hanno stravolto anche il classico modo di raccontare alcune ricorrenze come quelle natalizie.

Di Eva Pettinicchio - Tempo di lettura: 5 minuti

Natale con i tuoi...

Così si dice, così lo vediamo e così lo viviamo ogni anno. Se pensiamo al Natale ci viene in mente una tavola rettangolare imbandita, piena di persone di tutte le età seduti attorno, una musica natalizia, qualche lucina colorata e un profumo invitante.


Un Natale classico, tradizionale, il Natale con famiglia e parenti. E così anche nelle serie TV abbiamo sempre visto queste immagini calde e accomodanti, sia nelle commedy, passato con gli amici per strapparci un sorriso, che nei family drama.

Ma il Natale non è sempre così o meglio, non dev'essere per forza sempre così e negli ultimi anni abbiamo notato alcune serie TV che ci hanno presentato delle puntate in cui il Natale non era convenzionale. Negli ultimi anni, soprattutto abbiamo visto prodotti seriali che oltre ad aver stravolto i canoni narrativi, hanno stravolto anche il classico modo di raccontare alcune ricorrenze, tra queste, quelle natalizie.


Niente pranzi o cene, parenti o tradizioni, questi sono i nostri.

Unconventional Christmas: i Natali non convenzionali delle serie TV



1. Il Natale erotico e sensoriale di Sense8



Sense8 - una scena tratta da A Christmas Special



Nella vigilia del Natale la serie TV di produzione Netflix Sense8 ha caricato sulla piattaforma uno speciale di Natale di due ore che ha anticipato la seconda stagione andata poi in onda nell'estate .

Uno speciale natalizio che ha stravolto ogni canone tradizionale, presentando i tratti tipici della serie TV già visti nella prima stagione, ma in forma esponenziale: balli, danze, festeggiamenti, sesso passionale e travolgente che ha visto coinvolti tutti i protagonisti in un groviglio armonico di corpi.

Sul finale della puntata è arrivata anche l'atmosfera natalizia e l'esigenza dei protagonisti di festeggiare il Natale, chi in carcere, chi in fuga, chi stando comunque vicino alle persone che ama. Tutto questo poi è andato a concludersi con una veglia natalizia e coro di voci a cui hanno partecipato in connessione tutti i protagonisti. Un'immagine che ha dato valore alle loro storie e alla loro esigenza di ritrovarsi tutti insieme per mettere da parte la loro fuga e i loro problemi e raccogliersi in intimità.

Non convenzionale, ma assolutamente immerso nello spirito natalizio di unione e connessione. E di unione e connessione Sense8 ne sa qualcosa!



2. Il Natale in carcere di Orange is the new black



Un'altra novità di questi anni ci regala un episodio incentrato sui festeggiamenti di Natale davvero emozionante. Le donne del carcere di Lietchfield non possono festeggiare molto, non possono uscire, non possono comprare regali e cosa per loro più dolorosa, nel giorno più bello dell'anno non possono stare con le persone che amano.

Devono farsi andare bene il carcere, le sue mura sudice e incolori e le restrizioni. In tutto ciò loro trovano lo stesso motivo per festeggiare e buoni sentimenti a cui aggrapparsi. Come una vera famiglia si fanno dei regali, semplici, fatti a mano o comprati dalla dispensa del carcere: calzini rossi fatti a maglia, canzoni di Natale, cartelloni decorati, un po' di sesso..

E da tutto ciò si capisce come la semplicità possa riempire i cuori delle persone e soprattutto come possa bastare, quando è pura e sincera.

Poi, nel perfetto stile narrativo agro dolce di Orange is the new Black, le emozioni sono state stroncate da un finale violento e sconcertante per la protagonista Piper e per tutto il pubblico.

Eh sì, nulla ci fa dimenticare che dopo tutto, siamo pure sempre in un carcere.



3. Black Mirror e un Natale bianco



Black Mirror è la conturbante serie TV rivelazione degli ultimi anni, basata su episodi autoconclusivi accomunati dall'avvento della tecnologia e del digitale nell'epoca moderna e di come questo abbia distorto la realtà delle persone. Ogni episodio, blocca, sconcerta e fa riflettere sulla nostra epoca.

Nel Black Mirror è tornato dopo due anni di pausa con un episodio dal titolo White Christmas dove i due protagonisti appaiono intrappolati in un non luogo, senza dimensione o tempo e raccontano le loro storie che si scoprono essere intrecciate.

Un Natale conturbante, inquietante, un monito verso la nostra società, su dove stiamo andando e quale pericolosa direzione prenderemo se non controlliamo il mondo virtuale.

Un episodio che non ha guardato troppo al Natale e al suo spirito, ma ne ha approfittato per inserirlo in un contesto virtuale e pericoloso. Non convenzionale, oltre la realtà, ma forse guardando al futuro non ancora per molto.

I natali non convenzionali nelle serie TV: un ritorno ai classici: Lost e Friends



4. La Costante di Lost



Se si pensa a Lost a gran parte del pubblico viene in mente una sola parola: Costante. La Costante è l'episodio più bello di Lost, oltre che uno dei migliori nell'universo seriale.

Oltre a tutto il suo carico emotivo e narrativo fortemente legato al racconto della serie e dei suoi protagonisti, la scena più intensa dell'episodio, si svolge proprio il giorno di Natale in due dimensioni fisiche differenti.

Desmond chiama la sua Penny che per anni ha aspettato quella telefonata, il giorno di Natale a quell'ora, così come un Desmond del futuro le aveva suggerito.

Penny gli ha creduto, ha avuto fede, ha aspettato. Le loro voci commosse al telefono si fondono nella colonna sonora di Michael Gioacchino e nell'atmosfera natalizia della casa di Penny.

Quando la telefonata si interrompe a causa dello scarso segnale, Desmond ringrazia Sayd dicendogli It was enough.

Anche qui, la semplicità non convenzionale spiazza e paga.



5. Friends, Ross e l'armadillo natalizio



Non sarebbe Natale senza un salto temporale di oltre vent'anni nella serie TV comedy per eccellenza, Friends e il famoso Armadillo Natalizio.

Ross, vestito da armadillo per fare una sorpresa al figlio a Natale, è diventato ormai immagine iconica di quanto più ci possa essere di non convenzionale e bizzarro.

Ross cerca un vestito da Babbo Natale per suo figlio Ben, ma sono finiti. Ciò che rimane è quello di un armadillo, un animale che poco si lega al Natale, se non che Ross si inventa una storia, utile anche per far conoscere meglio a suo figlio la festa di Hanukkah.

A quest'immagine si aggiungono anche Chandler effettivamente vestito da Babbo Natale e Joey vestito da Superman, accorsi in casa per aiutare l'amico con suo figlio.

Qui siamo di fronte ad una scelta narrativa semplice, divertente, che senza accorgersene tanti anni fa ha segnato una generazione, al solo nominare la parola Armadillo!



6. Il Buon Natale italiano di Boris



Nel , in Italia arriva Boris, una serie TV comedy in stile americano, innovativa per i canoni di narrazione seriale italiani, cinica e piuttosto pungente.

Anche Boris nell'episodio 8 ha voluto augurare a tutti Buon Natale, festeggiandolo nel tipico stile della serie, con Renè preso da un attacco di dissenteria, proprio l'ultimo giorno di riprese prima delle vacanze natalizie e della sua partenza insieme al figlio.

Boris si inserisce perfettamente in questa cernita di episodi di Natale non convenzionale, proprio perché è una serie TV in cui nulla è convenzionale o buonista e così anche il Natale viene trattato come in tutte le altre puntate.



Queste sono le nostre scene natalizie preferite, ma adesso vi chiediamo: quali sono i vostri episodi preferiti di un Natale non convenzionale?

Unconventional Christmas: unconventional Christmas in the tv series

In recent years we have seen serial products which, in addition to have distorted the narrative canons, have also distorted the classic way of telling some anniversaries such as Christmas ones.

By Eva Pettinicchio - Reading time: 5 minutes

Christmas with yours...

So it's said, so we see it and so we live it every year. If we think of Christmas we can think of a rectangular table set, full of people of all ages sitting around, a Christmas music, some colored light and an inviting perfume.


A classic, traditional Christmas, the Christmas with family and relatives. And so even in the TV series we have always seen these warm and accommodating images, both in the comedies, spent with friends to snatch a smile, and in the family dramas.

But Christmas is not always like this or better, it doesn't have to be always like this and in recent years we have noticed some TV series that have presented us some episodes in which Christmas was not conventional. In recent years, above all we have seen serial products that in addition to have distorted the narrative canons, have also distorted the classic way of telling some recurrences, among these, the Christmas ones.


No lunches or dinners, relatives or traditions, these are our ones.

Unconventional Christmas: unconventional Christmas of the tv series



1. The erotic and sensory Christmas of Sense8



Sense8 - a scene from A Christmas Special



On the eve of Christmas the tv series Sense8 produced by Netflix has uploaded on the platform a Christmas special of two hours that has anticipated the second season then aired in the summer .

A Christmas special that has overturned every traditional canon, presenting the typical features of the TV series already seen in the first season, but in an exponential form: balls, dances, celebrations, passionate and overwhelming sex which has involved all the protagonists in a harmonious tangle of bodies.

The Christmas atmosphere and the need of the protagonists to celebrate Christmas also arrived at the end of the episode, some in prison, some on the run, and anyway staying close to the people they love. All this then ended with a Christmas vigil and a chorus of voices in which all the protagonists have participated in connection. An image that has given value to their stories and their need to meet all together to put aside their escape and their problems and gather in intimacy.

Unconventional, but absolutely immersed in the Christmas spirit of union and connection. And about union and connection Sense8 knows something about it!



2. Christmas in prison of Orange is the new black



Another novelty of these years gives us an episode focused on the Christmas celebrations really exciting. The prison women of Lietchfield cannot celebrate much, they cannot go out, they cannot buy gifts and what is most painful for them, on the most beautiful day of the year they cannot be with the people they love.

They must accept the prison, its messy colorless walls and the restrictions. In all this they find the same reason to celebrate and good feelings to hold on to. Like a real family they make gifts, simple, handmade or bought from the prison pantry: knitted red socks, Christmas songs, decorated placards, a little sex ..

And from all this we understand how the simplicity can fill people's hearts and above all how it can be enough, when it's pure and sincere.

Then, in the perfect bittersweet narrative style of Orange is the new Black, the emotions have been crushed by a violent and disconcerting ending for the protagonist Piper and for the whole audience.

Oh yes, nothing makes us forget that after all, we're also always in prison.



3. Black Mirror and a white Christmas



Black Mirror is the provocative TV series revelation of the last few years, based on self-contained episodes united by the advent of technology and digital in the modern era and how this has distorted people's reality. Each episode blocks, baffles and makes us reflect on current era.

In Black Mirror returned after a two-years hiatus with an episode entitled White Christmas where the two protagonists appear trapped in a not place, without dimension or time and tell their stories that are discovered to be intertwined.

A seductive, disturbing Christmas, a warning to the current society, where we are going and what dangerous direction we will take if we don't control the virtual world.

An episode that hasn't looked too much at Christmas and its spirit, but it took advantage of it to place it in a virtual and dangerous context. Unconventional, beyond the reality, but perhaps looking to the future not for long.

Unconventional Christamas in the TV series: a return to the classics: Lost and Friends



4. The Costant of Lost



If you think about Lost a large part of the public comes to mind one word: Costant. The Costant is the most beautiful episode of Lost, as well as one of the best in the serial universe.

In addition to all its emotional and narrative pathos strongly linked to the story of the series and its protagonists, the most intense scene of the episode, takes place just on Christmas day in two different physical dimensions.

Desmond calls his Penny who waited for years for that phone call, on Christmas day at that time, just as a Desmond of the future had said to her.

Penny has believed him, has had faith, has waited. Their voices that communicate on the phone merge into the soundtrack by Michael Gioacchino and in the Christmas atmosphere of Penny's house.

When the call ends due to poor signal, Desmond thanks Sayd saying to him It was enough.

Here too, unconventional simplicity displaces and pays off.



5. Friends, Ross and the Christmas armadillo



It wouldn't be Christmas without a time jump of over twenty years in the comedy TV series par excellence, Friends and the famous Christmas Armadillo.

Ross, dressed as an armadillo to surprise his son at Christmas, has now become an iconic image of how much more unconventional and bizarre there can be.

Ross looks for a dress of Santa Claus for his son Ben, but they are finished. What remains is the one of an armadillo, an animal that has little relevance with Christmas, so Ross invents a story, also useful to make his son better known the Hanukkah feast.

To this image are also added Chandler actually dressed as Santa Claus and Joey dressed as Superman, rushed to the house to help their friend with his son.

Here we are in front of a simple, amusing narrative choice, which without realizing it many years ago marked a generation, just naming the word Armadillo!



6. The Italian Merry Christmas of Boris



In , in Italy arrives Boris, an American-style comedy TV series, innovative for the canons of Italian serial narrative, cynical and rather pungent.

Also Boris in the episode S02E08 has wanted to wish everyone a Merry Christmas, celebrating it with the typical style of the series, with Renè suffered from a dysentery attack, just on the last day of shootings before the Christmas holidays and his departure with his son.

Boris fits perfectly into this list of unconventional Christmas episodes, just because it's a TV series where nothing is conventional either goody and so also the Christmas is told as in all the other episodes.



These are our favorite Christmas scenes, but now we ask you: what are your favorite episodes of an unconventional Christmas?

Elenco delle news 2017

Fun

Merchandising | Acquista DVD e gadgets su Boris

Boris - La fuori serie italiana Stagione 01 Boris 2 Boris 3 Boris Il Film (DVD) Boris Il Film (Blu-ray) Boris 3 - Carmelo Travia Boris Il film - Elio e le storie tese Boris Il film - Carmelo Travia e Giuliano Taviani

Webmaster: Salvatore Blanca

© Boris Italia - . Boris Italia è un fansite dedicato alla serie tv italiana Boris. Dal , con gioia e passione.

Top