Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Chiudendo questo banner, continuando la navigazione sul sito, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie in accordo con la nostra policy. Per maggiori informazioni leggi qui. Accetto

Chiudi banner

Boris 3 - 3x14 - Ritorno al futuro (seconda parte)

« Elenco episodi

Nella puntata 3x14, René rivede la scena della doccia di Karin ma uno degli sceneggiatori non è contento. Lo sceneggiatore esprime le sue perplessità sulla nuova puntata che stavano girando che secondo lui non avrebbe convinto. Secondo lo sceneggiatore mancava un po' di pazzia in questa nuova stagione. Dopo aver ascoltato il punto di vista dello sceneggiatore, René decide di accettare il nuovo elemento all'interno della nuova puntata pur non sapendo con precisione di cosa si trattasse. Durante la notte Arianna confida ad Alessandro la decisione di voler abbandonare seriamente il set e di non fare più fiction. L'assistente alla regia nota che lo stagista si stava entusiasmando molto per questa nuova puntata. Alessandro risponde che era entusiasta per la tecnica con cui era stata scritta ed Arianna gli spiega il cinico meccanismo delle fiction italiane. Gli sceneggiatori rimangono alzati tutta la notte per scrivere la scena che rappresenti una novità nella prima puntata de Gli occhi del cuore 3. Il giorno dopo, nella prima mattinata, Diego Lopez si reca sul set. René da disposizione ad Arianna affinchè Cristina e Karin rimanessero in camerino. Anche i 3 sceneggiatori badano bene a non farsi vedere dal delegato di rete.


Lopez comunica al regista che il set di Medical Dimension avrebbe chiuso ufficialmente alle ore 18 di quella giornata. Biascica rimane perplesso alla notizia e inizia a chiedere spiegazioni. Sergio gli fa segno di lasciar correre e gli fa capire che dopo gli avrebbe spiegato tutto. Lopez spiega che su quel set entro pochi giorni si sarebbe insediata una nuova fiction italiana. René spiega a Lopez che stava preparando un dvd su Medical Dimension e su come lo avesse trasformato con le sue idee per farlo diventare più tradizionale. Il regista sperava ancora di poter salvare la serie. Lopez comprende i propositi del regista e lo ammira per la sua tenacia. Nel frattempo i 3 sceneggiatori, rinchiusi in camper, avevano iniziato ad innervosirsi a causa della mole di lavoro e dallo stress a cui non erano di certo abituati. Dopo la partenza di Lopez, René dà il via libera ad Arianna. Poco dopo sul set ritorna Lopez perché aveva dimenticato una cosa ed entra in teatro. Il delegato di rete, insieme alla sua assistente, inizia a distribuire i dvd della quinta stagione di Libeccio. Lopez incontra per caso Karin e chiede spiegazioni. L'attrice in un primo momento afferma di essere venuta a trovare René ma quando Lopez chiede spiegazioni sul perché fosse vestita da poliziotta, il delegato di rete chiama René e chiede spiegazioni su quello che stava succedendo. René spiega a Lopez la sua idea su Medical Dimension ma il delegato di rete non sembra convinto. René afferma di voler proseguire nel suo intento e chiede a Lopez un discorso di incoraggiamento alla troupe. Nonostante le migliori intenzioni, durante il discorso Lopez non riesce a trattenersi e scoppia a ridere. Il delegato di rete esce dal teatro e lascia René da solo.


A dare sostegno al regista ci pensa Biascica il quale, dopo aver espresso il suo pensiero, afferma che per René Ferretti si sarebbe spinto fino al normale orario di fine lavoro. Il discorso del capo elettricista carica tutti ed ognuno si mette al lavoro. René inizia a girare una scena con Cristina, Stanis e Karin. La nuova scena girata però non durava molto. Arrivano i 3 sceneggiatori e portano al regista la locura, la scena che avrebbe rappresentato il futuro de Gli occhi del cuore. Stanis chiede ai 3 sceneggiatori il futuro del suo personaggio e, dopo aver sentito le loro spiegazioni, si riserva il diritto di far loro causa. Vista la prematura fine dell'avventura Medical Dimension, Duccio comunica a Biascica di aver trovato, anche per lui, un posto da guardia forestale per la riserva naturale in Abruzzo. Biascica ringrazia il direttore della fotografia per la proposta ma rifiuta perché avrebbe dovuto rinunciare a molte cose, tra cui lo stadio Olimpico e le partite della Roma. Sergio comunica a René che il progetto di dare fuoco al teatro non era più possibile perché il proprietario del teatro si era tirato indietro. Il delegato di produzione chiede al regista di mettere una buona parola ma René gli risponde dicendogli che non gli interessava.


Prima di iniziare a girare la scena della locura, René chiede conferma ai 3 sceneggiatori. René finalmente dà il via alla tanto sospirata scena musical. La scena viene bene e i 3 sceneggiatori sono entusiasti per la scena girata. Dopo la scena cantata, René riesce a girare appena in tempo l'ultima scena de Gli occhi del cuore 3. Essendo le 18 viene tolta la corrente e René è costretto ad interrompere le riprese. Cristina prende l'assegno da Sergio e lo saluta. Tutta la troupe saluta René e il regista viene lasciato da solo. Il saluto più commovente è quello di Biascica, afflitto dal conflitto di lealtà tra il regista e la sua squadra, quella degli elettricisti. Dovendo scegliere, il capo elettricista è costretto a stare con la sua squadra. Finite le riprese, Stanis chiama la località in cui aveva deciso di andare a farsi una vacanza e chiede la massima privacy per il suo arrivo. René rivede le scene girate insieme ai 3 sceneggiatori e nota che la puntata è ancora troppo corta per essere presentata alla rete. Alessandro prova a proporre a René la sua idea ma il regista lo ferma subito. René capisce che questa volta era tutto finito e non c'era nient'altro che potesse essere fatto.


Dopo l'allontamento di René dalla postazione di montaggio, Alessandro, su invito di Arianna, esprime la sua idea. Uno degli sceneggiatori vede le potenzialità dell'idea di Alessandro ed inizia ad elaborare un'idea più estesa per la prima puntata. Lo sceneggiatore suggerisce di riutilizzare le scene di Medical Dimension e di integrarle con le nuove scene de Gli occhi del cuore 3 già girate. Lo sceneggiatore si complimenta con Alessandro per l'idea e gli propone di entrare in Sceneggiatura Democratica. Uno degli sceneggiatori propone di mettere la voce del Dottor Corelli fuori campo in modo da spiegare tutto ma Arianna dice che Stanis era all'aereoporto in partenza per il comune di Campione d'Italia. La stessa assistente alla regia propone una soluzione alternativa, ovvero propone di utilizzare la voce di Gustavo, l'assistente sociale gay del carcere, che era stato interpretato da René Ferretti. René è perplesso per la scelta ma visto che non c'erano alternative, accetta.


Dopo aver finito tutto, René si precipita a consegnare il dvd alla rete. Alessandro chiede ad Arianna se René questa volta ce la facesse ma l'assistente alla regia gli risponde di no. Lo stagista le chiede i suoi progetti per il futuro ed Arianna gli risponde che sarebbe andata in Centro America con il suo amico Tyron per girare dei documentari. Alessandro saluta Arianna sapendo di non rivederla per un lungo periodo. Giunto in rete, René si precipita a consegnare il dvd de Gli occhi del cuore 3 alla sezione fiction della rete ma il suo dvd viene subito archiviato e messo da parte. Sei mesi dopo troviamo René e Duccio che lavorano come guardia forestale nella riserva naturale dell'Abruzzo. Lopez viene convocato dal Dottor Cane il quale lo rimprovera per avergli tenuto nascosto il dvd della prima puntata de Gli occhi del cuore 3. Il Dottor Cane esprime il suo punto di vista sulle fiction e apprezza il lavoro svolto da René Ferretti. Dopo aver ricevuto i rimproveri del presidente della rete, Lopez chiede conferma se dovesse andare avanti con Gli occhi del cuore 3. Durante il lavoro nel parco, René riceve la telefonata di Diego Lopez ma il regista non sa se rispondere. Termina così, con una inquadratura dall'alto del luogo in cui si trovavano René e Duccio, la terza stagione di Boris.

Eugenia Costantini

Foto di Eugenia Costantini alias Cristina Avola Burkstaller

Cristina Avola Burkstaller

attrice de Gli occhi del cuore 3 - Dottoressa Sofia, cugina della Dottoressa Giulia
Karin Proia

Foto di Karin Proia alias Karin

Karin

attrice de Gli occhi del cuore 3 - Commissario di Polizia Sandra Gusberti
Gianluca Fioretti

Foto di Gianluca Fioretti alias Gianluca

Gianluca

montatore di Medical Dimension
Lisa Lelli

Foto di Lisa Lelli

funzionaria della rete, assistente di Diego Lopez
Francesco Pannofino alias René Ferretti

Foto di Francesco Pannofino alias Gustavo

attore de Gli occhi del cuore 3 - Gustavo, assistente sociale in carcere
 

Foto di ???? alias Barbara Mulé (Quarto) Consigliere di rete

Barbara Mulé

(quarto) consigliere di rete
Sylvia De Fanti

Foto di Sylvia De Fanti

funzionaria della rete
 

Foto di ????

Maurizio

assistente della rete
Arnaldo Ninchi

Foto di Arnaldo Ninchi alias Dottor Cane

Dottor Cane

presidente della rete
  • Platinette, citato da uno degli sceneggiatori, si riferisce al famoso conduttore radiofonico. (Fonte ed approfondimento: Wikipedia.it)
  • Luciano Moggi - Un eroe italiano, la fiction citata da Lopez, ovviamente si riferisce a Luciano Moggi, ex-dirigente della Juventus. (Fonte ed approfondimento: Wikipedia.it)
  • La locura, ovvero la scena cantata da Stanis, Karin e Cristina, è basata sulla canzone "3 Parole" cantata da Valeria Rossi. Il brano è del 2001. (Leggi il testo originale della canzone: http://www.italianissima.net/testi/trepar.htm)
  • Nelle scene finali della puntata, quando Duccio e René sono in jeep all'interno della riserva naturale dell'Abruzzo, il direttore della fotografia canta la canzone "Quest'amore che ho" cantata dall'artista messinese Tony Canto (Ascolta il brano su YouTube: http://www.youtube.com/watch?v=2eZbO-L2Dio) [Grazie per aver segnalato la canzone nella pagina Facebook di Boris Italia su Facebook]
Sceneggiatore 1 e René

Sceneggiatore 1: Ma non il futuro di Medical Dimension, che è una gran cazzata, io parlo della locura, René, la locura. La pazzia, che cazzo René, la cerveza, la tradizione o merda, come la chiami tu, ma con una bella spruzzata di pazzia, il peggior conservatorismo che però si tinge di simpatia, di colore, di paillettes.


Sceneggiatore 1 e René

Sceneggiatore 1: Questa è l'Italia del futuro. Un paese di musichette, mentre fuori c'è la morte.


Arianna

Arianna: Sì ma non funziona così. Perché ora che hai imparato la tecnica sei dentro un meccanismo, un meccanismo che è pieno di soldi, di fiction diverse che però so' tutte uguali. Alla fine non ne esci più.


Biascica

Biascica: Libeccio! Ma quanti ricordi... gli straordinari d'Aprile... le vertenze sindacali... le litigate da' CGIL. Grazie signorina, mortacci tua!


René, Biascica ed Arianna

Biascica: Io so' tanti anni che lavoro con René Ferretti e ogni anno pare che l'affondano, ma René Ferretti non affonda mai, risorge, come Cristo in croce. Io dico questo allora: se Cristo in croce me chiede, oggi, te spigneresti fino ortre 'e 18, come se dice, no... Aidadrì... I've a drì... I have a dream... dico, me spingo fino alle 18. E voi e l'altri fate come ve pare!


Arianna, Alessandro e Karin

Karin: Certo che voi due ve siete trovati eh?
Arianna: Scusa?
Karin: No, dico, ve siete trovati. Tra comunisti, avete fatto coppietta. Andove ve siete trovati, dentro un centro sociale? Che poi tra l'altro a me le coppiette de comunisti me so' pure simpatiche, me fanno simpatia e tenerezza. Sai, un po' zozzarelli, ciao ciao amo', er mare inquinato, le spiagge libere...


Sergio e René

René: Siamo l'unica fiction al mondo che il giorno che la sospendono spende più de tutti l'altri giorni, eh.


Cristina e Sergio

Cristina: D'ora in poi l'attengiamento è questo, Doc: lavoro, lavoro, lavoro.


Alessandro e sceneggiatore 2

Sceneggiatore 2: Dobbiamo parlare io e te. Tu hai mai sentito parlare di Sceneggiatura Democratica?


Duccio e René

Duccio: Senti René, ma una serie tipo Quelli della forestale ambientata qua, tu come la vedi?


Lopez e Dottor Cane

Dottor Cane: Capisci, Lopez, perché sei una testa di cazzo, perché mi hai nascosto questo per mesi.


Lopez e Dottor Cane

Dottor Cane: La televisione in questo paese deve dare sì quel senso, per altro un po' irreale, di tradizione ma deve dare anche qualcosa di più: una pazzia, un colore e diciamo pure una locura.


Lopez e Dottor Cane

Dottor Cane: Occhi del cuore è come il Colosseo: vecchio, decrepito, i piccioni ci defecano sopra, ma lui sta sempre lì e lo guardano tutti. Occhi del cuore esisterà finchè esisterà un paese chiamato Italia.


Duccio e René

Duccio: Lopez. Che faccio rispondo?

Dio m'ha dato un dono, non ti preoccupare
sono un gran dottore, ti saprò guarire
Non ti vedo bene, ma ti voglio bene
siamo una famiglia, adesso vieni

Dammi 3 parole, occhi del cuore
e così ritroverai l'amore
È una clinica speciale, fuori dal normale
vieni qui a farti curare

Con i suoi pazienti, anche meno abbienti
sulla salute non facciamo affari, aaah, ahhh




Il testo del musical è basato sulla canzone "Tre parole" di Valeria Rossi. Ecco il testo completo della canzone:


C'è solo una cura
io so che lo sai
è una stanza vuota
io mi fiderei
Bravo, puoi capire
cose che non vuoi
sei il tuo guaritore
sei nel tuo mondo...

Dammi tre parole: sole, cuore e amore
dammi un bacio che no fa parlare
è l'amore che ti vuole
prendere o lasciare
stavolta non farlo scappare
Sono le istruzioni per muovere le mani
non siamo mai così vicini
aaah, ahhh

Parla a voce bassa
spiegami che vuoi
sai ne è pieno il mondo
di mali come i tuoi
slacciati la faccia
ha rabbia il gatto che
gioca con la buccia
e gira in tondo

Dammi tre parole: sole, cuore e amore
dammi un bacio che no fa parlare
è l'amore che ti vuole
prendere o lasciare
stavolta non farlo scappare
Sono le istruzioni per muovere le mani
non siamo mai così vicini
aaah, ahhh

Tra la terra e il cielo
e in mezzo ci sei te
a volte è solo un velo
un giorno, un fulmine
se hai dato, dato, dato
avuto, avuto, avrai
oggi è già piovuto
dove sei, dove sei, dove sei..

Dammi tre parole: sole, cuore e amore
dammi un bacio che no fa parlare
è l'amore che ti vuole
prendere o lasciare
stavolta non farlo scappare
Sono le istruzioni per muovere le mani
non siamo mai così vicini
aaah, ahhh

Dammi tre parole: sole, cuore e amore
dammi un bacio che no fa parlare
è l'amore che ti vuole
prendere o lasciare
stavolta non farlo scappare
Sono le istruzioni per muovere le mani
non siamo mai così vicini
aaah, ahhh
ahhh, ahhh.

► Condividi questa pagina

Share