. .

  • Bandiera dell'Italia
  • Bandiera del Regno Unito

News 2015

Ultimo aggiornamento:

Al cineporto di Foggia conclusione di Cinema show 2.0: l'esperienza di Giacomo Ciarrapico per gli aspiranti registi

| FoggiaCittàAperta.it

FoggiaCittàAperta.it - Articolo - Al cineporto di Foggia conclusione di Cinema show 2.0: l'esperienza di Giacomo Ciarrapico per gli aspiranti registi - Pagina 01 FoggiaCittàAperta.it - Articolo - Al cineporto di Foggia conclusione di Cinema show 2.0: l'esperienza di Giacomo Ciarrapico per gli aspiranti registi - Pagina 02 FoggiaCittàAperta.it - Articolo - Al cineporto di Foggia conclusione di Cinema show 2.0: l'esperienza di Giacomo Ciarrapico per gli aspiranti registi - Pagina 03

Bandiera dell'Italia Bandiera del Regno Unito Mostra/nascondi la trascrizione e la traduzione.

🗓 🗨 0

Al cineporto di Foggia conclusione di Cinema show 2.0: l'esperienza di Giacomo Ciarrapico per gli aspiranti registi

Un Giacomo Ciarrapico a 360 gradi quello che ha concluso l'edizione "Cinema show 2.0" spaziando da cinema a serie tv, da segreti di regia ad aneddoti esilaranti, dalla situazione italiana alle tecnologie, il tutto in un cineporto gremito di giovani aspiranti al grande schermo.


Boris. Noto ai più per la fortunata serie metacinematografica "Boris", andata in onda su Sky per ben tre stagioni, lo sceneggiatore e regista romano ne spiega subito il senso: "Era interessante raccontare le dinamiche del lavoro cinema, del set, con annesse le situazioni tipicamente italiane riguardo i soldi pubblici. Fortunatamente siamo stati lasciati liberi di mandare in onda qualsiasi cosa, o quasi: l'unica puntata censurata è stata una dove parlavamo di quote dei partiti all'interno delle fiction, in effetti era pesantina".


Regia e recitazione. Con la battuta sempre pronta e un'ironia contagiosa, Ciarrapico parla con naturalezza del lavoro di squadra con Mattia Torre e Luca Vendruscolo: "Devo dire che essere in tre aiuta, soprattutto per la sceneggiatura, perché ogni volta si ha già il parere di due potenziali spettatori. Sul montaggio facciamo a votazione, mentre durante le riprese ci dividiamo un po' i ruoli: io mi occupo maggiormente della recitazione". E proprio riguardo gli attori ci confessa, simpaticamente, che "rischiano di impazzire. Al contrario degli altri non possono separarsi dal loro strumento di lavoro e le critiche su parti del corpo valgono anche fuori dal set". Ispiratosi a Nanni Moretti e Woody Allen, il regista romano è un grande stimatore dei fratelli Cohen e Mel Brooks, ma spiazza nel dare consigli ai giovani: "Avvicinarsi al teatro può essere un'ottima mossa, per esempio le famose unità aristoteliche di luogo e tempo sono molto cinematografiche".


Film e serie tv. Immancabile il riferimento al cinema italiano, in cui "i produttori non rischiano il loro capitale nella cultura e quindi nemmeno nel cinema, perciò domina la commedia sui nostri schermi" e alle nuove tecnologie che "aiutano a risolvere i problemi dell'uomo ma ne creano ai registi comici, perché le situazioni buffe diminuiscono". Riguardo i suoi recenti film, "Ogni maledetto Natale" e "Boris - Il film", non li racconta come riusciti, non li vende, e con schiettezza afferma che "nella trasposizione della serie abbiamo voluto dar spazio ai vari attori principali, ma i film necessitano di pochi protagonisti e questo è stato un errore; le serie tv, in linea di massima, sono più realistiche per il maggior tempo di far evolvere il personaggio". La propria esperienza al servizio degli altri e tante domande dalla partecipativa platea foggiana.


Il cinema show. L'intervento di Ciarrapico ha concluso una quattro giorni intensa (- aprile), in cui sono intervenuti, tra gli altri, il critico Orio Caldiron, lo sceneggiatore Roberto Moliterni, la "script supervisor" Fabrizia Iacona e il direttore di produzione Ferdinando Cocco. L'evento, è stato organizzato da "Mac Film" in collaborazione con "Tutto Digitale", con il sostegno di "Apulia Film Commision" e con il supporto di "Canon Cinema Eos School", "Festival del Cinema Indipendente" di Foggia e "Wedding Festival".



Andrea La Porta


di Redazione

🗓 🗨 0

At the Cineport of Foggia the conclusion of Cinema Show 2.0: the experience of Giacomo Ciarrapico for the aspiring directors

A Giacomo Ciarrapico at 360 degrees that concluded the edition "Cinema show 2.0" ranging from movies to TV series, from secrets of direction to hilarious anecdotes, from the Italian situation to the technologies, all in a cineporto full of young aspirants to the big screen.


Boris. Best known for the popular meta cinematographic series "Boris", aired on Sky for three seasons, the screenwriter and Roman director explains immediately the sense: "It was interesting to tell the dynamics of the work of the cinema, of the set, with annexed the situations typically Italian about public money. Fortunately we were left free to air anything, or almost: the only uncensored episode has been one where we talked about quotas of the political parties within the fiction, in fact it was a little severe".


Direction and acting. Always ready with the joke and a contagious irony, Ciarrapico speaks naturally of the teamwork with Mattia Torre and Luca Vendruscolo: "I have to say that being in three helps, especially for the screenplay, because everytime we already have the opinion of two potential viewers. On the mounting we vote, while during the shootings we split a little the roles: I deal with most of the acting". And just about the actors he confesses to us, nicely, that "they risk to go crazy. Unlike the others which can not separate from their working tool and the criticisms on parts of the body also apply off the set". Inspired by Nanni Moretti and Woody Allen, the Roman director is a great estimator of the Cohen brothers and Mel Brooks, but he astonishes in giving advices to young people: "Get closer to the theater can be a very good move, for example the famous Aristotelian unities of place and time are very cinematic".


Movie and tv series. Inevitable the reference to the Italian cinema, in which "the producers don't risk their capital in the culture and then not even in the cinema, so it dominates the comedy on our screens" and at the new techonologies that "help to solve the man's problems but they create some to the comic directors, because the funny situations decrease". About his latest movies, "Ogni maledetto Natale" (Every damned Christmas) and "Boris - Il film" (Boris - The movie), he doesn't tell them as successful, he doesn't sell them, and frankly he says that "in the transposition of the series we wanted to give space to the various main actors, but the movies need a few protagonists and this has been a mistake; the tv series, in principle, are more realistic for the most time to evolve the character". His own experience at the service of the others and many questions from the participative audience of Foggia.


The cinema show. The intervention of Ciarrapico concluded an intensive four-day (April -), in which have intervened, among the others, the critic Orio Caldiron, the screenwriter Roberto Moliterni, the "script supervisor" Fabrizia Iacona and the production manager Ferdinando Cocco. The event was organized by "Mac Film" in collaboration with "Tutto Digitale" (All Digital), with the support of "Apulia Film Commission" and with the support of "Canon Cinema Eos School", "Festival del Cinema Indipendente" (Independent Cinema Festival) of Foggia and "Wedding Festival".



Andrea La Porta


by Editorial staff

Merchandising casuale

Ultime news

News 2019 - Il cast di Boris all'Asperger Film Festival 2019

11/11/2019 | Facebook - Asfilmfestival

Il cast di Boris all'Asperger Film Festival 2019
News 2019 - Omaggio a Boris. Quando la meta-TV supera la TV

25/10/2019 | MentiSommerse.it

Omaggio a Boris. Quando la meta-TV supera la TV

Meme casuali

S02E04

Voglio andare a lavorare in un posto dove la politica non c'entri nulla, dove non dipenda tutto dal potere e dai soldi!
S02E03

- Mo arriva pure er terzo. | - Come lo chiamate? | - Francesco Totti. | - Francesco Totti tutto attaccato? | - No. Staccato. Francesco Totti Biascica. Come... Orso Maria Guerini.

© Boris Italia - . Boris Italia è un fansite dedicato alla serie tv italiana Boris. Dal , con gioia e passione. | Webmaster: Salvatore Blanca

Top