. .

  • Bandiera dell'Italia
  • Bandiera del Regno Unito

News 2008

Ultimo aggiornamento:

Speciale Boris

| Everyeye.it

Everyeye.it - Articolo - Speciale Boris - Pagina 01 Everyeye.it - Articolo - Speciale Boris - Pagina 02 Everyeye.it - Articolo - Speciale Boris - Pagina 03 Everyeye.it - Articolo - Speciale Boris - Pagina 04 Everyeye.it - Articolo - Speciale Boris - Pagina 05 Everyeye.it - Articolo - Speciale Boris - Pagina 06

Bandiera dell'Italia Bandiera del Regno Unito Mostra/nascondi la trascrizione e la traduzione.

Speciale Boris

La prima fuori serie italiana!

Articolo a cura di Andrea "Gemini" Lodigiani | Pubblicato il

Gli occhi del cuore

Medici, poliziotti, carabinieri, avvocati. Le fiction italiane sono sempre molto improntate sui mestieri che influenzano in modo consistente la vita delle persone. Recentemente è stata anche tentata la via della comicità, ad esempio "Medici Miei" proposto da Italia 1 che, oltre a riproporre le stesse tematiche, purtroppo cade anche nella volgarità tipica dei cine-panettoni natalizi all'italiana.

"Boris", andata in onda per due stagioni su FOX di Sky, si colloca a grande distanza sia dalla prima che dalla seconda specie di fiction televisiva, autodefinendosi la prima fuori-serie italiana. E in alcuni casi si comporta come una vera e propria "fuoriserie", proponendo un cast completo e variegato, formato sia da attori esperti che da veri e propri esordienti; un prodotto di qualità sotto tutti i punti di vista. Gli ottimi ascolti raggiunti dalle due stagioni e i diversi premi con cui sono stati insigniti gli autori ha permesso alla FOX di confermare la serie per una terza stagione, secondo le parole di uno dei protagonisti, Pietro Sermonti.

Prima stagione "alla c***o di cane"

"Boris" racconta la storia di Alessandro, uno studente che riesce a trovare lavoro come stagista sul set di una famosa soap italiana, "Gli occhi del cuore". L'ambiente che si trova davanti è però completamente diverso da come se l'era immaginato: tolto il fatto che non viene considerato da nessuno, a partire dal regista fino ad arrivare agli elettricisti, ad Alessandro viene imposto il ruolo di schiavo, a disposizione sul set per chiunque ne abbia necessità. Il suo spirito altruista lo porterà in ogni caso a fare tutto il possibile per farsi benvolere dai colleghi, a discapito anche della propria vita sentimentale.

La prima serie di Boris è stata un vero e proprio esperimento andato a buon fine, che ha portato fiducia nell'ambiente per gli ottimi ascolti e il gran seguito di fan, cosa inusuale per una serie italiana. Il titolo del paragrafo fa infatti riferimento al "metodo registico" utilizzato dal regista della soap, non alla qualità di Boris. I segreti di questo successo sono dovuti non solo ad una serie di scene demenziali ed esilaranti, che in ogni caso la fanno da padrone, ma anche ad una scelta ponderata del cast (vedi paragrafo "Un cast un po' troppo italiano"), con la comparse di alcune guest-star in diverse puntate.

Alla prima serie hanno partecipato infatti diversi ospiti, tra cui alcuni importanti attori del cinema italiano "impegnato": Arnaldo Ninchi, Roberto Herlitzka, Margot Sikabonyi, Giorgio Tirabassi e Valerio Mastrandrea.

Nel prossimo paragrafo sarà analizzata la seconda stagione della serie, perciò nel caso in cui non l'abbiate ancora visionata vi consigliamo di passare direttamente al paragrafo successivo per non rovinarvi alcuna sorpresa.

Seconda stagione "all'italiana"

La seconda stagione di "Boris" si riapre dove si era conclusa la prima: dopo il rischio della cancellazione del programma, le riprese di "Occhi del cuore 2" partono senza indugi, con qualche protagonista in meno rimpiazzato da nuovi personaggi: la nuova star Cristina, raccomandatissima figlia di papà, prenderà il posto della "vecchia" star femminile Corinna, e per aumentare l'audience della fiction i tre sceneggiatori (interpreti di scene esilaranti già nella prima stagione, che si ripeteranno nella successiva) decideranno di far entrare in scena Karin, una provocante poliziotta che tenterà in tutti i modi di mettere in difficoltà il protagonista, Alessandro.

Ma il vero fiore all'occhiello di questa seconda serie è rappresentato senza dubbio dalla partecipazione di Corrado Guzzanti quale personaggio secondario, il Conte, il cattivo della fiction. Guzzanti interpreterà inoltre un secondo personaggio che entrerà in scena solo nelle ultime puntate della stagione, e che quindi non vi sveleremo.

La seconda stagione parte senza dubbio con qualcosa in meno rispetto alla prima, che aveva dalla sua un certo "effetto sorpresa" che non poteva essere riproposto, data la già ben conosciuta alta qualità della serie. Tuttavia non sfigura, non solo per l'apporto di un grande comico come Corrado Guzzanti, ma anche grazie ad alcune divertenti idee degli autori, come i simpatici rimandi alle serie televisive americane più conosciute (ad esempio una puntata sarà strutturata esattamente come 24), o come il finale enigmatico, che secondo alcuni apre le porte per una nuova stagione, mentre secondo altri potrebbe chiuderle definitivamente.

Un cast un po' troppo italiano

Oltre ad Alessandro, interpretato da un bravo e giovane attore figlio d'arte, Alessandro Tiberi, di cui abbiamo già parlato, tra i personaggi principali del serial troviamo René Ferretti, alias Francesco Pannofino, conosciuto soprattutto in veste di doppiatore. Ferretti è il regista della soap, autore di diverse scene "alla c***o di cane", come da lui stesso definite, e spesso scontento di come risulti la versione finale di una puntata, è sicuramente uno dei personaggi più riusciti dell'intera serie, attestandosi sempre su altissimi livelli di recitazione e comicità. Ferretti è inoltre il proprietario di Boris, il pesciolino che da il nome al programma (vedi il box: Chi è Boris?)

Una vera sorpresa è data da Pietro Sermonti, che interpreta il protagonista maschile di Occhi del Cuore, Stanis La Rochelle (vero nome Enzo Facchetti, ma suonava un po' troppo italiano per uno come Stanis). Attore mediocre, Stanis crede di essere un vero divo della televisione italiana ed internazionale, trattando così tutti gli altri membri del cast in modo denigratorio. Le parti comiche dell'attore sono veramente ben sviluppate e ci lasciano ammirare un'interpretazione ben distante da quella vista in altre fiction come "Un Medico in Famiglia".

Altra protagonista della serie è Arianna, l'assistente alla regia, interpretata dalla piccola dei fratelli Guzzanti, Caterina. Durante la serie si rivelerà come l'unica vera persona professionale dell'intera troupe.

Sullo sfondo si muovono numerosi personaggi, che aiutano a rendere unica una serie veramente imperdibile: Biascica, il capo elettricista, Duccio, il direttore della fotografia, Itala, la segretaria di edizione, Sergio, il direttore di produzione, e Lorenzo, lo stagista schiavo (in particolare di Biascica).

Infine una parte è interpretata da Antonio Catania, attore non protagonista del cinema comico italiano per antonomasia che nella serie veste i panni di Lopez, il delegato di produzione, l'unico che ha la possibilità di dialogare con il Dottor Cane (Arnaldo Ninchi), il direttore di rete.

Chi è Boris?

Boris, colui che da il nome alla serie, altri non è che il pesciolino del regista René Ferretti. La sua boccia è sempre presente sul monitor del regista, e il suo nome deriva da quello di Boris Becker, famoso tennista, come tutti gli altri pesciolini posseduti da René prima di lui: Stan (Smith), Björn (Borg), Adriano (Panatta), Ivan (Lendl) e John (McEnroe).

La satira di Boris

Il punto di forza di Boris sta nel fatto che il mondo preso di mira è proprio quello delle fiction televisive all'italiana, le serie come "Incantesimo", "Cento Vetrine" o "Vivere", insomma le soap-opera che con un budget molto risicato devono riuscire ad ottenere un prodotto finale, indipendentemente da quale sia la qualità degli attori o dei tecnici. E ad essere prese di mira non sono solo le produzioni in generale, ma anche gli attori delle stesse, con una fantastica interpretazione di Sermonti che si sente un attore a livelli internazionali, quando in realtà è la mediocrità a contraddistinguerlo.

I temi di attualità trattati nella serie sono moltissimi, non direttamente ma attraverso la vena satirica che contraddistingue "Boris". Uno dei più toccati, soprattutto nella seconda serie, è quello del mobbing, cioè la possibilità di essere maltrattati sul proprio luogo di lavoro. A farne le spese, più di una volta, è Lorenzo, lo stagista muto e schiavo di gran parte della troupe.

Altro esempio è, in un episodio della seconda stagione, lo scandalo che tocca Martellone (nella puntata "L'affaire Martellone"), una comparsa di Occhi del Cuore: l'attore viene scoperto in compagnia di un travestito, scandalo che ricorda molto da vicino quelli occorsi a più di un vip di casa nostra. Sempre attraverso il personaggio di Martellone gli autori di Boris hanno anche voluto colpire i tipici film-panettoni italiani, dove a far ridere non è la satira e l'ironia, bensì la volgarità, che contraddistingue anche lo stesso Martellone. Insomma, Boris non vuole solo far ridere, ma anche riflettere, pur facendolo in modo divertente.

Boris porta una ventata d'aria fresca nella produzione di serial televisivi italiani: si discosta dai soliti cliché della fiction basata su poliziotti, medici e carabinieri tipicamente italiana e ci porta alla scoperta di un set televisivo, dove viene prodotta proprio una di quelle fiction. Il vero punto di forza di Boris è questo: riesce a far ridere facendo satira sul mondo in cui esso stesso opera, quello della televisione. Comicità ai massimi livelli e dialoghi intelligenti la rendono la miglior serie italiana da molto tempo a questa parte. Una terza serie (che a quanto sembra si farà) sarebbe veramente una gradita riconferma per la tv nostrana.

Boris special

The first Italian off series!

Article written by Andrea "Gemini" Lodigiani | Posted on

Gli occhi del cuore (The eyes of the heart)

Doctors, police officers, lawyers. The Italian dramas are always very marked on the trades that consistently affect people's lives. Recently it has also been attempted the way of comedy, such as "Medici Miei" (My Doctors), proposed by Italia 1 that, besides repeat the same topics, unfortunately it falls into the typical vulgarity of the Italian Christmas movies.

"Boris", aired for two seasons on FOX of Sky, lies at a great distance both from the first that from the second kind of television drama, defining itself the first Italian off-series. And in some cases it behaves as a true "offseries", offering a complete and varied cast, formed both by experienced actors as real rookies; a quality product from all points of view. The excellent ratings achieved by the two seasons and the various prizes which were awarded the authors has allowed to FOX to confirm the series for a third season, according to the words of one of the protagonists, Pietro Sermonti.

First season "alla c***o di cane" (messily / to fucking dog)

"Boris" tells the story of Alessandro, a student that succeeds to find work as intern on the set of a famous Italian soap, "Gli occhi del cuore" (The eyes of the heart). The environment that lies in front however is completely different from what he had imagined: removed the fact that is not considered by anyone, from the director up to the electricians, Alessandro is imposed the role of slave, available on set to anyone who needs him. His unselfish spirit will lead him in any case to do everything possible to be befriended by colleagues, at the expense even of his own sentimental life.

The first series of Boris was a real experiment that was successful, which led trust in the environment for the good listenings and the large fan following, which is unusual for an Italian series. The title of the section refers to the "method of direction", used from the director of the soap, not to the quality of Boris. The secrets of this success are due not only to a series of demential and hilarious scenes, which in any case reign supreme, but also to a considered choice of the cast (see the section "A cast a little too Italian"), with the extras of some guest-star in several episodes.

The first series was attended in fact several guests, including some important actors of the "engaged" Italian cinema: Arnaldo Ninchi, Roberto Herlitzka, Margot Sikabonyi, Giorgio Tirabassi and Valerio Mastrandrea.

In the next section will be analyzed the second season of the series, so if you have not yet viewed we suggest to go directly to the the next section to not spoil any surprise.

Second "Italian style" season

The second season of "Boris" starts where it had concluded the first: after the risk of the cancellation of the program, the shootings of "Occhi del cuore 2" (Eyes of the heart 2) start immediately, with some protagonist in less replaced by new characters: the new star Cristina, very recommended daughter of a rich man, will take the place of the "old" female star Corinna, and to increase the audience of the fiction the three screenwriters (interpreters of hilarious scenes already in the first season, which will be repeated in the next) will decide to let enter the scene Karin, a sexy policewoman who will try in every way to embarrass the protagonist, Alessandro.

But the real highlight of this second series is undoubtedly represented by the participation of Corrado Guzzanti as a secondary character, the Count, the villain of the drama. Guzzanti will also play a second character who will enter the scene only in the last episodes of the season, and so we will not reveal it to you.

The second season starts no doubt with something less then the first, which had some "surprise effect" that could not be repeated, considered already the well-known high quality of the series. However it doesn't disfigure, not only for the contribution of a great comedian as Corrado Guzzanti, but also thanks to some fun ideas of the authors, as the nice references to the most popular American TV series (for example an episode will be structured exactly like 24), or as the enigmatic final, which according to someone opens the doors for a new season, while according others could close them permanently.

A cast a little too Italian

Besides Alessandro, interpreted by a good and young actor son of art, Alessandro Tiberi, of which we have already spoken about, among the main characters of the series there are René Ferretti, alias Francesco Pannofino, best known as a voice actor. Ferretti is the director of the soap, author of different scenes "to f***ing dog", as himself defined them, and often disappointed by the result of the final version of an episode, is definitely one of the most successful characters of the entire series, confirming himself always on very high levels of acting and comedy. Ferretti is also the owner of Boris, the little fish that gives the name to the program (see the box: Who is Boris?)

A real surprise is given by Pietro Sermonti, who plays the male protagonist of Occhi del Cuore (Eyes of the heart), Stanis La Rochelle (real name Enzo Facchetti, but it sounded a little too Italian for someone like Stanis). Moderate actor, Stanis believes to be a real star of the Italian and international television, treating so all the other members of the cast disparagingly. The actor's comedic parts are really well developed and let us admire an interpretation well different from the one seen in other drama as "Un Medico in Famiglia" (A Doctor in the Family - Original format: Médico de familia).

Another protagonist of the series is Arianna, the first assistant director, interpreted by the little of the brothers Guzzanti, Caterina. During the series she will reveal herself as the only real professional person of the whole crew.

Many characters are moving in the background, that help to make unique a series really unmissable: Biascica, the chief electrician, Duccio, the director of photography, Itala, the script supervisor, Sergio, the director of production, and Lorenzo, the intern slave (in particular of Biascica).

Finally a part is played by Antonio Catania, supporting actor of the Italian comic cinema for antonomasia who in the series plays the role of Lopez, the delegate of production, the only one who has the opportunity to communicate with the Dottor Cane (Doctor Dog)(Arnaldo Ninchi), the director of the network.

Who is Boris?

Boris, the one that gives the name to the series, is the little fish of the director René Ferretti. Its bowl is always present above the director's monitor, and its name derives from the one of Boris Becker, famous tennis player, like all the other little fishes possessed by René before it: Stan (Smith), Björn (Borg), Adriano (Panatta), Ivan (Lendl) and John (McEnroe).

The satire of Boris

The strong point of Boris is in the fact that the world targeted is just that of the Italian television drama, the series as "Incantesimo" (Enchantment), "Cento Vetrine" (Hundred showcases) or "Vivere" (Live), in short the soap-opera that with a very tight budget have to manage to obtain a final product, regardless of what is the quality of the actors or technicians. And to be targeted are not only the productions in general, bul also the actors of the same, with a fantastic interpretation of Sermonti who behaves as an actor at international levels, when in fact it's the mediocrity to distinguish him.

The themes of actuality treated in the series are very many, not directly but through the satirical vein that distinguishes "Boris". One of the most treated, especially in the second series, is that of the mobbing, that is the possibility of being abused on own workplace. To pay the price, more than once, is Lorenzo, the mute intern and slave of the majority of the crew.

Another example is, in an episode of the second season, the scandal that affects Martellone (in the episode "L'affaire Martellone" (Martellone affair)), an appearance of Occhi del Cuore (Eyes of the Heart): the actor is discovered with the company of a trasvestite, scandal that is highly reminiscent of those that occurred to more than one Italian vip. Always through the character of Martellone the authors of Boris also wanted to hit the typical Italian movies-panettoni, where to make laugh is not the satire and the irony, but the vulgarity, which characterizes also the same Martellone. In short, Boris doesn't want only to make laugh, but also to reflect, even doing it in an entertaining way.

Boris brings a breath of fresh air in the production of Italian television serials: it differs from the usual clichées of the drama based on cops, doctors and policemen typically Italian and brings us to the discovery of a television set, where is produced just one of those drama. The real point of strength of Boris is this: it succeeds to make laugh making satire about the world in which itself works, the one of the television. Comedy at the highest levels and intelligent dialogues make it the best Italian series for a long time to this part. A third season (which apparently it will be done) it would really be a welcome confirmation for the Italian TV.

Elenco delle news 2008

News 2008 - "Boris"

30/11/2008 | ...Wait for sleep...

"Boris"
News 2008 - Cinema e lavoro fa il pieno. Consuntivo positivo per l'edizione 2008 del festival

20/10/2008 | Il Messaggero

Cinema e lavoro fa il pieno. Consuntivo positivo per l'edizione 2008 del festival
News 2008 - A Terni il cast di Boris

19/10/2008 | Terni in rete

A Terni il cast di Boris
News 2008 - Vita da set con pesce rosso - Serata Boris

17/10/2008 | Cinema &/è lavoro

Vita da set con pesce rosso - Serata Boris
News 2008 - La serie televisiva Boris protagonista al Festival di Terni

10/10/2008 | Mondocinemablog

La serie televisiva Boris protagonista al Festival di Terni
News 2008 - Speciale Boris

02/10/2008 | Everyeye

Speciale Boris
News 2008 - "Boris" a Terni durante Cinema &/è Lavoro

01/10/2008 | Terni in rete

"Boris" a Terni durante Cinema &/è Lavoro
News 2008 - Pietro Sermonti: in attesa di Un medico in famiglia ringrazia Boris

19/08/2008 | TVblog

Pietro Sermonti: in attesa di Un medico in famiglia ringrazia Boris
News 2008 - Boris non ci lasciare! Infatti non ci lascia...

30/07/2008 | L'Unità

Boris non ci lasciare! Infatti non ci lascia...
News 2008 - Boris 2

30/07/2008 | NonSoloCinema

Boris 2
News 2008 - Le puntate finali di Boris, questa sera su Fox

28/07/2008 | TVblog

Le puntate finali di Boris, questa sera su Fox
News 2008 - L'ultima puntata di Boris 2 su Fox

28/07/2008 | DGmag

L'ultima puntata di Boris 2 su Fox
News 2008 - Roma Fiction Fest: ha vinto la serie Boris

14/07/2008 | GingerGeneration

Roma Fiction Fest: ha vinto la serie Boris
News 2008 - Interviste al Roma Fiction Fest 2008

12/07/2008 | RB Casting

Interviste al Roma Fiction Fest 2008
News 2008 - Roma Fiction Fest - I vincitori delle sezioni competitive - Il trionfo di Boris 2

12/07/2008 | TVblog

Roma Fiction Fest - I vincitori delle sezioni competitive - Il trionfo di Boris 2
News 2008 - "Boris 2" al Roma Fiction Fest

07/07/2008 | NonSoloCinema

"Boris 2" al Roma Fiction Fest
News 2008 - Boris - Stagione 1

04/07/2008 | Serialmente

Boris - Stagione 1
News 2008 - Boris, l'antifiction di culto

01/07/2008 | Omero

Boris, l'antifiction di culto
News 2008 - Boris: l'anti-fiction

30/06/2008 | GirlPower

Boris: l'anti-fiction
News 2008 - Finale di stagione per Boris2

22/06/2008 | Cinecorriere

Finale di stagione per Boris2
News 2008 - L'eroe dei due mondi

16/06/2008 | MondoFox

L'eroe dei due mondi
News 2008 - Benvenuta Karin!

04/06/2008 | MondoFox

Benvenuta Karin!
News 2008 - Boris, più cosce per tutti

27/05/2008 | La Stampa

Boris, più cosce per tutti
News 2008 - Mario Adinolfi intervista Francesco Pannofino

26/05/2008 | Mario Adinolfi

Mario Adinolfi intervista Francesco Pannofino
News 2008 - Io amo la fiction!

26/05/2008 | MondoFox

Io amo la fiction!
News 2008 - TV: Boris, questa sera l'esordio di Karin Proia

26/05/2008 | Zapster

TV: Boris, questa sera l'esordio di Karin Proia
News 2008 - Canal grande

21/05/2008 | La Repubblica

Canal grande
News 2008 - La cinica «Boris» fiction sulla fiction

21/05/2008 | Corriere della Sera

La cinica «Boris» fiction sulla fiction
News 2008 - Arriva il conte!

19/05/2008 | MondoFox

Arriva il conte!
News 2008 - Boris, a qualcuno starai sul cast

14/05/2008 | L'Unità

Boris, a qualcuno starai sul cast
News 2008 - Boris narra la rassegnazione al brutto in tv

14/05/2008 | Europa Quotidiano

Boris narra la rassegnazione al brutto in tv
News 2008 - Pietro Sermonti: un divo come il suo Stanis?

12/05/2008 | TVblog

Pietro Sermonti: un divo come il suo Stanis?
News 2008 - Ritorna Boris su Fox

12/05/2008 | Cinetivu

Ritorna Boris su Fox
News 2008 - TV SAT - Boris, la stagione 2 su Fox

12/05/2008 | Antonio Genna

TV SAT - Boris, la stagione 2 su Fox
News 2008 - Boris, da lunedì su Fox la seconda stagione del telefilm che fa meta-televisione. Sermonti: "Rendiamo migliore la tv"

11/05/2008 | Realityshow

Boris, da lunedì su Fox la seconda stagione del telefilm che fa meta-televisione. Sermonti: "Rendiamo migliore la tv"
News 2008 - XXXX

YYYY | ZZZZ

XXXX
News 2008 - Telefilm Festival 2008: conferenza stampa Boris 2: la generalista può attendere

10/05/2008 | TVblog

Telefilm Festival 2008: conferenza stampa Boris 2: la generalista può attendere
News 2008 - Blogosfere intervista il cast e la produzione di Boris al Boris 2 Night Party

09/05/2008 | Blogosfere

Blogosfere intervista il cast e la produzione di Boris al Boris 2 Night Party
News 2008 - Boris: il ritorno

07/05/2008 | Cinecorriere

Boris: il ritorno
News 2008 - Boris 2

07/05/2008 | Elio e le Storie Tese

Boris 2
News 2008 - Boris 2 e L'Ospite Perfetto: quando la serie passa prima dal web

02/05/2008 | TVblog

Boris 2 e L'Ospite Perfetto: quando la serie passa prima dal web
News 2008 - Serie Tv: Boris

24/04/2008 | MP News

Serie Tv: Boris
News 2008 - Boris: la fiction tv come non l'avete mai vista!

09/04/2008 | DVDWeb

Boris: la fiction tv come non l'avete mai vista!
News 2008 - Ti raccomando per una fiction da “cani”

03/04/2008 | A-Anna

Ti raccomando per una fiction da “cani”
News 2008 - Dal 7 all'11 maggio torna il Telefilm Festival

24/03/2008 | TVblog

Dal 7 all'11 maggio torna il Telefilm Festival
News 2008 - Su Fox ritorna Boris

04/03/2008 | CineTivu

Su Fox ritorna Boris
News 2008 - Boris ad aprile su Raitre?

03/03/2008 | TVblog

Boris ad aprile su Raitre?
News 2008 - «Che scuola, adesso so come non recitare»

02/03/2008 | La Stampa

«Che scuola, adesso so come non recitare»
News 2008 - Boris, l'antifiction dei "figli di"

02/03/2008 | La Stampa

Boris, l'antifiction dei "figli di"
News 2008 - Corrado in crisi mistica per Fox Tv

22/02/2008 | L'Unità

Corrado in crisi mistica per Fox Tv
News 2008 - Guzzanti guest star in Boris 2

22/02/2008 | Excite

Guzzanti guest star in Boris 2
News 2008 - Arriva «Boris», il castiga-fiction

22/02/2008 | Il Giornale

Arriva «Boris», il castiga-fiction
News 2008 - TV: Santamaria e Cortellesi vincono Telegrolle 2007

01/02/2008 | Regione Autonoma Valle d'Aosta

TV: Santamaria e Cortellesi vincono Telegrolle 2007
News 2008 - Boris 2

01/02/2008 | Primissima Trade

Boris 2
News 2008 - Corrado Guzzanti guest star della seconda serie di Boris

26/01/2008 | TVblog

Corrado Guzzanti guest star della seconda serie di Boris
News 2008 - Corrado Guzzanti attore per fiction

23/01/2008 | Corriere della Sera

Corrado Guzzanti attore per fiction
News 2008 - Boris: seconda stagione per la "fuoriserie" italiana

20/01/2008 | TVblog

Boris: seconda stagione per la "fuoriserie" italiana
News 2008 - TV: Al via le riprese di 'Boris 2', la serie italiana prodotta da Fox (2)

15/01/2008 | Adnkronos

TV: Al via le riprese di 'Boris 2', la serie italiana prodotta da Fox (2)
News 2008 - Fox Italy: al via le riprese della seconda stagione di "Boris"

15/01/2008 | Duesse Communication

Fox Italy: al via le riprese della seconda stagione di "Boris"
News 2008 - Da Boris a Moana, arrivano le serie made in Italy

08/01/2008 | TvZap

Da Boris a Moana, arrivano le serie made in Italy

Merchandising casuale

Meme casuali

S03E04

- 'o sai chi può esse' stato a farla sparì? | - Eh, chi? | - I rumeni.
S01E01

Dai, dai, dai, che con questa scena ci giochiamo tutto.

© Boris Italia - . Boris Italia è un fansite dedicato alla serie tv italiana Boris. Dal , con gioia e passione. | Webmaster: Salvatore Blanca

Top