. .

  • Bandiera dell'Italia
  • Bandiera del Regno Unito

Meme: Boris 3

Ultimo aggiornamento:

S03E01 - Un'altra televisione è possibile (prima parte)

Questa storia della nostra compagnia di bandiera... mi puzza. Alitaaaalia. Eh, azione. Buona. Buona la prima. - Il tema del concorso è Contro tutte le mafie. | - Uh. | - Può essere tutto e niente. Contro tutte le mafie. René, non puoi mollare così di punto in bianco, sennò qua finisci sul libro nero, poi veramente non ti fa lavorare più nessuno.
Graaande! - Maestro. Gradisce un po' di cocaina? | - Ma dici sul serio? | - Certo. | - E perché no! Una volta ogni tanto, no. Non sappiamo se affrontare lo spinosissimo problema delle Guerre Puniche, si figuri se possiamo riaprire il capitolo, Machiavelli, così, di punto in bianco. Se posso dire, c'hanno rotto il cazzo questi autori. E proprio per questo, guarda, abbiamo appena comprato ora negli USA un programma in cui inserendo personaggi e una bozza di trama lui ti scrive direttamente la sceneggiatura, poi tu gli dici se vuoi un dramma o una commedia... e lui va!
Allora signori, noi avremo l'onore di lavorare con René Ferretti, un uomo che faceva 7 milioni di spettatori e che per coerenza ha detto, no! Un sognatore, un visionario, diciamolo pure, il Roberto Saviano della fiction italiana! - Ma cos'è Troppo Frizzante? | - La concorrenza. Io ero convinto di dover fare lo schiavo per tutta la vita. E invece alla fine l'autobus passa per tutti. L'Italia è veramente il paese dove tutto è possibile. Vede Ferretti, il collega consigliere vuole dire che ragionandoci siamo arrivati alla conclusione che Machiavelli è troppo caldo, troppo attuale.
E poi il suo progetto, ha un problema ancora più drammatico, Ferretti. Manca la fregna. - Come si chiama il giapponese che legge le analisi cliniche. | - Non lo so! | - Mosokoso. Ogni pesce una fiction, ogni fiction una sfida. Non mi hai riso nemmeno al gioco di parole pappagallino-pappagallina!
Naturalmente non è il caso di spiegarle, caro Ferretti, quanto la Repubblica Fiorentina sia una ferita ancora aperta, nella coscienza del nostro paese. - Ciao René. Vieni. | - Mettiti comodo. Siamo della Reete. - Capirai la sorpresina. | - Perché? | - Sarà il solito regalino in albergo. Il cesto col miele, lo zafferano e il panettone de merda. Spirito di Machiavelli, tu, come la chiuderesti questa scena?
- E lo starnuto in faccia? Lo sai che è un omaggio? | - Ma dai, a chi? | - A Bertolucci! Tu per esempio, scusa se te lo dico, eh, mi sembra che ti è scappato uno sguardo in macchina. Troppo Frizzante, parla della morte. Qua tra massimo 2 puntate si viene a sapere che sono tutti nell'aldilà.

S03E02 - Un'altra televisione è possibile (seconda parte)

'tacci loro. 2 ore di ritardo! Alitaaaalia! - Ma quanto sarebbe la paga. | - 3 euri l'ora. No, dico. Te fai 8 ore al giorno so' 24 Euro, 50.000 Lire, mica t'ho detto cazzo. Apri quella pooortaaa! - E dai, ma quale problema familiare, René! Ti dico solo una cosa: "Proooonto!". | - No, perché adesso mi dici così, non capisco, scusa. | - Dai, ci vediamo alle 4. Bauscia!
Io in tutti questi anni ho imparato una cosa: bisogna, sapersi, fermare! Io non sono pronto, per Troppo Frizzante! Vi chiedo scusa! E io è Machiavelli che voglio fare, no questa sitcom de merda de comici de merda. Alfonso chiavi in mano... è stato preso al Bagaglino! È stato preso al Bagaglino! - Io l'ho votato. | - Chi? | - Berlusconi.
- No! L'ho votato sempre. | - Ah, cioè fin dall'inizio? Dal 94? | - No. Nel 94 no perché non ero maggiorenne e non potevo votare. Però ho fatto campagna elettorale attiva e penso che sia il meglio che abbiamo, in questo Paese. Ma come faccio a farmi perdonare, dai! Non mi sto rendendo conto di lavorare per il Roberto Saviano della televisione italiana! - Ma è una merda! | - Sì, è una merda. Me prendo un appunto. Così me ricordo de te. Aspettami un attimo, eh.
Tu sei un grande, René, te l'ho già detto. Forse non ci siamo capiti. Noi non ti molliamo più! Ma tu sei proprio sicuro che c'avevi un appuntamento? Non è che t'hanno fatto uno scherzo? Non u tengo o tormentone perché song napulitano e quindi non c'è sta bisogno. Fa già ridere o fatt che song napulitano e che teng famm. No, guarda, preferisco Mario con la voce di D'Alema, che è più scomodo, hai capito?
Io mo te faccio veni' qua e te faccio fa' 'a regia de Apocalypse Now.

S03E03 - La qualità non basta

È che noi dobbiamo raccontare la sanità italiana per quello che è, René. È cambiata la musica, uhm, è finita la pacchia, seppia. La tortorella è diventata falco. E sono cazzi tuoi, seppia. Ma è finita l'epoca in cui erano tutte buone. Quante volte Itala hai segnato che era buona e invece era una bugia? È finito questo paese. Lo volete capire, Dio santo, è finito, abbiamo le ore contate! Noi dobbiamo fare qualcosa!
Io, me ne sbatto ar cazzo si tu zio è senatore. Finché non me danno un'altro schiavo come si deve, io ma pijo con te. È venuta meno 'a legge der set ma no quella d'a giungla. Lo sai che ho fatto un brutto sogno stanotte? Ho sognato che venivi tu, mi facevi un gran discorso e poi alla fine scoprivo che mi volevi soltanto fare fuori. Se sbaglio questa fiction, io giuro, che cambio mestiere. Io non è che i sordi li fabbrico, René. Perché la qualità, per carità, tu lo sai: io te lo metto in bilancio!
Duccio, se tu non cambi e torni quello di vent'anni fa, io ti faccio fuori, Duccio. No, ti volevo dire, che la qualità non basta! È il primo giorno? Già 'stamo n'a merda. E in fondo diciamocelo, ma la sinistra, dove va? Cioè, il paradosso è che se non ci fosse lui ma la sinistra di che parlerebbe? Questo, me serve, tutti i giorni!
Ma mi hai scelto te, René. Voglio di', eri così sicuro, cioè, manco un provino m'hai fatto fa'. Oh, che t'è? Anvedi questo. Ma che gli hanno dato? Na biga. Sembrerà uno scherzo ma non fare niente a volte è stancante, eh. Non posso sbagliare la protagonista nel progetto più importante della mia vita!
- Cioè, famme capi'. Non te posso manco più mena'? | - Se lo fai, ti denuncio. Senti, prendete 'sto stronzo e portatelo via! E non lo voglio più vedere, chiaro? Questo è un atteggiamento molto di destra, eh. Però a noi di sinistra ci manca proprio questa grinta. SCARTOOOO!
Stavo pensando, René, stavo pensando a come fare la scena, se aprire tutto, chiudere tutto. - Perché ti ho sempre considerato tra le poche persone intelligenti su questo set. | - E una persona intelligente non può pensarla diversamente da te.

S03E04 - La clip

Alle 6 liberi tutti c'è il passaggio de' ricciole. Quindi pe' sta clip ve dò un'ora di tempo da questo momento. - Com'è qui la password? | - Grande. "Com'è la password del palmare?" Stacco. Non ti sto costringendo Lorenzo. Desidero soltanto che tu sappia che esistono altre cose oltre il lavoro, una di queste è la droga. Sì, no, ma... non è proprio una crisi, capito, è una piccola crisi, una crisina.
- Fai ancora volontariato? | - Volontariato... | - Dai... che mi dicevi che davi una mano a quella ragazza disabile, con dei problemi mentali. | - Come no! Corinna! Certo, no l'hanno affidata a un'altra associazione. A maggior ragione fammi andare a pensare che c'ho pure questa gatta da pelare. Il Dottor Cane è il capo dei capi della televisione italiana, capisci, un po' il Totò Riina della fiction, diciamo, in senso buono, dovresti conoscerlo. - 'o sai chi può esse' stato a farla sparì? | - Eh, chi? | - I rumeni.
La rivoluzione è iniziata, René. Stiamo per cambiare la televisione italiana. In questo modo, come nel jujitsu, lei potrebbe usare la mia forza inespressa. Non ce posso crede', anvedi chi c'è! Ma che visione, ndo stamo a Mergdjugoria! Piccolo mollusco per favore non fare il furbo con me.
Te l'ho già detto Alessandro. Non mi devi rompere i coglioni. E non mi dite che con questa storia della qualità qui non si fanno più le cose a cazzo di cane! Ho capito, Biascica, sega way... lontano. Lontano. Lontano. Ho capito. Il jujitsu dice una cosa molto semplice. Se ti attaccano, tu fai un passo indietro. Se ti attaccano di nuovo, tu fai un altro passo indietro. Ma se dietro c'è il muro, tu devi reagire.
- Sai chi sarebbe perfetta per questo ruolo? | - Chi? | - Uma Thurman.

S03E05 - L'importanza di piacere ai notai

AA. Abbronzati e abbienti. BB. Bisognosi, balordi. - Eh, ma a quello gli hanno fatto lo zio Senatore. | - Eh, 'a politica crea parecchie ingiustizie. 'na savana, ogni matina, ce stanno 'a gazzella, il leone e 'o schiavo. 'a gazzella se sveglia e sa che deve corre' pe' non esse' acchiappata dal leone. Il leone se sveglia e sa che dovra corre' pe' acchiappa' 'a gazzella, si no se more de fame. E... lo schiavo? C'è un recente sondaggio che dimostra chiaramente che chi guadagna più di 70000 Euro l'anno sta a rota di zinne, chiaro?
Da che mondo e mondo è scritto in tutti i libri di cinema che è il regista a decidere che cosa si deve fare. Ma non lo riconoscete el tono de 'sta ragazza. La pasta, le palle quadrate. Metteteglie un po' i baffi! Il pizzetto! Non l'avete ancora capito che è la fija de René! Fammi una ricarica de 50 Euri. Mo che vai da Duccio, glie devi di' che so' pesati. Gli obbiettivi so' pesati, non rompesse i coglioni, eh.
Qui stiamo cercando di puntare un pubblico sofisticato e tu mi fai una cosa tipo un film porno, eh. Hai lavorato troppo sull'ambra, hai lavorato. Io c'ho bisogno d'o schiavo. Non se po' lavora', come fa a lavora' senza avecce manco uno schiavo. Io faccio il cinema. Io la televisione la faccio solo per te. Renato, io non piaccio ai ricchi! Io non piaccio più ai ricchi, d'accordo?
La mia biancheria intima, eh, la firma tutta De Dominicis. Quello che fa i boxer su misura per Montezemolo. Guarda che non va bene questo atteggiamento, Alessandro. Perché quello è un attore e l'attore è il re del set. - Maestro, passiamo alla prossima? Perché pensavo di giocarla tutta sui toni ambra. | - Sull'ambra. La vuole giocare sull'ambra. Giocaci, ce la fai vedere e poi ti diciamo cosa ne pensiamo. Vai a giocare con l'ambra, sù. - Che poi è il metodo... Strasberg, giusto? | - No, questo è il metodo de li cazzi mia.
Io per dire, per fare Girardengo, mi faccio la bellezza di 150 chilometri al giorno in bicicletta, hai capito, mica uno. So'... obbiettivi... americani preziosi. - Oh, me sembra sveglio, che dici? | - Ah... pure troppo. Che te devo di'? 'o mettemo in rodaggio 'na settimana, vedemo se funziona. De più non posso sbilanciarme, eh. Comunque quello che è successo tra di noi in nessun modo ti consente di scavalcare le gerarchie, sia chiaro questo.
Quello era perfetto! Guardalo là, ah, c'ha tutte 'e caratteristiche proprio de esse' 'o schiavo. Quando io 'o corcavo, lui stava muto, zitto, rassegnato e poi era meridionale, secco secco, co' 'sto occhiali. Niente, era perfetto. - È una regola circoscrizionale, io me so' informato, c'è 'sta maledetta circolare che dice che sui set la, la cosa... la raccolta differenziata... è vietata! | - È assurdo! Perché o facciamo le cose fifty fifty oppure salta la collaborazione, ok? Stanis La Rochelle non piace più agli AA.
Ma sia ben chiara una cosa però, che io non ho nessuna intenzione di commettere gli stessi errori della Telefunken. ♫ T'ho dato un appuntamento e non sei venuta, li mortacci tua! ♫ Tu sei un attore scomodo, sai, Stanis. Tu sei il Roberto Saviano della recitazione italiana. A me sembra una grande puttanata! UNA GRANDISSIMA PUTTANATA!
Ma che importa brava o non brava, è figlia tua, genio! E funziona! Viva l'Italia!

S03E06 - Coprolalia

Na vorta ce stavano i ruoli pe' gli attori, adesso 'i fa' tutti Favino. Medical Dimension, è l'anti Occhi del cuore. ♫ King rap, the king beat. ♫ | - Vai Nando! | ♫ King rap, the king beat. ♫ | ♫ Bucio de culo, de culo bucio | UHH UHH! ♫ | ♫ Bucio de culo, de culo bucio | UHH UHH! ♫ | ♫ Bucio de culo, de culo bucio | UHH UHH! ♫ | ♫ Bucio de culo, de culo bucio | UHH UHH! ♫ Ti dico solo una cosa, René. Come Lino Banfi.
Medical Dimension, deve essere politicamente scorretto. Basta con questi medici simpatici. Il linguaggio deve essere ruvido, spigoloso, moderno. - Quello stronzo di Lorenzo, in mia assenza, ha fatto una fotografia bellissima. | - Quello è una testa di cazzo, te l'ho sempre detto. | - Che poi io gliela darei pure una possibilità, però non mi sembra giusto dargliela gratis. Quest'incredibile coincidenza tra il fatto che mentre quello continua a dirmi "Apra tutto, apra tutto" io sto al telefono con quel minchia a dirgli "Chiudi tutto, chiudi tutto!" Facciamo in questo modo. Io ti dò quest'opportunità incredibile e tu ogni venerdì mi porti una cosa di pesce da un mercato che io adesso ti dico.
La vita è così. È fatta di botte che uno poi deve metabolizzare con altre botte, comunque questo è un altro discorso. C'è la scena, quella che mi risveglio dal coma, è da brividi. La voglio fa da paura quella scena. Boh, a me me sembrate tutti un po' impreparati, eh, scusi che glie 'o dico, ma io c'ho una certa età, eh. Non bisogna mai avere paura delle novità, Sandro. S'è chiusa una fase? E vuol dire che se ne aprirà un'altra, no?
Ma prima di farmi l'ecografia, mi dice: "Maestro, si chini", oh René... mi dice: "Si chini e apra tutto". Ti rendi conto della coincidenza? A me, apra tutto, apra tutte cose! - Oh, Alessandro Ferretti. Arianna showed me La formica rosa. | - No no no, no. I'm Alessandro. The slave.

S03E07 - Come Durok

Niente, non è successo niente, solo che delle volte nella vita è importante prendere le decisioni, capito, senza che la gente te sta a rompe' er cazzo co' mille domande e mille insistenze, eh. - Scusa il cinismo, René, però se se ne va e ne arriva una che non beve, che magari si ricorda le cose, non è meglio per tutti? | - No, preferisco di no. È una questione simbolica, capito? Abbiamo cominciato insieme e dobbiamo morire insieme. Daje! In Marocco? No, no io in Marocco non ce vengo. No, io fuori dal Raccordo nun lavoro, eh. Dai, trovame qualcosa. A Roma però, al centro! Dai che oggi è una giornata corta ma infernale. Corta ma infernale!
Giorgio, gli enzimi sono molto elevati, è un infarto. Vieni con noi, presto. Ricordati che in Italia vale la regola delle 3G. La giusta telefonata, al giusto momento, alla giusta persona. - Ma no no, io lo voglio fare anche per capire se sono capace. | - Ma sei capace. La sai fare 'na telefonata? E allora sei capace. - Mi trovi fisso su Facebook. | - Non farti taggare però, nonno.
Chiamala, non ti fare scrupoli! Così alzi due sordi, ti trovi una sistemazione e ti togli dalle palle da casa mia! Guarda, io di solito stabilisco il compenso a secondo della difficoltà del lavoro. Lo vedi come ti sto sul pezzo? La vitamina B12 che prendo la mattina. Una cosa da stregoni. Vi vedo... vi vedo... vi vedo verdi! Verdi.

S03E08 - Buona festa del Grazie

- Non abbocca. No. Non abbocca. | - Però ragazzi secondo me ci dovremmo prendere una bella vacanza. Staccare un po'. Si sei elettricista resti elettricista, mica fa' l'autista. Può succedere 'na volta. È capitato a Mauretto che è entrato macchinista e l'hanno fatto capo elettricista, li mortanguerieri, ma quella è 'na brutta storia, tipica da UIL. René, io devo preparare ancora tutto per questa Festa del Grazie. Una montagna di quaglie al centro tavola e la tavola imbandita. Ma sul copione c'è scritto: "Si sente il calore tipico della Festa del Grazie." Cioè, io questo calore, te lo vorrei pure restituire. Ma una domanda. Che cazzo è 'sta Festa del Grazie? La rabbia, falla montare piano piano. Non è che tu subito entri e dai di matto.
- E come le sembra questo Medical Dimension? | - Le puntate sono una meglio dell'altra. | - Ah sì? | - Sì. | - Sono tutte belle? | - No, intendevo dire che sono 2. Una è un po' meglio dell'altra. - Come ha detto che si chiama questa fiction? | - L'onore e l'audacia. Ma che belle quaglie. Che Festa della Repubblica sarebbe senza quaglie. - Stanis ma che c'hai? Stai male? | - Me so' preso 2 pasticche d'anfetamina, René.
- Che giorno è oggi? | - Mi sa il 20. | - No, ti sa o è il 20? | - Mamma mia! Il 20. | - Merda! Oggi girano la scena 25. | - La scena della Festa del Grazie. | - Eh. Spegnete i cellulari! - Beh, la scena 12 risulta, René, un omaggio a una scena di una serie americana. | - Come un omaggio? | - Un omaggio. È una scena parente di una scena di una serie tv americana, capito? | - No, cioè, scusa, mi stai dicendo che la Festa del Grazie sarebbe la Festa del Ringraziamento? | - Sì, esatto. Sì. Solo che loro lì hanno il tacchino e noi abbiamo messo le quaglie. - E allora, ho deciso de fini' la serie, ma guarda lo faccio solo per lui perché se era pe' te già stavo da n'altra parte, hai capito? | Ma sì, certo, ma come no. Invece a me me risulta, Itala, che te te sei fatta er giro de tutte 'e produzioni de Roma. E hai capito che non te se pija nessuno. Perché 'o sanno tutti che sei ubriacona e sei pure ladra! Sì... tu quando la finirai di nutrire dei rancori nei miei confronti, me lo spieghi il giorno? Io lo capisco che è difficile Arianna lavorare con un ex, però esci da questa cosa, superala. Ti fa male, ti ammali poi.
Questa è la fiction, delle libertà! - Cioè tu sei 'o schiavo? | - (Sì.) | - Però sei troppo paraculo pe' esse' 'o schiavo. - Ma lei, ha già fatto qualche altra fiction. | - A voja signo', so' vent'anni che faccio sto lavoro io. - Te devo di' 'na cosa brutta. | - E dimmela. | - T'ho fatto er malocchio. | - Come il malocchio? | - Eh, m'è capitato. M''o mettevano a un prezzo bono, me so' levata lo sfizio.

S03E09 - Puzza di capolavoro

Che cazzo però René, che cazzo. - Voglio dire, capisco che è difficile, che è improbabile ma ci deve essere un modo per proporre un'idea. | - Brava, è proprio questo il punto. Non c'è. Non c'è più. - Dobbiamo scrivere 3 puntate in 2 giorni. | - È spaventoso. Dobbiamo metterci sotto da subito. Ferretti, non ci si impegni troppo su questa serie. Lasci perdere che è diversa, che è migliore. È come le altre. Come tutte le altre fiction. È vera cacca.
Io ho bisogno di sentire, la scena, d'accordo Renato? Sentire la scena, dal greco sentire la scena! È il mediocre che copia. Il genio ruba! Non te preoccupa', io me faccio un'altra cinquanta de flessioni e sono da voi. Guarda che la fiction in Italia è in mano alla sinistra, lo sai, sì?
Liberi tutti, no? Duccio! Guarda che nella merda non ci sono solo io, ci siamo tutti, coglione! Cioè esiste una cosa che si chiama Sceneggiatura Democratica? - Quand'è che si incomincia a parlare, leggittimamente, di... sessodipendenza? | - Ah. Ma tu o lei? | - Io! Io! Io. Non riesco a pensare ad altro. Io ho bisogno di farlo anche 6-7 volte al giorno! Non è che c'hai qualcosa per controllarmi, che ne so, una pastiglia, delle gocce? Lei non ce la fa più.
Woee, zaoee. Significa l'anello del conte. Capito? L'anello del conte!

S03E10 - L'epifania

Perché la gente è maleducata. Sai perché, eh? Perché c'è molto rancore sociale oggi, c'è molta invidia. Una cosa brutta. Senti, scusa, che c'è per caso un crickers? René ma quella, quella non sente ragioni, quella non la convinci. Quella è 'na capa tosta. È na specie de calabrese. Tu ritorni dalla signora e la convinci a firmare la liberatoria, perché fa' firmare le liberatorie è l'ABC del tuo lavoro e se tu non lo sai fare te ne torni al CTO de Lampedusa da do' sei arrivato e ce rimani.
- O cazzo, ma che sei cretino? Gli hai offerto 40 Euri? | - Sì sì, certo. | - Uhm. E lei? | - Niente. | - Ok, scateniamo l'inferno. Offregliene 60 e vai! E quindi ho contattato Sbrodolissima... quel programma dove mandano in onda i ciak sbagliati, sai... dove gli attori si mettono a ridere. Tu non hai idea di come arrivi al cuore degli Italiani con queste puttanate! Lo sai che la tua mania di protagonismo è veramente insopportabile, seppia? Ma lei è pazzo. Lei è completamente pazzo. Siete 2 pazzi!
René, Medical Dimension è una trappola! È una trappola. Ti stanno fregando. Ma non ha capito, mi licenziano! Io ho 30 anni, se perdo il posto in questa Italia, lo capisce che... e poi mi sta nascendo la seconda figlia. Lei mi manda pe' strada. La prego. Ha sgabbiato male. Poi in curva ha preso una cavallata da Tolomeo e in dirittura d'arrivo non ha ingambato. Aria', non ha ingambato! Io sono stufo, veramente, di lavorare solo come un cane! Sì, solo come un cane perché io qui sto in mezzo a un sacco di gente ma mi sento l'unico che veramente si mette in gioco, e sì, purtroppo è così.
Sono cose che uno si porta dietro per tutta la vita, con cui è giusto fare i conti fino in fondo. Stanis La Rochelle è davanti a lei e non è un sogno è la realtà. Certo 'sta ragazza così drogata, oh. A me mi fa pena. No, no no te lo scordi Sergio, perché io tutte le amiche che t'ho portato sono sempre state maltrattate, non hanno mangiato e non le hai mai pagate.
Senti, volemo fa' 30 mila Lire? Eh? No perché io a meno de 30 mila Lire proprio manco me movo.

S03E11 - Stopper

Che è successo, er 10 Maggio 1981? La Roma era scomoda, forse? Ce stavano de mezzo i Servizi Segreti, come dicono 'n parecchi? Eh, com'è andata veramente, Brio! Forse è ora che 'sta storia venga fori, dico 'sta verità, eh. - A me 'sta storia me puzza. Ce deve essere quarche cosa sotto. 'o sai chi ce mandano al posto suo? Brio. Te rendi conto? Brio! | - Brio. No, quello d'a Juve de tanti anni fa. Brio! Facci vedere un numero dei tuoi! Insomma René, c'abbiamo il più grande calciatore! Tieniti forte, eh. C'è Sergio Brio!
Non si apre questa fottuta doppia elica del cazzo. Te l'ho già detto, è impazzito! Prima ha staccato i telefonini, poi pare sia partito davvero. Ma d'altra parte erano mesi che era un po' strano, eh. Andava e veniva ossessivamente da Chieti. Qua non ce 'o vogliono dire per ragioni di sicurezza, ce depistano con Pirlo e Gattuso, ma 'o sai chi viene? Er capitano! Ma basta con questa storia, qui a Roma non fate che parlare d'altro del gol di Turone da trent'anni! Basta!
- Hai visto però, eh, hai visto? Ha fatto 'a faccetta. Come a dire "So tutto però non posso parlare". | - Sì sì, ha fatto proprio que'a faccetta. - 'sta storia, non c'ha un senso. Che Brio va gioca' 'a finale de Champions. Già è complicato che ce vada 'a Juventus ma che Brio vada in campo è proprio 'na fregnaccia. | - Perché? | - E quello sarà pure una brava persona ma mo so' vent'anni che non gioca più. | - Come so' vent'anni che non gioca più? | - Quello c'ha più de cinquant'anni, eh. Prendi 'ste arance e me le butti e mi porti delle arance normali, belle, sode, capito? Il campione ci deve palleggiare co' 'ste arance, co' le tue ce fa' 'a marmellata! Io amo le comparse, il sottoproletariato dello spettacolo, io vi amo a tutti.
- Eh, però qui adesso attenzione. Perché se è wo ee, allora vuol dire palleggio. Ma se è woo eee, vuol dire arancia. | - E mo so cazzi. | - Vabbè, io scrivo sia palleggio che arancia, poi vediamo, eh. Significa che adesso tu vai e sostituisci Gattuso con Brio e io l'anno prossimo sostituisco te con qualcun'altro. La Rete non ha interesse che Medical Dimension sia un successo. Al contrario! Ha interesse che vada male! Medical Dimension è nato addirittura per andare male! Io l'ho riconosciuta subito, sa'. Quanto è bravo, lei! Lei è proprio una brava persona.
- Ma tu veramente hai prescritto dei farmaci a sua madre? | - Scusami tanto, Arianna, però, abbi pazienza, eh. La signora aveva gli stessi identici sintomi dell'albanese a puntata 3 de Gli occhi del cuore 2, eh, te lo ricordi che poi in puntata 7 stava molto meglio? Per cui sono andato sul sicuro, non... che poi se non sbaglio abbiamo anche fatto il picco d'ascolti in quelle puntate, o no? Mia madre, s'è ricoverata al pronto soccorso e si sta facendo una lavanda gastrica perché 'sto stronzo delinquente gli ha prescritto le medicine senza essere un dottore. Il senso dell'intera operazione per altro è più complesso, più ampio. Dimostrare a tutto il comparto televisivo nazionale, dalle Reti ai produttori, dai giornalisti agli investitori pubblicitari, che in Italia una fiction diversa, oggi, non solo non è possibile, ma non è neanche augurabile! Non la vuole nessuno una fiction diversa! Ah, ce ne fossero di medici come lei, sa'. Io la seguo sempre. E per me lei è il più bravo di tutti.
Insomma René, c'abbiamo il più grande calciatore! Tieniti forte, eh. C'è Sergio Brio! Devi anda' a scola? Eh. A scola... ma quale scola? Ma che te frega d'a scola. Arturo. Queste sono esperienze formative. So che... Gattuso lo chiamano... Ringo... Ringhio! Ringhio. Sai che sei proprio il tipo mio? Me ricordi il mio primo marito. Ennio. È morto de cirrosi, porello. Tu non sai quanto m'o ricordi.
- Ho capito tutto. Siete tutti simpatici. E il dottore matto, il capo elettricista col finto figlio, la signora che ha bevuto il vino, il finto regista, bravissimo, adesso tu co' 'sta storia delle medicine, bellisima storia però basta, bravissimi tutti. | - Cioè? | - Cioè. Vuoi che lo dico io? Sergio Brio sei su Scherzi a Parte.

S03E12 - Nella rete

Eravamo a casa del Presidente e avevamo due prodotti gemelli, creati tutti e due con lo stesso intento, quello cioè di essere, uccisi. Il Presidente, che è una persona di spirito, ha voluto che si tirasse la monetina. E noi abbiamo tirato la monetina. Ed è toccato a loro, a Dimension Six, prendere quel palo! Ed è per questo, vede Ferretti, che oggi posso farle questo grande regalo. Medical Dimension non andrà in onda. - È vero che c'è una bellissima atmosfera? | - Sempre con te maestro! Brava Arianna, come sempre. Senti ma... ma come mai voti Berlusconi? Vabbè dai, non ti preoccupare, me lo dici un'altra volta. È il futuro, Ferretti.
- Tra l'altro io mi volevo sempre complimentare con te pe', come se chiama lì... Camorra. | - Gomorra. | - Eh, bravo, Gomorra, Gomorra. | - Comunque Gomorra è di Matteo Garrone. | - Ah! | - È quello basso Garrone, sta perdendo pure i capelli. Solo che ieri ho fatto il secondo provino per il film di Sorrentino, no. E m'ha presa. Solo che non lo posso fare perché... perché sono qui. E lui da ieri non fa che bombardarmi di telefonate e io gliel'ho detto che non posso. Che devo fare? - Cioè, tu mi stai dicendo che non fai il film de Sorrentino per stare qui. | - Ebbè... | - Dico, ma ce stai pure a pensa', li mortacci tua! | - Ma. | - Ma li mortacci sono i mia in realtà che te sto ancora senti' e non me ne vado. Questo è il nostro nuovo amico Montecarlo che l'abbiamo trovato sul Lungotevere. Montecarlo è un maestro assoluto di bon ton ed è soprattutto un artista, ora vi facciamo vedere.
Oh, Montecarlo ma dove eri finito, tu devi stare con me, io ti faccio scoprire il magico mondo della fotografia. - Lo sai che c'è? Che comunque me so' rotto li cojoni de fa' 'sto lavoro. | - Ma 'o sai che se vede un po'? Per carità non mi portate del vino perché io il vostro vino ve lo butto, d'accordo? - Tutto giallo facciamo la parete. | - Giallo? | - Se non c'è il giallo, ocra. | - Ocra è molto meglio, Paolino, sei un grande!
Pippone. È un discorso un po' lungo, devastante. - Montecarlo tu sei il mio migliore amico. Dove abiti? | - Ce l'hai presente Ponte Garibaldi? | - Ponte Garibaldi, bella zona. Ma sopra o sotto? | - Sotto. Ma non lo so, qui c'è qualcosa che non va. Perché secondo me, questo, non è Federer. - Preside', si può avere un altro caffé? | - È già il terzo, a coso, non te farà male, no? | - E un altro cornetto. | - Pure quello è il terzo, comunque accomodati.
- Lorenzo, facciamo qualche cosa che si sta annoiando Montecarlo, dai. | - Eh che ne so, io? | - Racconta una storia di quelle tue di Matera, una cosa buffa. Magari una storia di estrema povertà in Lucania. Vecchia storia, tutte le serie tv all'inizio sono diverse, poi arriva qualcuno che le scrive e diventano irrimediabilmente delle cagate. - Ho l'onore di presentarvi, Paolo Sorrentino, autore di un film per il cinema che è uno splendido spaccato del nostro Paese. Strepitosa, strepitosa quella scena co' i ragazzetti a bordo lago, v'a ricordate? TATATATAATATATA, eh. Come si chiamava 'sto film? | - Il Divo. | - Il Divo, esatto. Tutto a Scampia l'hai girato? | - Quasi tutto. | - C'ho degli amici a Scampia, eh.

S03E13 - Ritorno al futuro (prima parte)

- No è che veramente qua gli attori non prendono niente, capito?<br />- E beh, si vede che se lo possono permettere. Io adesso conto solo su me stessa, sulle mie forze, sui miei guadagni. È che questa è merda... vecchia. Loro adesso vogliono merda... nuova. La cazzata vera è stata fatta 5 mesi fa co' 'sto Medical Dimension. Co' a qualità. 'a qualità! A me mi fa schifo anche solo la parola. 'a qualità. - Non saprei, a me risultano un po' volgari 'e zinne. | - È perché sei borghese.
- Quota. Come 'a vedi 'a quota? | - Beh... stecca è sotto i 5000, parte me pare che è sotto i 50000... | - E quota è sopra il mijone. Decisamente. Che mondo de merda, oh. Ma come hai fatto a sopportarla du' anni, questa? Io il giorno dopo volevo prendere il macete in macchina. - Sì, sì, me l'hanno detto che hai fatto questa scelta coraggiosa, eh. Che sei diventata quasi povera! | - Guarda, non me ne parlare. UFFF. Da sola, con questi 30 milioni. Anche perché a noi giovani non ci aiuta nessuno. A René, te credo che non funziona. Famoli sogna' 'sti italiani, no. Famole vede' un po' de zinne.
- Hai capito che cosa ha detto René? Che la tua fotografia fa schifo. Io ti volevo dare una possibilità ma tu non l'hai saputa cogliere perché hai voluto fare una fotografia politica, ignaro del fatto che i muri sono caduti! | - I muri? | - Adesso è tornato il tempo di aprire tutto! Biascica. Apri tutto! Apri tutto. Io voglio la merda del passato! IO SONO IL RE DELLA MERDA! Voi siete degli esseri di merda che vivono nella merda e insieme possiamo fare un grande classico! - No no no no, tutta questa parte ancora non mi funziona, è troppo macchinosa, manca di rotondità. La dobbiamo impastare meglio. | - René. René, 'st'accrocco meglio di così, è difficile che viene. Qua come tocchi una scena, crolla tutto. Sì signori. Avete capito bene. Occhi del cuore 3! Perché a noi la qualità c'ha rotto il cazzo!
- Ma te non c'avevi un giardino? | - Venduto. | - Sì, ma tu avevi la passione pe' i cani, vero? | - Venduta, venduta pure quella. Devo anda'. E insomma, sei diventato dialoghista di Libeccio, eh. Bravo ragazzo mio! È così che si inizia. Metti la cera, togli la cera. Metti la cera, togli la cera. - Ma senti un po', ma è vera 'sta storia che te sei buttato sulla qualità? Io me preoccupo, eh. | - No... guarda ti dico solo una cosa: mi serve Corinna. - René, noi su 'ste cose ci fermiamo. | - Ma come vi fermate, scusa? | - Ci fermiamo. Andiamo a saraghi.
Hai capito 'sto puzzone, faceva finta, non era un vero disabile. Da paura, eh! Signori! Fermi tutti. Oggi Luigi Pirandello avrebbe compiuto 143 anni. Scusa un attimo, fatti un po' vedere. Ma tu perché non te sei mai rifatta? Il naso, 'e labbra, 'e zinne? C'hai un problema? Sei cattolica? Hai fatto un voto, un fioretto. Oh, per me questo è lavoro, eh. Sono soldi! 3000, buttali via. Mi ci pago mezzo viaggio di ritorno.
- Cioè, io pensavo, che noi alla fine potremmo fare il giro largo. | - Cioè? | - Cioè fare tutto il giro, passare proprio pe' l'assicurazione, capito? Damo foco al teatro, René, e non se ne parla più! Oh, qui voglio un carrello, alla Notting Hill, capito? Alla londinese! Se io sono rimasto qui, è perché lo voglio io, è chiaro questo? René! Ma allora è vera questa storia? Si fa il film de Gli occhi del cuore?
Sono io la guardia forestale, 2000 euro al mese, 0 spese e c'è pure una casetta dove si può andare a pensare. - Beh, innanzitutto René, volevamo dirti che noi con questa storia della trappola che t'acchittato la Rete, non c'entriamo nulla. | - Non ti nascondiamo anzi che c'abbiamo riso molto. Ahahaha. È... è una storia terribile. Glauco tu sei cattivo però, eh, sei proprio cattivo! Mortacci loro de 'sti miliardari. Guarda. C'hanno il cuoco personale, il jet privato e arrivano con la Uno fracica. Daje.
Lasciaci fare il nostro lavoro. Tu fai le cose tue no, vai a urlare alle comparse o cose del genere. Io voglio te, basta con la fotografia da fighetto de 'sto stronzo. Capito? Io voglio la roba tua, la roba tua, un tanto al chilo, hai capito? La roba tua de 'na volta. Voglio che apri tutto! Voglio che smarmelli!

S03E14 - Ritorno al futuro (seconda parte)

No, dico, ve siete trovati. Tra comunisti. Avete fatto coppietta. Andove ve siete trovati, dentro un centro sociale? Che poi tra l'altro a me le coppiette di comunisti, mi so' pure simpatiche, mi fanno simpatia e tenerezza. Sai, un po' zozzarelli, ciao ciao amo', er mare inquinato, le spiagge libere... - Scusa Sandra, cos'è questo? Non riesco a vedere. | - Ma... È l'anello del Conte. - Biascica. Vedi che mio zio Fofò, ha detto che i posti con la guardia forestale in Abruzzo sono 2. Quindi c'è posto pure per te, se vuoi venire. | - Ah. Beh, ti ringrazio. Me piacerebbe. N'a foresta. Bello. Solo che come faccio, io a molla' tutto qua a Roma. C'ho lo stadio. - Sai qual è il problema di questa scena? | - Qual è? | - Che la scriviamo gratis. | - Lo so.
Ma non il futuro di Medical Dimension, che era una gran cazzata. Io parlo della locura, René. La locura! La pazzia, che cazzo René, la... la cerveza, la tradizione o merda, come la chiami tu, ma con una bella spruzzata di pazzia. Il peggior conservatorismo che però si tinge di simpatia, di colore, di paillettes, in una parola, Platinette! Lavoro lavoro lavoro... de li mortacci tua! D'ora in poi l'atteggiamento è questo, DOC. Lavoro lavoro lavoro. - Questa è la copia omaggio di un prodotto di punta della Rete, Libeccio, la quinta stagione, da parte del Dottor Cane. | - Libeccio! Ma quanti ricordi! Gli straordinari d'Aprile! Le vertenze sindacali! Le litigate c'a CGIL! Grazie signorina! Mortacci tua!
♫ Dio m'ha dato un dono, non ti preoccupare ♫ | ♫ Sono un gran dottore, ti saprò guarire ♫ | ♫ Non ti vedo bene, ma ti voglio bene ♫ | ♫ Siamo una famiglia, adesso vieni ♫ | ♫ Dammi 3 parole, Occhi del cuore ♫ | ♫ È così che troverai l'amore ♫ | ♫ È una clinica speciale, fuori dal normale ♫ | ♫ Vieni qui a farti curare ♫ | ♫ Con i suoi pazienti, anche i meno abbienti ♫ | ♫ Sulla salute non facciamo affari ♫ Certo certo, ma si smonta anche perché qui da lunedì si insedia una fiction straordinaria. Bellissima. Luciano Moggi, un eroe italiano. Ogni volta che faccio una fiction penso "Questa è l'ultima che faccio". Poi dopo finiscono le riprese, comincia a mancarmi il set. Te non ci crederai, ma mi manca tantissimo il set. Proprio quando sto così, mi telefona René. "Weeii. Arianna. Si ricomincia." E io dico: "Ok, va bene, però, faccio questa e poi basta." Mo basta veramente però. - Quelli una sola cosa guardano: il minutaggio. | - E certo! | - Se dura meno de 52 minuti fa cacare, manco la guardano.
- Lo sai che c'hai un bel problema, Cristi'? | - Io? | - Uhm uhm. | - Quale? | - Che non ti fai mai i cazzi tua. Perché vedi, Occhi del cuore è come il Colosseo. Vecchio, decrepito, i piccioni ci defecano sopra, ma lui sta sempre lì, e lo guardano tutti. Occhi del cuore esisterà finche esisterà un paese chiamato Italia! - Ogni 50 minuti ci porti 3 caffè. | - Ma per tutta la notte? | - Tutta la notte. Metti la cera, prepari i caffè. Togli la cera, e ci porti i caffé.
Io opererò. Opererò ancora. Opererò... con gli Occhi del cuore... 3! Perché ora che hai imparato la tecnica sei dentro a un meccanismo, un meccanismo che è pieno di soldi, di fiction diverse che però so' tutte uguali. - Senti René. Ma una serie tipo "Quelli della Forestale", ambientata qua, tu come la vedi? | - Boh. A me 'sto posto non mi sembra così stimolante. Du' cojoni. Questa è l'Italia del futuro. Un paese di musichette mentre fuori c'è la morte.
Io so' tant'anni che lavoro co' René Feretti. E ogni anno pare che l'affondano ma René Feretti non affonda mai. Risorge. Come Cristo in croce. Tu hai mai sentito parlare di Sceneggiatura Democratica. - È che passavo da 'ste parti e me so' detta "Ma annamo a vedere come sta il vecchio René Ferretti" e poi 'sto posto me fa sangue, Lopez. | - Sei venuta vestita da poliziotta? Semo l'unica fiction al mondo che il giorno che la sospendono spende più de tutti l'altri giorni, eh!
E mi rincresce, perché Ferretti, ha capito una cosa. Che la televisione in questo paese deve dare sì quel senso, per altro un po' irreale, di tradizione ma deve dare anche qualcosa di più. Una pazzia, un colore, e diciamo pure, una locura. Quella roba per intenderci di cui va matta mia figlia Lucrezia. E Ferretti l'ha capito. Ed è così, che si salva la tradizione!

Meme casuali

S03E06

C'è la scena, quella che mi risveglio dal coma, è da brividi. La voglio fa da paura quella scena.
S03E05

Io per dire, per fare Girardengo, mi faccio la bellezza di 150 chilometri al giorno in bicicletta, hai capito, mica uno.

© Boris Italia - . Boris Italia è un fansite dedicato alla serie tv italiana Boris. Dal , con gioia e passione. | Webmaster: Salvatore Blanca

Top