Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Chiudendo questo banner, continuando la navigazione sul sito, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie in accordo con la nostra policy. Per maggiori informazioni leggi qui. Accetto

Chiudi banner

Boris 3 - 3x09 - Puzza di capolavoro

« Elenco episodi

Nella puntata 3x09, Valerio Zanetti si reca sul set di Medical Dimension per girare alcune scene. Ad inizio puntata troviamo René, Arianna, Lopez ed Alessandro che guardano un filmato di una serie tv americana. Diego Lopez spiega che quella serie tv era stata omaggiata dagli sceneggiatori di Medical Dimension e che dunque René poteva stare tranquillo. Il regista chiede un parere ad Arianna e l'assistente alla regia gli risponde che le 2 serie erano identiche e che la scena, vista nel fimato della serie tv americana, nella versione italiana girata da René doveva essere scartata. Il delegato di rete cerca di confortare il regista ma René non è molto convinto. Gli sceneggiatori cercano di trovare nuove idee per Medical Dimension in serie tv straniere, in particolar modo in una serie neozelandese e una coreana. In attesa che gli sceneggiatori scrivessero le nuove scene, René deve girare le scene con Remo Arcangeli. Lopez dice che il personaggio di Nonno Joe non è copiato e le scene sono assolutamente originali. Anche Alessandro vuole dare il suo parere su Medical Dimension e sulla serie tv americana a cui la fiction italiana si ispira. Lo stagista dice che le due serie non sono simili e che la versione italiana era migliore rispetto all'originale. Lopez conferma le parole di Alessandro ed augura buon lavoro al regista. René pensa all'inizio della sua avventura con Medical Dimension, al primo incontro con Claudio che gli ha proposto la nuova fiction, al primo ciak, ai suoi discorsi di incoraggiamento e decide di proseguire nelle riprese.


Alessandro va in camerino di Valerio per portargli della pizza ma l'attore rifiuta. Prima di iniziare a girare, René spiega la scena a Stanis. L'attore è infastidito dalle spiegazioni continue del regista e preferisce sentire la scena piuttosto che sentirsela spiegare. Il primo ciak non piace a René e il regista spiega il suo punto di vista a Stanis. Il regista esprime le sue perplessità sulla scena e per fare capire meglio la scena a Stanis chiede un aiuto a Duccio. Dopo aver visto il direttore della fotografia, Stanis si fa un'idea più precisa su come recitare nuovamente la scena. La nuova scena è leggermente migliore ma René, nonostante avesse dato la scena come ottima, chiede ad Itala di segnare sul diario di lavorazione che la scena doveva essere rigirata. René chiede di preparare il set per la scena successiva, quella tra Remo Arcangeli e Valerio. Il regista si scusa per le sceneggiature del personaggio di Nonno Joe ma Remo Arcangeli dice di essersi abituato. Durante la conversazione con l'attore, Arianna avvisa René che era riuscita a contattare Claudio al telefonino ed il regista riesce finalmente a parlare con il produttore di Medical Dimension. Claudio cerca di confortare René ma il regista non sembra rincuorato dalle parole del produttore. I 3 sceneggiatori, incaricati di scrivere 3 nuove puntate in 2 giorni, non sembrano molto presi dalle nuove direttive. Stanis si complimenta con Remo Arcangeli per la nuova nomina come direttore artistico del teatro di Roma. L'attore spiega a Stanis la sua nomina e quest'ultimo offre al nuovo direttore artistico un recital per il suo teatro.


Remo Arcangeli fa notare al regista che era andato a provare la scena con Valerio e temeva di non poter fare la scena perché Valerio puzzava. L'attore chiede al regista di risolvere la situazione. Il regista presenta all'attore sua figlia Fabiana. Arianna va in camerino da Valerio per ricordargli che a breve avrebbero girato la sua scena. L'assistente alla regia non trova una situazione piacevole nel camerino di Valerio perché la puzza dell'attore era insopportabile. Fabiana cerca di presentare a Remo Arcangeli le sue attività teatrali ma l'attore, nuovo direttore del teatro di Roma, senza mezza termini spiega la situazione del teatro. La giovane attrice, indignata, manifesta il suo pensiero ma viene interrotta dall'arrivo di Sergio. Il delegato di produzione si congratula con l'attore per la sua nomina. L'attore fa una richiesta alquanto strana ma Sergio non la capisce. Remo Arcangeli risponde alle domanda di Fabiana ma lo fa in maniera troppo disinvolta e l'attrice si allontana. René legge le sceneggiature di Medical Dimension ma non rimane entusiasta. Il regista è molto teso e risponde malamente ad uno scherzo di Duccio. Il regista chiede al direttore della fotografia di preparare la scena. Prima delle riprese Remo Arcangeli chiede a René se il problema era stato risolto e il regista gli dice che aveva provveduto. Iniziano le riprese della nuova scena ma durante la scena Arcangeli si ferma a causa del cattivo odore di Valerio. L'attore va a chiedere spiegazioni a René e minaccia di non girare se il problema non fosse stato risolto. Remo Arcangeli esce dal teatro e si prende una pausa in modo che René si prenda il tempo necessario per risolvere la situazione.


Il regista, avvicinatosi a Valerio, suo malgrado deve constatare il problema di Valerio. L'attore nel suo sfogo contro Arcangeli dice che era da 3 giorni che non si faceva la doccia. René approfitta della situazione in modo da consentire a Valerio di farsi una doccia ma l'attore rifiuta perché non voleva perdere tempo. Vista l'aria irrespirabile, Arianna si carica e presa dal coraggio inventa per Valerio una scena sul momento. La nuova scena prevedeva che il suo personaggio doveva farsi una doccia e questa era un'occasione buona per girare la scena che era prevista per la settimana successiva. René capisce il trucco di Arianna e con un abile giro di parole convince Valerio a girare la scena della doccia. Alessandro deve interpretare un assistente sociale che ha il compito di lavare per bene Gianni, lo psichiatra dell'ospedale. Valerio ha dei dubbi sul suono della scena ma René gli dice che è una scena che non prevede battute e che sul video sarebbe stata montata una musica in sottofondo. Durante le riprese, René dà indicazioni allo stagista su come lavare Valerio e alla fine René gira una scena bellissima. Risolto il problema, Arcangeli rigira la scena con Valerio.


La nuova scena soddisfa Arcangeli soprattutto perché era stato risolto il problema di Valerio. A fine scena René esprime i suoi dubbi su alcune battute di Nonno Joe ma l'attore esprime; un suo pensiero sulla serie. L'amara verità rivelata dall'attore lascia René scoraggiato. Remo Arcangeli saluta il regista ed esce dal teatro. I 3 sceneggiatori nello stesso momento, a posto di lavorare sulle sceneggiature di Medical Dimension, erano ben impegnati in altre attività. Dopo aver terminato le riprese, Alessandro informa Arianna che avrebbe lasciato casa di René per trasferirsi in un appartamento tutto suo. Lo stagista è contento per il nuovo lavoro di dialoghista di Libeccio ma l'assistente alla regia lo scoraggia. Nel tardo pomeriggio i 3 sceneggiatori si impegnano per scrivere almeno una nuova scena, originale, per Medical Dimension. La scena è brevissima ma nonostante ciò i 3 sceneggiatori sono contenti e decidono di terminare la loro giornata lavorativa.

Marco Giallini

Foto di Marco Giallini alias Valerio Zanetti

Valerio Zanetti

attore di Medical Dimension - Gianni, psichiatra dell'ospedale
Massimo De Francovich

Foto di Massimo De Francovich alias Remo Arcangeli

Remo Arcangeli

attore di Medical Dimension - Nonno Joe
Michele Alhaique

Foto di Michele Alhaique alias Claudio

Claudio

produttore di Medical Dimension
Arianna Mattioli

Foto di Arianna Mattioli alias truccatrice di Medical Dimension

truccatrice di Medical Dimension
   
  • L'MDMA (metilenediossimetamfetamina), la droga assunta dal Dottor Corelli nella scena con Chiara, è più comunemente nota come Ecstasy, è una metanfetamina dagli spiccati effetti eccitanti ed entactogeni, anche se non propriamente allucinogeni. (Fonte Wikipedia.it)
  • Il Sistina e l'Argentina, citati da Stanis, sono 2 teatri di Roma.
I 3 sceneggiatori

Sceneggiatore 2: Teniamola d'occhio questa serie, teniamola d'occhio.


Arianna, René, Lopez ed Alessandro

Lopez: È il mediocre che copia, il genio ruba!


Fabiana e Stanis

Stanis: Io ho bisogno di sentire la scena, d'accordo Renato? Sentire la scena, dal greco sentire la scena!


Fabiana e Remo Arcangeli

Fabiana: Che cosa deve fare un giovane in Italia per poter far teatro.
Remo Arcangeli: Prima di tutto lavarsi, a differenza di quel suo collega, uhm, e poi, andarsene, lontano, andarsene all'estero, America, Australia, Canada. Senta, vada dove vuole, ma vada via, lontano, lontano.


Remo Arcangeli e René

Remo Arcangeli: Ferretti, non ci si impegni troppo su questa serie. Lasci perdere che è diversa, che è migliore. È come le altre. Come tutte le altre fiction. È vera cacca. Buon lavoro.


Arianna ed Alessandro

Arianna: La fiction in Italia è in mano alla sinistra, lo sai sì?

► Condividi questa pagina

Share