Questo sito web aderisce al Regolamento UE /679, comunemente denominato GDPR. Utilizziamo cookies propri e di terze parti per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Per maggiori informazioni, leggi la cookie policy e privacy policy.

Boris reunion al Lucca Film Festival
  • Bandiera dell'Italia
  • Bandiera del Regno Unito

News 2008

Cinema e lavoro fa il pieno. Consuntivo positivo per l'edizione 2008 del festival

| Il Messaggero

Il Messaggero - Articolo - Cinema e lavoro fa il pieno. Consuntivo positivo per l'edizione 2008 del festival - Pagina 01 Il Messaggero - Articolo - Cinema e lavoro fa il pieno. Consuntivo positivo per l'edizione 2008 del festival - Pagina 02 Il Messaggero - Articolo - Cinema e lavoro fa il pieno. Consuntivo positivo per l'edizione 2008 del festival - Pagina 03 Il Messaggero - Articolo - Cinema e lavoro fa il pieno. Consuntivo positivo per l'edizione 2008 del festival - Pagina 04

Bandiera dell'Italia Bandiera del Regno Unito Mostra/nascondi la trascrizione e la traduzione.

Il Messaggero

del
estratto da pag. 51

Cinema e lavoro fa il pieno

Consuntivo positivo per l'edizione del festival

Premiati da Margherita Buy i due video giudicati migliori

La presenza di star al Fedora ha riempito la platea, risate con il cast di Boris e gran galà finale


di Sergio Capotosti


Dalla toccante serata d'apertura con la proiezione de "La fabbrica dei tedeschi" all'esilarante performance del cast di Boris, passando per il gran galà di chiusura di sabato sera dedicato a Margherita Buy. Ed è stata proprio l'attrice italiana a premiare i vincitori del festival cinematografico "Cinema e/è Lavoro", che si è concluso, appunto, sabato sera. "Pensieri Nascosti" di Emanuele Pisano e "Non c'è pericolo" di Nando Romeno, sono i video che hanno vinto il concorso My Job, quest'anno diviso in due categorie: web e giuria.

La premiazione è avvenuta al termine di una serata nel corso della quale Steve Della Casa, il direttore artistico del festival, ha intervistato la Buy, invitata a Terni per spiegare cosa vuol dire fare l'attrice. Un faccia a faccia molto disteso che ha permesso al pubblico del Fedora di capire quali sono le caratteristiche principali che un buon attore dovrebbe tenere a mente quando si trova dietro la macchina da presa. A cominciare dalla spontaneità, ma senza dimenticare la professionalità e la serietà, visto che l'attore è comunque un lavoro.

E il lavoro nel cinema, come si è visto nel corso di questi cinque giorni di festival, può essere affrontato in tanti modi. D'altronde, il festival di Terni è stato pensato proprio per questo: raccontare come il cinema produce occupazione, ma soprattutto parli di lavoro. Di lavoro che uccide, come nel caso de "La Fabbrica dei tedeschi", oppure, il lavoro che manca, raccontato in "Caro parlamento", ed infine, il lavoro precario, spiegato in "Parole sante". Inoltre, sono stati numerosi i documentari presentati nella sezione Lavorare è vivere, dedicata al tema della sicurezza sul lavoro. Tra le tante pellicole, proiettate tra palazzo Primavera e la facoltà di scienze della produzione artistica di Maratta, anche "In fabbrica" di Cristina Comencini.

Nel corso del festival, comunque, c'è stata anche la possibilità di conoscere da vicino realtà come la Colorado, la casa di produzione indipendente, guidata dal trio Salvatores, Abatantuono e Totti, che nel corso di questi anni è cresciuta creando numerosi posti di lavoro. Altro fenomeno cinematografico presentato venerdì sera è stato quello di Boris, la serie cult che sta spopolando soprattutto tra i giovani per il suo modo sarcastico di sbeffeggiare le fiction. Tutto il cast al completo, con i fratelli Caterina e Corrado Guzzanti in testa, sono stati i protagonisti di una serata ad alto contenuto ironico, davanti ad un pubblico numerosissimo che ha invaso la sala del Fedora.

Il Messaggero

excerpt from pag. 51

Cinema and work reaps up lots

Positive balance for the edition of the festival

Awarded by Margherita Buy the two videos judged the best ones

The presence of stars at Fedora has filled the auditorium, laughs with the cast of Boris and grand finale gala


by Sergio Capotosti


From the touching opening evening with the screening of "La fabbrica dei tedeschi" (The factory of the Germans) to the hilarious performance of the cast of Boris, passing through the grand closing gala of Saturday evening dedicated to Margherita Buy. And it was just the Italian actress to award the winners of the film festival "Cinema e/è Lavoro", (Cinema and/is Work) which it ended, in fact, on Saturday night. "Pensieri Nascosti" (Hidden Thoughts) by Emanuele Pisano and "Non c'è pericolo" (There is no danger) by Nando Romeno, are the videos that have won the contest My Job, this year divided into two categories: web and jury.

The award ceremony took place at the end of an evening during which Steve Della Casa, the artistic director of the festival, interviewed Buy, invited to Terni to explain what it means to be an actress. A very relaxed face-to-face that has allowed the public of Fedora to understand what are the main features that a good actor should keep in mind when is behind the camera. Beginning with the spontaneity, but without forgetting the professionalism and seriousness, since the actor is anyway a job.

And the work in the cinema, as seen during these five days of festival, can be approached in many ways. Moreover, the Terni festival has precisely been designed for this: to tell how the cinema generates jobs, but mostly talks about work. Of work that kills, as in the case of "La Fabbrica dei tedeschi" (The factory of the Germans), or, the job that is missing, told in "Caro parlamento" (Dear/Expensive Parliament), and finally, the precarious work, explained in "Parole sante" (Holy words). In addition, have been numerous the documentaries presented in the section Work is live, dedicated to the topic of safety at the work. Among the many movies, projected between palazzo Primavera (Primavera Palace) and the Faculty of Science of the Artistic production of Maratta, also "In fabbrica" (In the factory) by Cristina Comencini.

During the festival, however, there was also the possibility to know closely reality as Colorado, the independent production company, led by the trio Salvatores, Abatantuono and Totti, that over the years it has grown by creating numerous jobs. Another cinematographic phenomenon presented Friday night has been the one of Boris, the cult series that is having success especially among young people for his sarcastic way to mock the dramas. All the complete cast, with the brothers Caterina and Corrado Guzzanti in the lead, have been the protagonists of a night with high ironic content, in font of a very numerous public that invaded the hall of the Fedora.

Elenco delle news 2008

Merchandising | Acquista DVD e gadgets su Boris

Boris - La fuori serie italiana Stagione 01 Boris 2 Boris 3 Boris Il Film (DVD) Boris Il Film (Blu-ray) Boris 3 - Carmelo Travia Boris Il film - Elio e le storie tese Boris Il film - Carmelo Travia e Giuliano Taviani

Webmaster: Salvatore Blanca

© Boris Italia - . Boris Italia è un fansite dedicato alla serie tv italiana Boris. Dal , con gioia e passione.

Top