Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Chiudendo questo banner, continuando la navigazione sul sito, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie in accordo con la nostra policy. Per maggiori informazioni leggi qui. Accetto

Chiudi banner

Boris - Extra

Glob Spread cita Boris

22/02/2012 - Glob Spread cita Boris


Citazione a Boris durante un servizio su fiction, serie tv italiane e americane nella trasmissione Glob Spread di Rai 3 del 22/02/2012.


Boris - Glob Spread (Rai 3) cita Boris (22/02/2012)

Leggi la trascrizione del video | Link: http://youtu.be/B2WhJgZzKJk

voce off: Il terrorista da che mondo e mondo è scuro, indossa la sua bella sciarpa afgana, ha barba o baffi, se entrambi, meglio. Poi arrivano gli americani a confonderti le idee: in Homeland il terrorista è un soldato Yankee convertito all'Islam ed è rosso che sembra uscito da un pub irlandese. Da noi il mafioso della fiction tv è ancora quello de La Piovra, baffetto, abito nero. Nei Sopranos il boss soffre di attacchi di panico e va in terapia.

Jennifer Melfi [The Sopranos, HBO]: Vuole essere un boss più efficiente? Legga l'arte della guerra di Sun Tzu.

Tony Soprano [The Sopranos, HBO]: Sa una cosa? Chi se ne fotte.

voce off: Drammi sofisticati, personaggi a 360 gradi, scritture spesse come romanzi d'autore.

[Mad Men, AMC]: Sentirsi scollegati, vedere che il mondo in cui vivi non ti appartiene, è il mondo degli altri.

voce off: Com'è che Montalbano sembra sempre Einstein davanti al cattivo di turno?

Salvo Montalbano [Il commissario Montalbano, Rai]: Sono il ministro plenipotenziario e supervisore generale Gianfranco Maradona.

voce off: Provi a fare un gag del genere con uno dei cattivi di Boardwalk Empire, a meno che, non lo salvi lui. Sì, a posto.

Natalina [Don Matteo, Rai]: È arrivata la puliziotta. Ehhhh.

Salvo Montalbano [Il commissario Montalbano, Rai]: Allora dottore, che mi dice?

Pasquano [Il commissario Montalbano, Rai]: Non c'era assolutamente bisogno che lei mi facesse parlare con queste mosche che mi divorano, solo per il fottuto piacere di rompermi i cabbasisi.

voce off: Una cosa però bisogna dirla: la prima serie tv trasmessa in Italia, Le avventure di Rin-Tin-Tin è americana doc, si assumano anche le loro responsabilità, perché quando parti da una storia in cui un bambino di sei anni dà la caccia agli indiani insieme all'amico cane, non è facile riprendersi. Siamo pur sempre figli di Beverly Hills.

Kelly Taylor [Beverly Hills 90210, FOX]: Quant'è strano.

Brenda Walsh [Beverly Hills 90210, FOX]: Già!

voce off: Poi non c'è da stupirsi se da noi il vertice della tensione è quando si buca la gomma della bici di Don Matteo. La realtà è che la fiction statunitense oggi assomiglia più alla nostra cronaca. La serialità italiana ha i toni sedativi del varietà, più pesa il contenuto, più si allegerisce l'involucro. Tutto più dritto, commestibile. Perché se vai in un fast food, è più facile mangiarsi l'hamburger in un sol boccone che farlo dopo aver guardato cosa c'è dentro.

{ {

Sceneggiatore Aprea [Boris, stagione 3, Fox Channels Italy]: Questa è l'Italia del futuro. Un paese di musichette mentre fuori c'è la morte. È questo quello che devi fare tu, Occhi del cuore sì ma con le sue pappardelle, con le sue tirate contro la droga, contro l'aborto ma con una strana, colorata, luccicante frociaggine.

} }

► Condividi questa pagina

Share