Questo sito web aderisce al Regolamento UE /679, comunemente denominato GDPR. Utilizziamo cookies propri e di terze parti per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Per maggiori informazioni, leggi la cookie policy e privacy policy.

Boris su Netflix
  • Bandiera dell'Italia
  • Bandiera del Regno Unito

News 2007

Fenomeno "Boris": regista è l'udinese Vendruscolo

| MessaggeroVeneto.gelocal.it

MessaggeroVeneto.gelocal.it - Articolo - Fenomeno "Boris": regista è l'udinese Vendruscolo - Pagina 01 MessaggeroVeneto.gelocal.it - Articolo - Fenomeno "Boris": regista è l'udinese Vendruscolo - Pagina 02 MessaggeroVeneto.gelocal.it - Articolo - Fenomeno "Boris": regista è l'udinese Vendruscolo - Pagina 03

Bandiera dell'Italia Bandiera del Regno Unito Mostra/nascondi la trascrizione e la traduzione.

Fenomeno "Boris": regista è l'udinese Vendruscolo


di Gian Paolo Polesini

Rivoluzione satellitare e la fiction Italia è messa al muro. La si guarderà da un punto di vista mai contemplato: il retrobottega, luogo oscuro dove tutto si crea e molto si distrugge. È già un fenomeno prima ancora di farsi vedere (da lunedì , alle , su Fox Channel, canale 110 di Sky, per 14 puntate), questo invitante prodotto chiamato Boris. Inizialmente - svela lo sceneggiatore udinese Luca Vendruscolo, in questo caso anche regista - il titolo era "Sampras", in omaggio al pesce rosso che ci fa compagnia sul set; poi abbiamo scelto Boris e anche il pesciolino si è dovuto rassegnare a cambiar nome. Luca, quarant'anni, sceneggiatore di cinema - suo "Per tutto il tempo che ci resta", di Vincenzo Terracciano e soprattutto Piovono mucche, film col quale ha vinto il mitico Premio Salinas - e di tv (La squadra di Rai Tre), ha detto arrivederci a Udine poco più che ventenne per il Centro sperimentale di cinematografia, dopo una proficua collaborazione con il teatro all'Aria di Claudio De Maglio. Boris nasce da Wilder per Fox Italia da un'idea di Luca Manzi e di Carlo Mazzotta. Mi hanno chiamato - racconta Vendruscolo - per dare una rinfrescata al progetto e così io, Mattia Torre e Giacomo Ciarrapico ci siamo messi di buzzo buono per ridare nuova vita a questo "curioso" oggetto cartaceo destinato alla televisione. - Una fiction nella fiction? Vogliamo spiegare meglio? Ma certo. Osserveremo una troupe tv girare per il secondo anno consecutivo un discutibile sceneggiato, Gli occhi del cuore. Ovviamente un pretesto per svelare in chiave satirica e libera, e questo lo sottolineo, un mondo sommerso, a volte corrotto, drogato, spinto e grottesco come quello della fiction. - In Boris gira cocaina e c'è qualche rapporto orale? Chi vuole intendere, intenda. Non c'è nulla di esplicito, per carità. Vogliamo divertirci tutti e dare spazio a un certo tipo di meditazione. - In perfetta sinergia con la cronaca di Vallettopoli... Il caso ha voluto questo, non era nostra intenzione gareggiare con i giornali. Il copione è una ricca collezioni di aneddoti veri, di bisbigli e di confessioni raccolti in anni di lavoro. Con un arricchimento comico e satirico. - C'è lo zampino di Noise off, Rumori fuori scena, la celebre comedy sul dietro le quinte di uno spettacolo teatrale? No, il senso è quello, ma come dicevo il fulcro è ben distante da una pochade, qual è Noise off. - Un cast interessante, a quanto pare. Molto interessante. Pietro Sermonti, il dr. Zanin di Un medico in famiglia, Caterina Guzzanti, Alessandro Tiberi, la voce di Leonardo DiCaprio, Francesco Pannofino, un altro famoso che doppia Clooney e Banderas, Carolina Crescentini e Paolo Calabresi. Con l'aggiunta di alcune guest-star, del calibro di Tirabassi, Luisa Ranieri, Cecilia Dazzi e Valerio Mastandrea. - Ma dove siamo, a Mediaset o in Rai? Nessuno lo dice dove siamo veramente. Un po' in Rai e un po' in Mediaset, in una sorta di limbo a metà tra i due. - La bufera sullo show business cambierà l'Italia della tv? Se qualcosa dovrà mutare in qualche modo, questa sarà la coscienza di chi fa la tv. Non basta il giudizio del pubblico, bisogna avere il coraggio di farsi una domanda: questa cosa mi corrisponde o no? Trovare la grinta, al di là del dio denaro, e rispondersi no, è una boiata e non la farò mai. - La televisione generalista è in coma farmacologico? Siamo nei paraggi, certo. La gente ne ha piene le tasche dei reality e degli affini e dei varietà mascherati da varietà. - La speranza satellite? È così. Scelta e qualità, quando voglio e come voglio.

Phenomenon "Boris": director is Vendruscolo from Udine


by Gian Paolo Polesini

Satellite revolution and the Italian drama is put to the wall. You will watch it from a point of view never contemplated: the back room, dark place where everything is created and much is destroyed. It's already a phenomenon before even being seen (from Monday , at , on Fox Channel, channel 110 on Sky, for 14 episodes), this attractive product called Boris. Initially - reveals the screenwriter Luca Vendruscolo from Udine, in this case also director - the title was "Sampras", in tribute to the goldfish that keeps us company on the set; then we have chosen Boris and even the little fish had to resign to change name. Luca, forty years old, screenwriter of cinema - his "Per tutto il tempo che ci resta" (All the time we have left), by Vincenzo Terracciano and especially Piovono mucche (Raining cows), movie with which he won the mythical Premio Solina (Solinas Prize) - and of tv (La squadra (The team) of Rai Tre), he has said goodbye to Udine early twenties for the Centro sperimentale di cinematografia (Experimental Center of Cinematography), after a successful collaboration with the Teatro all'Aria of Claudio De Maglio. Boris is born from Wilder for Fox Italy from an idea by Luca Manzi and Carlo Mazzotta. They have called me - tells Vendruscolo - to give a refresh to the project and so me, Mattia Torre and Giacomo Ciarrapico we got good buzz to give new life to this "curious" paper object for the television. - A drama in the drama? We want to explain better? Of course. We will observe a television crew shooting for the second consecutive year a controversial drama, Gli occhi del cuore (The eyes of the heart). Obviously an excuse to unveil in satirical and free key, and I emphasize this, an underwater world, sometimes corrupted, drugged, pushed and grotesque as the one of the drama. - In Boris is peddled cocaine and there is some oral sex? Who wants to hear, let him hear. There is nothing explicit, for charity. We want everyone to have fun and give space to a certain type of meditation. - In perfect synergy with the news of Vallettopoli... The fate has wanted this, it wasn't our intention to compete with the newspapers. The script is a rich collection of true anecdotes, of whispers and confessions collected through years of work. With a comic and satirical enrichment. - There's the hand of Noise off, Noises offstage, the famous comedy on behind the scenes of a theatrical performance? No, the sense is that, but as I said the focus is very far from a farce, what is Noise off. - An interesting cast, apparently. Very interesting. Pietro Sermonti, Doctor Zanin of Un medico in famiglia (A Doctor in the Family - Original format: Médico de familia), Caterina Guzzanti, Alessandro Tiberi, the italian dubber of Leonardo DiCaprio, Francesco Pannofino, another famous dubber that doubles Clooney and Banderas, Carolina Crescentini and Paolo Calabresi. With the addition of some guest-stars, as Tirabassi, Luisa Ranieri, Cecilia Dazzi and Valerio Mastandrea. - But where are we, in Mediaset or in Rai? Nobody tells where we really are. A little in Rai and a little in Mediaset, in a sort of limbo in the middle between the two. - The storm on the show business will change the tv's Italy? If something will have to change in some way, this will be the conscience of those who make the tv. It's not enough the opinion of the public, we must have the courage to ask a question: this thing corresponds to me or not? Find the determination, beyond the god of money, and answer no, it's a bad work and I'll never make it. - The generalist television it's in induced coma? We are in the neighborhood, of course. The people cannot stand reality and similar and varieties masked by variety. - The hope satellite? It's so. Choice and quality, when I want and how I want.

Elenco delle news 2007

Social

Webmaster: Salvatore Blanca

Merchandising | Scopri tutto quello che puoi acquistare sulla serie Boris e Boris Il film

Boris - La fuori serie italiana Stagione 01 Boris 2 Boris 3 Boris Il Film (DVD) Boris Il Film (Blu-ray) Boris 3 - Carmelo Travia Boris Il film - Elio e le storie tese Boris Il film - Carmelo Travia e Giuliano Taviani

© Boris Italia - . Boris Italia è un fansite dedicato alla serie tv italiana Boris. Dal , con gioia e passione.

Top