Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Chiudendo questo banner, continuando la navigazione sul sito, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie in accordo con la nostra policy. Per maggiori informazioni leggi qui. Accetto

Chiudi banner

Boris 2 - 2x12 - Usa la forza, Ferretti

« Elenco episodi

Nella dodicesima puntata René si trova negli studi della rete per avere maggiori informazioni su Machiavelli. Vista l'assenza di René, Duccio prende il suo posto nei panni di regista. Duccio subito viene sommerso da mille interrogativi e domande da tutta la troupe visto che adesso ricopriva il ruolo del regista. Duccio va in piena confusione ma arriva Alfredo a fargli una proposta a cui il nuovo regista non sa dire di no. Dopo aver chiamato una pausa caffè, Duccio va in camerino a riprendersi. Sul set attiva Cristina e Sergio la ringrazia di essere arrivata puntale. La giovane attrice dice al delegato di produzione di non essere soddisfatta del modo in cui ha recitato in Gli occhi del cuore e dice di non voler più fare l'attrice. Sergio rimane perplesso per l'improvvisa decisione.


Arriva anche Karin sul set. L'attrice chiama Alessandro e chiede spiegazioni allo stagista. Karin chiede ad Alessandro se era stata lasciata a causa di Arianna ma lo stagista nega tutto. Dopo essersi caricato alla grande, Duccio decide di iniziare a girare. Prima dell'inizio delle riprese, Biascica comunica ad Arianna che erano arrivate delle rose per lei e Stanis, che era appena entrato, le dice che sono 103. Karin va da Alessandro credendo che le avesse mandate lui ma lo stagista nega. Durante la loro discussione si sente un rombo di motore di una macchina appena arrivata sul set. Arianna chiama in disparte Stanis e gli dice che è lusingata ma questa storia doveva finire. Oltre i fiori, Stanis consegna un pacchettino ad Arianna all'interno del quale ci sono le chiavi di un'automobile. Stanis aveva regalato ad Arianna una bellissima fuoriserie.


Nel frattempo René chiede ad una funzionaria di rete maggiori informazioni su Machiavelli e chiede di parlare con il Dottor Cane. Vista l'impossibilità di parlare con il capo delle rete, René parla con Ermanno, l'editore di Machiavelli. Ermanno accoglie René nel suo studio e gli offre un bicchiere di sambuca. Dopo aver dato il regalo ad Arianna, Stanis la invita a cena. Arianna ridà le chiavi della macchina a Stanis e gli chiede di riportarla indietro. Iniziano le riprese e la prima scena da girare è tra Karin e Cristina. Duccio riesce a portare a casa la scena ed è entusiasta per la scena appena girata. Dopo aver girato la scena, Alessandro consegna ad Arianna una busta da parte di Stanis. Duccio entusiasta per la scena di Karin e Cristina voleva andare in camper a pensare ma Arianna gli dice che dovevano girare nuovamente la scena per sicurezza. Duccio accetta la decisione dell'assistente alla regia e torna davanti al monitor di regia.


Dopo aver accettato la sambuca, René inizia a fare qualche domanda e chiede ad Ermanno se avesse mai sentito il nome di Tarzanetto. L'editore risponde dicendo che non aveva mai sentito quel nome. René intanto chiama Arianna e chiede come stia andando la giornata sul set. L'assistente alla regia gli dice che hanno girato solo un'inquadratura e il regista chiede di poter parlare con Duccio. Duccio rassicura René e quest'ultimo chiede al nuovo regista di girare più materiale possibile. Nell'ufficio di Ermanno c'è anche un'altra persona che riferisce a René di sapere chi fosse Tarzanetto. Dopo aver girato la prima scena, Cristina riferisce a Duccio di avere dei dubbi su come girare la scena seguente. L'attrice esprime le sue perplessità e Duccio le dice in che modo doveva adeguarsi. René intanto riferisce ad Ermanno la sua visione di Sandroni. Viste le nuove informazioni, René fa chiedere maggiori informazioni su Ettore Fabiani, alias Tarzanetto. Duccio si appresta a girare una scena con Cristina ma l'attrice non è convinta e interrompe la scena. L'attrice chiede a Duccio come l'avrebbe recita lui e il regista le fa vedere la sua personale interpretazione.


Stanis riesce a strappare ad Arianna un invito a cena a patto che l'attore restituisse indietro la macchina. Nel frattempo René, grazie alla collaborazione di alcuni dipendenti della rete, riesce a scoprire dove si fosse isolato Fabiani. Il regista è determinato ad incontrare Tarzanetto. Cristina si prepara a girare nuovamente la sua scena e la fa seguendo l'interpretazione che poco prima le aveva suggerito Duccio. Il regista è entusiasto per la scena appena girata ma l'attrice è perplessa. René chiama Arianna e il regista le riferisce che ha ancora una speranza. René chiede come stia andando sul set e l'assistente alla regia gli dice che avevano girato poco e male. Dopo la fine delle riprese, Karin chiede a Duccio di tenergli compagnia mentre si toglieva il trucco. L'attrice chiede a Duccio come fosse fare il regista ma Duccio non è soddisfatto di questo ruolo, preferisce il suo vecchio ruolo da direttore della fotografia. Karin chiede a Duccio cosa ne pensasse di lei e se la trovasse attraente. Duccio risponde che lei era attraente e bellissima. René intanto è quasi vicino a Tarzanetto. Durante il suo viaggio è accompagnato da Ermanno ma poco prima di arrivare a casa di Tarzanetto l'editore decide di tornare indietro.


Stanis, dopo la fine delle riprese, porta Arianna fuori a cena in un ristorante e per raggiungerlo usano un elicottero. Arianna non sembra contentissima della cena e chiede a Stanis di non trattenersi troppo perché era stanca. Stanis le offre un bicchiere di vino bianco. Nel frattempo René, in pieno bosco, dopo aver camminato a lungo, alla fine riesce a trovare l'abitazione di Ettore Fabiani. Il luogo sembra abbandonato. René riesce a trovare Tarzanetto ma quando nomina il nome di Machiavelli a Fabiani cade una tazzina dalle mani. La cena con Stanis risulta noiosa e Arianna cerca di sopportarla bevendo un bicchiere di vino dopo l'altro. L'incontro tra René e Tarzanetto non si rivela utilissimo perché Fabiani parla in un modo incomprensibile ed il regista non riesce a capirlo. La comicità di Stanis non fa assolutamente ridere Arianna e l'assistente della regia continua a bere del vino in modo da sopportarlo. Arianna è completamente ubriaca. Visto i pessimi risultati, René ringrazia Fabiani per la cena che gli aveva offerto e se ne va. Mentre se ne stava andando, René sente una voce che gli dice: "Usa la forza, Ferretti". René rimane sorpreso e chiede chiarimenti a Fabiani ma quest'ultimo continua a parlare in maniera incomprensibile. Il giorno dopo Arianna si risveglia nel letto dove aveva trascorso la notte con Stanis. Al suo risveglio l'assistente alla regia è sorpresa e scappa via. Al suo ritorno in camera Stanis cerca Arianna la quale si era rivestita ed era appena fuggita.

Tommaso Accardo

Foto di Tommaso Accardo alias Tarzanetto

Ettore Fabiani alias Tarzanetto

sceneggiatore di Machiavelli
Antonello Grimaldi

Foto di Antonello Grimaldi alias Sandroni

Sandroni

regista di Machiavelli
Franco Ravera

Foto di Franco Ravera alias Ermanno Lenzi

Ermanno Lenzi

editor di Machiavelli
Daniele Leoni

Foto di Daniele Leoni alias Domenico

Domenico

assistente di Ermanno
Michela Bozzini

Foto di Michela Bozzini

funzionaria di rete
 
  • In questa puntata è possibile notare una citazione al telefilm 24, ovvero è possibile notare l'ora in formato digitale (l'ora è di colore giallo, proprio come nel telefilm) e dall'uso di split screens in cui vengono visulizzati i diversi personaggi. Questo stratagemma è utilizzato altre volte all'interno di questa puntata.
    Boris - Episodio 2x12 - Usa la forza, Ferretti - Citazione telefilm 24
    Boris - Episodio 2x12 - Usa la forza, Ferretti - Curiosità
    L'ora in formato digitale è una citazione della serie tv 24 (Foto 1)
  • Altre citazioni al telefilm 24.
    Boris - Episodio 2x12 - Usa la forza, Ferretti - Citazione telefilm 24 - 2  
    Boris - Episodio 2x12 - Usa la forza, Ferretti - Curiosità
    L'ora in formato digitale è una citazione della serie tv 24 (Foto 2)
    Boris - Episodio 2x12 - Usa la forza, Ferretti - Citazione telefilm 24 - 3
    Boris - Episodio 2x12 - Usa la forza, Ferretti - Curiosità
    L'ora in formato digitale è una citazione della serie tv 24 (Foto 3)
  • Il viaggio attraverso il bosco di René ed Ermanno può essere paragonato al viaggio che l'agente Dale Cooper di Twin Peaks fa all'interno del bosco per raggiungere la Loggia Nera. Altro dettaglio che può far pensare a Twin Peaks è che Tarzanetto parla in maniera strana, quasi incomprensibile, come il nano di Twin Peaks. Ultimo indizio è che Tarzanetto offre a René la zuppa, il nano offre all'agente Cooper una tazza di caffè.
  • La musica di sottofondo che si sente all'inizio della cena tra Stanis ed Arianna si intitola "Menuet, from String Quintet No. 5 in E." ed è stata composta da Luigi Rodolfo Boccherini, un compositore italiano. [Ascolta il brano su YouTube]
  • Dopo l'esito negativo dell'incontro con Tarzanetto, mentre René stava andando via, Tarzanetto dice una frase: "Usa la forza, Ferretti". Questa frase è un omaggio a Star Wars e alla frase "Che la Forza sia con te, Luke". Anche nella prima stagione di Boris c'era un riferimento a Star Wars: nell'episodio 14 (L'ultima puntata) Alessandro riesce a risolvere una scena che Corinna si rifiutava di girare e René gli dice: "Attento ragazzo, stai passando al lato oscuro della forza. Mi piace!"
  • Durante i titoli di coda, si sente una musica di sottofondo che (mi) ricorda il brano "Audrey's dance" [Ascolta] della soundtrack del telefilm Twin Peaks. (Per maggiori informazioni su Twin Peaks potete controllare la soundtrack)
  • L'ultima frase della voce fuori campo nei titoli di coda dice la frase: "Chi ha ucciso Laura Palmer ?". In risposta a questa domanda viene detta questa frase: "No quella è 'n'altra serie!". La frase Chi ha ucciso Laura Palmer oltre ad indicare il telefilm Twin Peaks (visto che la trama principale del telefilm è risolvere l'omicidio di Laura Palmer), è una frase emblema della serie stessa.
Duccio, Alfredo ed Itala

Duccio: Ma che minchia ne so. Ma basta, dai. Alfredo pure tu, che cazzo vuoi? Certo, certo. È coffee break signori!


Sergio

Sergio: Ma vaffanculo a te, i palazzi, i palazzi nani, i maggiordomi, i cani, i giardini e l'anima de li mortacci tua. Sta psicopatica!


Duccio

Duccio: Abbiamo fatto una sola scena ma non sai che scena. Una pepita d'oro, un capolavoro di 40 secondi che lo puoi mandare a un festival.


Duccio e Cristina

Duccio: Tu devi fare le cose e te le devi dimenticare. La sera esci, non rimanere davanti alla televisione. La fiction è così: va fatta e contestualmente dimenticata. Una cosa sola.


Karin e Duccio

Duccio: Mi piace molto di più fare il direttore della fotografia: interno/esterno, aperto/chiuso, poi smarmelli e porti a casa.


René ed Ermanno Lenzi

Ermanno Lenzi: Una bella sambuca si trova sempre!


Tarzanetto (Ettore Fabiani)

Tarzanetto: Usa la forza Ferretti!

► Condividi questa pagina

Share