Questo sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Chiudendo questo banner e continuando la navigazione sul sito acconsenti all'uso dei cookie in accordo con la nostra policy. Per maggiori informazioni leggi qui.

Accetta
  • Bandiera dell'Italia
  • Bandiera del Regno Unito

Meme: Boris 1

Ultimo aggiornamento:

S01E01 - Il mio primo giorno

Tutti me ne danno 24? Quindi ne ho 24. E poi tutti a casa, ad aggiornare il curriculum. No, tu da oggi in poi ti chiamerai... seppia! Andatevene a fanculo, tutti.
E io ti ricordo che il giorno che io e te faremo l'amore tu piangerai per 3 giorni consecutivi, bambina. Tu stai fermo qui in silenzio e aspetti ordini. Cagna maledetta! Dai, dai, dai, che con questa scena ci giochiamo tutto.
Non è andato male. È stato collocato male nel palinsesto. Okay, okay, però Corinna è una cagna. Eh. È troppo italiana. De che squadra sei. MUTO! DEVI STARE MUTO!
M'hanno detto che devo tacere. E li mortanguerieri. Fanno le cose a cazzo di cane e poi se la prendono con noi, hai capito? Io ho... gli anni che ho, e me li sento tutti, me li sento tutti.
Eccoli puntualissimi gli auguri del Dottor Cane. Ma che tempismo! Allora sono cretini i Greci, che intanto stanno comprando il format. Sarà una provocazione, ma io amo la fiction! Nella fiction, la fotografia non deve essere più bella di quella della pubblicità, sennò la gente cambia canale.
Mandala a fanculo Arianna. A fanculo. Non capisci un cazzo. Dai, c'hai mezz'ora, eh, non stamo a fa' Kubrick. Biascica! Quei soldi, non li vedrete mai!
René, non è un regista. René, è la regia! Oddio scusa, sei già entrato nel personaggio, eh? Tu non sei lo stagista di regia. Tu sei una macchina, sei una scheggia, sei un furetto. Però c'è ancora in piedi que'a questione dei straordinari d'Aprile.
Ma vattene a fanculo, va.

S01E02 - L'anello del conte

La faccia, se mi permette, a cazzo di cane! Per cui, scopriresti per me, di che... di che minchia parla questo, questo sceneggiato? - E dov'è il teatro? | - A Epidauro ce n'è uno. - Vuoi un caffé? | - Leggermente lungo.
- E l'anello che rappresenta? Di chi è? | - Lo sa Dio, di chi è quest'anello! Non me ne parli, maestro. Io sono distrutto. Ma un aiutino? SNIFFFF! Nemo? Nemo è un pezzo di merda, come no. No no, cioè, non è proprio un contratto. È una specie d'assicurazione, capito?
Oggi devi stare appresso agli attori. Gli devi portare il caffé, la pizza, l'acqua, tutto quello che serve. Ma che contratti? Passione ci vuole, passione. E infine, la cosa più importante. Questa è la lettera delle tue dimissioni. - Ma come fa a passare dal Macbeth a Nonno Alberto de Gli occhi del cuore 2? | - Tra i 2 c'è una cosa, chiamata mutuo.
Tu non sei un pesce, Boris. Tu sei un genio! Io ho la sensazione che ultimamente, uhm, Shakespeare, sia un po' troppo, come dire, un po' troppo italiano.

S01E03 - Lo scalatore delle Ande

Ancora il peruviano! Ma ce l'appioppano sempre! Non lo so perché ma io a 'sto Furio lo caccerei! - Eh, belle o bone? | - Fregne! Era una fiction. Stavamo in Sardegna, ti ricordi? Caprera.
Tanto non ti preoccupare, il mondo è piccolo. Ci rincontriamo, stai sicuro. Lo so che non è il tuo forte, però, devi imparare a farti rispettare. Ma quando mai uno nella vita usa la parola droga, scusa? È Pedro Benitez! Lo scalatore delle Ande.
È peggio del militare. Io l'ho fatto. Innanzitutto è meno insensato. Poi lì al limite, fai la guerra. Qui fai Gli occhi del cuore. Io andrò all'inferno, lo sai vero? E tu sarai al mio fianco. Io sono eterosessuale, però il giorno che dovessi farci un pensierino, è a te che mi rivolgerei. Ma che grazie, che siamo nella merda!
Mamma mia la monnezza che ho fatto! Aspetta! Non è che Arianna s'incazza? Ragazzi, non drogatevi. Ho perso la corsa della vita, a causa di quella robaccia. Me lo immaginavo completamente diverso questo set. Qua sembra di stare al militare.
C'è una cosa che tu non sai, Guglielmo. Siamo fratelli. Ho capito che un ciclista può essere gay ma qua siamo su Gli occhi del cuore, Flora, eh, se vuoi capi', capisci, dai! Ho superato tradimenti, incendi, pirati, mari in tempesta. E solo, e solo per dirti che ti amo, Eleonora.

S01E04 - Qualità o morte

Si ricomincia a fare le cose a cazzo di cane se necessario. Tu, nell'orata all'acqua calda, ce li metti i Pachino? Io sono assolutamente contrario alle canne. Te piace er soprannome che gli ho trovato? Merda. Erano mesi che lo cercavo, era facile.
È un genio. Quello là ha lavorato con Kubrick, Lynch. Io considero Kubrick un incapace. Da oggi la parola d'ordine è, qualità! Sento proprio l'odore del set italiano. I macchinisti, gli elettricisti. Tutto sa di cinema, quello buono!
Lavorare gratis, lo stagista, non lo posso più fare. - Ma ti piace veramente? | - Sì! | - Mollala. Me faccio spiega' 'na ricetta. Boh. Funziona. Per rompere il ghiaccio, funziona. - Si oggi me vedi distratto, no... | - Uhm. | - Non ce fa' caso perché... come se dice no... nun me va de fa' un cazzo!
Mollala. Punta su una che ti piace di meno. - Il mio motto sai qual è? | - No. | - Qualità o morte. Sfondi una porta aperta, Biascica. Neanche te lo dico, siamo in un ritardo mostruoso.
Mah! Sto cazzo de snake! Guarda, io te la do' pure la steady, però tu rinunci al trattore. Ma dove vai? Ti do' 150 euro a settimana. Beh, io ti propongo, di rimanere qui, da volontario, oppure... oppure te ne vai a fanculo!
Tutti gli uomini sono dei grandi attori. Tranne alcuni attori. Sondaggio è: si ve piace una, voi come ve movete?

S01E05 - A + B = C

Signori, allacciatevi le cinture che si ride forte. Arianna sei una stronza! Sei proprio una stronza, ecco! A me mi fa mori'. Bucio de culo. Come fa un notaio a essere un personaggio comico?
Perché Corinna è l'unico motivo per cui noi facciamo tutta questa roba, no. E non si può cambiare. Allora, deve essere come lo sbuffare di un cavallo. Brbrbrbr bucio de culo! Devi rimediare subito un test di gravidanza. Signori, ma non è che dipende da ciò che diciamo, dipende da come lo diciamo!
Sento che manca la matematica io. Cioè... è come... come un'equazione inesatta. Chiamo il mio agente. Io per la commedia prendo il doppio. No, la linea comica no, ti prego. Me fai mori' quando dici Bucio de culo.
Nota, io non firmo. Nota-io, notaio non firmo. Ogni tanto, la gente, vuole anche ridere. Non lo so, che posso fare? Posso scurreggia'? Se A più B è uguale a C, C meno B è uguale A. Questa è la comicità.
Se esce testa, non firmo. Se esce croce, firmo. È incinta, Diego. 'sta troia è rimasta incinta! Beh io non ho bisogno di fare il test, voglio dire, una donna se le sente certe cose dentro.

S01E06 - Come Lars von Trier

Va bene, accompagniamo il nostro campione dagli attori, che la fabbrica dei sogni ha i suoi doveri! Scherzo! Io adoro i miei fans, vieni qua! Che culo che hai che sono eterosessuale. Si ero retrosessuale era tutt'altra storia. De che partito è tuo padre?
Fermi tutti. C'ho un'idea. Facciamoli scopare. Così, de botto. Senza senso. Aspetta un attimo. Genio. Genio. Dai, ti prego, girala tu 'sta scena de merda de baci de merda. René, è un fan. Ha pure costruito un sito Internet sulla serie, non possiamo mandarlo via.
- Biascica! | - Aoh! | - Il tuo entusiasmo ci commuove a tutti, lo sai? Io voglio conflitto, azione, incidenti, morti! Secondo me le scene di passione sono le più noiose in assoluto. Io lo sapevo, le scene di sesso sono una rottura di coglioni.
Non ti ho rubato niente, Antonio, che tu non avessi già perso. Occhi del cuore, è una merda. Lascia stare che oggi è nervoso, è nervosissimo. Seppia. Passami 'a francese qua sotto.
Quando si fa una fiction per 10 milioni di persone, quello che vedi non è mai stato provato. Se fosse per lui gireremmo soltanto scene di azione, di sparatorie. Oh, è da quando ero piccolo, guardavo la televisione, se vedevo due che si baciavano, speravo sempre che entrava il cattivo e l'ammazzava a tutti e due. Ma guarda che se vuoi ti ci riempio il teatro di storie promiscue sul set.

S01E07 - Quando un uomo sente la fine

- Chiudi su lei... preoccupata. | - F5. | - Basita? | - F4. Quando popoli fratelli smettono di parlarsi, e dove c'erano sorrisi levano armi minacciose gli uni contro gli altri, allora quelli che conosciamo come i migliori angeli della convivenza vengono meno, e lasciano spazio ai cavalieri neri della distruzione e del lutto. Io qua mi trovo a mio agio. Perché ti chiedono di lavorare poco e male e ti pagano bene. Sarei preoccupato se temessi che mi vogliono cacciare, mentre invece io so che mi vogliono cacciare.
Lo capisco René che attacca certe pippe sul suo limoncello. Ma non è possibile che siamo sempre tutti basiti. Tutti. Non c'è cosa più divina che scoparse la cugina. Ma, è buono! Beh, non è per niente amaro.
- Parli un sacco bene l'italiano. | - Che... | - Quant'è che stai in Italia? - Vieni qua! Scrivimi un emotional per Ana. | - Un che? | - Quattro righe di riflessione come ti pare a te su quello che ti pare a te. Ti sta guardando con quella sua faccetta. Quella faccetta sua da cazzo. Ma vedi Arianna, un uomo sa quando sta per arrivare la fine. Alcuni vanno a meditare davanti al mare, altri trovano conforto in famiglia, io faccio il limoncello.

S01E08 - Buon Natale

Basito lui, basita lei. Macchina da presa fissa, luce un po' smarmellata e daje tutti che abbiamo fatto. Buon Natale, buon anno e tanti auguri pure a tua sorella! E vaffanculo crucchi de merda! Due a zero a casa vostra, Grosso-Del Piero. Poo popopo popopo. Poo popopo popopo. - Fammi una luce decente e te la regalo. | - Te la preparo e mi dici se ti va bene.
Io non prendo farmaci da 11 anni! Sono contrario ai farmaci. Non ci penso neanche. Io non tradisco la poetica di René. - Papà, io sono un'artista! | - Io pure sono un'artista. Qui invece sono i 2 La Rochelle nel 79. Io dico sempre: ma chi è il figlio d'arte? Chi è il padre d'arte?
Mortacci tua! Ma tu sei un cane senza appello! Peccato! È che m'era rimasta questa cosetta in tasca. E smarmellate tutta la luce, non mi fate il buio! A volte, sono più le sbarre che abbiamo dentro di noi, che ci dividono.
Guarda, io ti dò la disponibilità a Natale, Capodanno, quando vuoi.

S01E09 - Una questione di principio

René, avevo 1600 euro nella giacca e non ci sono più! Spero che serva da lezione a tutti! È una questione di principio. Lui è seppia. Giovane acerbo. Bella persona. Non lo so, mi aiuti, perché mi sento un po' disorientata.
- Eh, Corinna? | - Sì. | - Non mi devi rompere il cazzo! Perché non ci facciamo pagare la metà delle puntate in nero? Hai capito chi viene a trovarci? Quell'attrice antipatica, quella che mandava un sacco di energie negative! Ma se smetti di spacciare adesso, domani, te ne potresti pentire.
Lo sai che è un sacco di tempo che ti volevo chiedere scusa per l'anno scorso perché ti ho dato della puttana ma non volevo. Ok, vai, tu sei pulito. Io la luce dell'anno scorso, di quest'anno, dell'anno prossimo, tra due anni, tutte qui, nella testa! - No, tu vuoi improvvisare? | - Eh? | - No perché mi mandi a nozze.
Vedo che c'è sempre un bel clima su questo set.

S01E10 - Il gioielliere

Prendiamo il lato positivo della cosa. Almeno abbiamo una mattinata libera dopo tanto tempo, eh? Anche tu pensi che quello che stiamo facendo è una merda? Poi se va in banca a versare il settimanale, poi se ritira lo scooter, se pagano le bollette, poi magno, dormo, me vedo 'a replica dell'allenamento de rifinitura su Roma Channel, che voi de più, è 'na sarvata oggi. Giorgio. | È stato il gioiegliere. | Il gioiegliere.
È stato l'orafo. L'orafo. Piuttosto vai da 'sti quattro scemi con la penna in mano e falli innamorare come solo tu sai fare! È una battuta? Eh no, perché io non le capisco mai le battute. Però c'è un'altra cosa che voglio dirti, che credo che sia il vero grande merito di questa fiction: è che non ci sono i toscani.
No, come una marea di roba da girare! Oggi c'è la conferenza stampa, eh! Se alla conferenza stampa non è pieno di giornalisti, al termine di questa giornata io non ti voglio più vedere. Ma no! 'sta baldracca, me manna a puttane tutta la giornata! Beato te. Io devo restare. | Dice che l'ufficio stampa ci tiene. | 'Sto stronzo!

S01E11 - Exit strategy

A noi l'Auditel ci spacca il culo. Trovati una exit strategy. E li mortacci tua! E li mortacci tua! E poi il tuo umorismo, oggi, te lo posso dire, è molto italiano. Perché oggi io qui, davanti a voi, tutti, incontro la parte oscura di me stesso.
Ringraziare voglio il divino | labirinto degli effetti e delle cause | per la diversità delle creature | che compongono questo singolare universo. | Per l'amore, che ci fa vedere gli altri | come li vede la divinità. | Per la notte, le sue tenebre e la sua astronomia. | Per il coraggio, per la felicità degli altri. | Per la musica, misteriosa forma del tempo. Oh, a me mi sembra immorale con la gente che muore di fame buttare 60.000 Euro nel cesso. Ah, non fatturi? Vecchia scuola, paraculo! Quando sei caduta dal cielo, ti sei fatta male? Ciao stella, io oggi la faccio per te.
Sembra che sta per fare un esperimento. Che faccio, René? Smarmello qua sul tavolo? Tu non smarmelli proprio un cazzo. Questa è roba seria, sai, ci tengo!

S01E12 - Una giornata particolare

Bevi Itala, bevi. Non c'è nessun problema, mi fa piacere se bevi, eh. - Ci vuole la raccomandazione. | - Pure per fa' la guarda del corpo. | - Pure per fare la guarda del corpo. Ovunque lontano di qui inebriatevi di vino, musica e poesia. Siccome te de musica e poesia... daje cor vino, Itala! Domani torna René. E io ti faccio un culo così. Preparati.
E allora, smarmella. Famme vede' come smarmelli. - Scusi, 'ndo sta il bar? | - In fondo a sinistra. | - Grazie. Il segreto del mio lavoro è lasciar fare, lasciare sempre fare, tanto 8 su 10 le cose si mettono a posto da sole. Gesù lavò i piedi ai suoi discepoli. Io ai miei glie dò il tartufo bianco.
Lei non si deve permettere di fare così. Madre mia, Ada. Ma... ma tu sei veramente una cagna proprio fatta e finita. Pacta servanda sunt. Alberto, eh! Non ci posso credere, ti sei laureato. Come mai fai quella faccia? Problemi di tartaro.
'mazza quanto è seria 'sta ragazza. Smarmellamo, smarmellamo tutto, l'importante è che se veda. Eh! Tutto! Tutta la cassetta! Pure i frutti di mare. Un consiglio. Sei sempre troppo pronto. Devi essere più sciolto, più morbido sul set, capito?

S01E13 - Stanis non deve morire

Stanis, quando vuoi, lo sai che ci sono, a me il nero mi piace molto. A volte... la vita ti manda dei segnali e noi dobbiamo essere bravi a captarli. Bius de cul. Bius de cul. Cerchiamo di chiudere questa avventura con dignità. Senza urla, strepiti, eh, con civiltà mi raccomando.
Nonno Alberto si è suicidato in carcere. Per rimorso. Se n'è andato. Con dignità. Ciao Nonno. Ho perso la luce. Ho perso la speranza. E ora sarà tutto diverso. Ma devo ricominciare da me stessa. Da quello che sono veramente. Guarda che te dà Itala tua. Er lardo de Colonnata! Senti, a pezzo de merda, io vengo da Fiano Romano, capito?
- Tu mi stai dicendo che stiamo facendo tutto questo per... per... | - Per i Greci! - Cioè, questi separatisti si vogliono separare da un paese che è già minuscolo di suo? | - La gente non è mai contenta. - E quindi quelli che fanno saltare tutto, sono dei rivoltosi. Non islamici. | - Separatisti. | - Esatto! | - Separatisti laici. | - Del Burmini. | - Esatto! Voglio più fiamme. Molte più fiamme! Voglio il delirio!

S01E14 - L'ultima puntata

Abbiamo fatto 11 milioni di spettatori ieri sera. Siamo primi. SIAMO PRIMI!! Che monnezza! Allora ti dico una cosa che... ha perfettamente ragione quello lì che dice che sei solo una stronza. Io volevo fare una brutta fotografia ma non così brutta.
Augusto tanto lo sappiamo entrambi. Le storie finiscono insieme alle serie. LIBERI TUTTI! TUTTI A CASA! CI VEDIAMO LUNEDÌ! EHHHH! Nessuno è più basito, nessuno è sorpreso. Ognuno di voi ha capito tutto. Ah senti Biascica, allora oggi se va proprio a lavorare a oltranza. Quindi me raccomando non me parla' de sindacati...
Mamma mia ragazzi io mi scuso con tutti voi veramente ma questa fiction è veramente tremenda. Smarmella, tranquillo. Come fai, fai bene. Attento ragazzo, stai passando al lato oscuro della forza, eh. Senti René, io per la scena della festa, ti faccio una bella marmellatona di luce, spiattello tutto.
Perché ti voglio dire Arianna che io non mi sono espressa al meglio con questo personaggio. E lo sai perché? Perché tu mi hai messo fretta.

Contatti

Per informazioni e suggerimenti inviate una e-mail a borisitaliaweb@gmail.com

Social

Meme casuali

S03E04

Ho capito, Biascica, sega way... lontano. Lontano. Lontano. Ho capito.
S01E01

Tu non sei lo stagista di regia. Tu sei una macchina, sei una scheggia, sei un furetto.

© Boris Italia - . Boris Italia è un fansite dedicato alla serie tv italiana Boris. Dal , con gioia e passione. | Webmaster: Salvatore Blanca