Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Chiudendo questo banner, continuando la navigazione sul sito, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie in accordo con la nostra policy. Per maggiori informazioni leggi qui. Accetto

Chiudi banner

Boris 2 - 2x13 - Il sordomuto, il senatore e gli equilibri del paese (prima parte)

« Elenco episodi

Nella tredicesima puntata Duccio fa un sogno bellissimo in cui il clima sul set era completamente diverso da quello in cui lavorava. Tutti andavano d'accordo ed ognuno faceva bene il proprio mestiere. Dopo un brusco risveglio, Duccio ritorna sul set reale e il clima è cupo e nero. Dopo la serata trascorsa con Stanis, Arianna si ritrova sul letto nel quale aveva trascorso la notte precedente con Stanis. Dopo essersi resa conto della situazione, si riveste in fretta e furia e se ne va. Sul set René spiega il programma della giornata e seppure sia pesante, il regista promette a tutti di liberarli quanto prima poichè era giornata di elezioni. Itala ne approfitta per distribuire bigliettini elettorali a tutti. René chiede ad Arianna se fosse arrivato l'attore che doveva interpretare il sordomuto ma Arianna prende tempo: l'assistente alla regia si era infatti dimenticata di convocarlo. Visto il suo errore, Arianna prova a rimediarvi contattando immediatamente Amedeo Rocchi. L'attore era già impegnato in un cortometraggio e non aveva il tempo materiale per recarsi sul set de Gli occhi del cuore.


Itala intanto cerca di fare propaganda sul set e prova a guadagnare un voto a suo favore con René ma il regista riesce ad uscire dalla situazione. Visto il rifiuto di Amedeo, Arianna ed Alessandro provano a cercare un'altra comparsa. Intanto Stanis si appresta a girare una scena e l'attore per l'ennesima volta ne approfitta per dare sfoggio della sua preparazione. Stanis spiega come intende girare la scena, René non è convinto ma alla fine dà il suo parere positivo. Dopo aver girato la scena, Stanis va in ufficio a cercare Arianna. L'assistente alla regia vuole evitare a tutti i costi l'attore. Stanis ricorda all'assistente alla regia che era fuggita ed Alessandro ci rimane male. Prima di uscire Stanis ricorda ad Alessandro la notte trascorsa con Arianna. Sergio comunica a Lorenzo che la squadra non era in sintonia con lui e lo stagista schiavo si rammarica per la situazione.


René và a colloquio con Sergio, Cristina e il suo avvocato di famiglia. L'avvocato vuole trovare una soluzione per far uscire Cristina dalla fiction e cerca di mediare la soluzione con la produzione. L'attrice cerca di minimizzare lo scontro avuto con René e chiede per l'ennesima volta una soluzione per abbandonare la fiction. Lorenzo intanto cerca in ogni modo di avere un contatto con gli altri membri della troupe ma non ci riesce. Prima di girare la scena dell'abuso di potere, Arianna va da René per comunicargli il problema dell'attore che doveva interpretare quel ruolo. A risolvere la situazione ci pensa Alessandro che propone a René di riparargli il tetto di casa ed in cambio lo stagista chiede al regista di fargli fare il ruolo del sordomuto. René vista l'offerta vantaggiosa accetta la proposta di Alessandro. Il regista comunica ad Arianna il cambiamento ed Alessandro va a ripassare la parte in camerino.


Prima di iniziare le riprese Lopez dialoga con René al quale rimprovera che non aveva saputo interpretare il clima politico. Lopez per l'ennesima volta ribadisce al regista che il progetto Machiavelli non si farà mai. L'avvocato di Cristina va a colloquio con Lopez. Intanto Stanis va a parlare con Alessandro al quale dice di aver passato una notte di passione con Arianna ma lo stagista non crede alle parole dell'attore. Stanis dice allo stagista che Arianna non era la donna fatta per lui. Nonostante la preoccupazione di Alessandro per il ruolo da interpretare, Stanis convince lo stagista che il suo ruolo non era difficilissimo e che comunque lo stagista poteva contare sul supporto dell'attore. Durante la conversazione dei due entra in camerino Arianna la quale ringrazia Alessandro. L'avvocato della famiglia Burkstaller prova a rescindere il contratto di Cristina con Lopez. Il delegato di rete all'inizio è titubante ma dopo la generosa proposta dell'avvocato Lopez diventa molto più disponibile.


Prima di iniziare a girare Alessandro è nervoso e Stanis lo tranquillizza. Itala ne approfitta per fare propaganda elettorale ma Stanis la allontana. Lorenzo intanto fa un bel discorso alla troupe de Gli occhi del cuore, spiega il suo punto di vista e anche i suoi propositi. Nonostante le buone intenzioni, Lorenzo non viene accettato dal gruppo. Iniziano le riprese tra Stanis ed Alessandro e la scena sin da subito è buona. Prima di rifare nuovamente la scena, Stanis per l'ennesima volta ribadisce ad Alessandro la sua relazione con Arianna e l'attore dice di aver salvato lo stagista dal suo invaghimento nei confronti di Arianna. Alessandro esprime le sue perplessità sulla notte di Stanis passata con Arianna e l'attore ne approfitta per fare una scommessa con lo stagista. Alessandro chiede le prove e Stanis lo accontenta subito. Stanis gli fa vedere un filmato con il cellulare ed Alessandro ci rimane malissimo. Lo stagista è disperato e ripensa alla rottura con la sua ex-fidanzata Elena. L'avvocato comunica a Cristina che suo padre non poteva pagare la penale per rescindere il contratto da Gli occhi del cuore: la cifra infatti è troppo alta. Cristina esprime il suo disappunto ed è costretta ad accettare la decisione.


Iniziano le riprese della scena tra il sordomuto e il magistrato. René non è convinto della scena e chiede di ripeterla più volte. Alessandro è costretto a rifare la scena più volte e deve incassare molti schiaffi. René, Duccio, Itala e Biascica guardano allegramente la scena: l'unica che si dispiace per la scena è Arianna. Dopo un po' Alessandro interrompe la scena a causa degli schiaffi subiti ed Arianna accorre per verificare le sue condizioni. Lo stagista è addolorato non tanto per la scena ma perché aveva saputo della notte di passione tra Stanis ed Arianna. Dopo aver finito di girare la scena, Arianna chiarisce la situazione di Stanis con Alessandro: l'assistente alla regia conferma di aver fatto un grosso errore. Arianna dice ad Alessandro che lui non gli era indifferente e che con lui lavorava bene ma questo affiatamento doveva durare solo nei rapporti professionali. Arianna infatti non voleva una relazione amorosa. Durante la discussione dei due arriva Stanis che chiede di poter parlare con Arianna. L'attore senza giri di parole dice all'assistente alla regia che la loro storia non poteva andare avanti ed Arianna subito è contenta ed accetta la situazione. Lopez comunica a René di essere preoccupato per i risultati politici e che in vista dei sondaggi dovevano cambiare alcune scene. Il delegato di rete aveva già allertato i 3 sceneggiatori ma quest'ultimi erano impegnati in altro ed anzichè riscrivere le scene erano impegnati a suonare e cantare con la chitarra.

Giulia Mombelli

Foto di Giulia Mombelli

Beatrice Di Mauro

attrice de Gli occhi del cuore - Magistrato Anna Pardieri
Andrea Purgatori

Foto di Andrea Purgatori

Avvocato Kalemzuck

avvocato della famiglia Avola Burkstaller
Giancarlo Judica Cordiglia

Foto di Giancarlo Judica Cordiglia

Amedeo Rocchi

attore de Gli occhi del cuore che avrebbe dovuto recitare nel ruolo del sodomizzato sordomuto di Bergamo - Luca
Valerio Aprea

Foto di Valerio Aprea

sceneggiatore 1
Massimo De Lorenzo

Foto di Massimo De Lorenzo

sceneggiatore 2
Andrea Sartoretti

Foto di Andrea Sartoretti

sceneggiatore 3
René, Stanis ed Alfredo

Stanis: Io ho studiato da Marcel Marceau a Parigi una tecnica molto semplice: io riesco a correre stando fermo.


Lorenzo e Sergio

Lorenzo: Ma non è giusto. Io arrivo per primo, me ne vado per ultimo, mi faccio un mazzo così e guadagno un quinto del minimo sindacale. Perché Sergio?
Sergio: Perché, perché sei antipatico, Lore'.


Sergio

Sergio: A dotto' a noi c'arrivano dei fogli che dovemo gira', non è che l'arte c'entri più de tanto.


Lopez e René

Lopez: E qui si capisce perché ti hanno affidato il Machiavelli. Non sei mai stato capace di leggere la temperatura politica.


Stanis

Stanis: Io sono talmente vero in scena che porto con me questa specie di alone di credibilità che ti risucchia dentro.


Duccio, Stanis ed Itala

Stanis: Io non voto, Itala, perché la politica è come la fiction: la vivo da protagonista. Lo sapete sì che mi hanno candidato in Calabria, no?


I 3 sceneggiatori

Sceneggiatore 1: ♫♫♫ Voja de sceneggia', sartame addosso... e struttura tu, che io mo non posso. ♫♫♫

► Condividi questa pagina

Share