Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Chiudendo questo banner, continuando la navigazione sul sito, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie in accordo con la nostra policy. Per maggiori informazioni leggi qui. Accetto

Chiudi banner

Boris 2 - 2x07 - A morte il conte

« Elenco episodi

Nella settima puntata Biascica cerca di superare il suo problema psicologico e prova a salire su una scala. Il capo elettricista cerca di salire ma non ci riesce. Visto il suo problema, Biascica esprime il suo rammarico bestemmiando. Alla scena assiste Mariano e domanda a Biascica se avesse bestemmiato. Biascica non sa cosa rispondere e Mariano corre verso il suo camerino. Una volta entrato dentro, l'attore inizia a spaccare tutto il camerino. Lo spettacolo che si presenta a René è al quanto sconcertante: il camerino di Mariano è sottosopra e sembra che di lì sia passato un urugano. Intanto Sergio richiama Biascica e gli dice che sul set non doveva bestemmiare. Il delegato di produzione è preoccupato per il fatto che Mariano per l'ennesima volta gli aveva distrutto il camerino e ciò comportava delle spese per la produzione. Biascica capisce la situazione e dice che tra di loro ci deve essere un rapporto equo per cui, dato che Sergio non lo pagava, lui si poteva permettere di bestemmiare.


Sul set arriva Alessandro con 3 valigie. Lorenzo gli va a chiedere spiegazioni ed Alessandro gli spiega la sua disavventura. Era stato sfrattato ed adesso stava cercando una sistemazione. Alessandro chiede un aiuto a Lorenzo ma quest'ultimo gli dice che sarebbe stato contento di aiutarlo ma anche lui, a sua volta era, in una situazione difficile. Arriva Arianna e carica Alessandro dicendogli che lo voleva concentrato sul set. René intanto parla con Mariano. Mariano dice di essere cambiato ma René è perplesso. L'attore gli spiega che l'anno precedente quando distruggeva e incendiava le cose lo faceva male ma adesso faceva tutto ciò per un ideale, per qualcuno, insomma lo faceva per Dio. Mariano ha ritrovato la gioia nel fare tutto questo. Il regista chiede a Mariano di girare la scena ma lui rifiuta. Arriva Alessandro che comunica a René che son pronti a girare la scena con Karin. Alessandro rimane sconcertato dal caos e distruzione che aveva creato Mariano.


Intanto sul set Stanis e Karin sono pronti a girare. Karin comunica a René che secondo lei questa scena era altamente erotica. René ricorda all'attrice che non è una scena erotica e la scena era più che altro un colpo di scena. René asseconda l'attrice e inizia a girare la scena. Nel frattempo un ragazzo della produzione porta nel camerino di Mariano le valigie ad Alessandro e gli dice di stare attento perché già qualcuno gliele aveva aperte. Mariano crede che Alessandro abbia deciso di lasciarsi tutto alle spalle e di diventare un barbone. Mariano inizia a calciare le valigie di Alessandro e distrugge il contenuto all'interno delle valigie. Alessandro spiega di non volere diventare un barbone ma che era stato sfrattato. Mariano gli propone la sua ospitalità. Sergio intanto va a parlare con Lorenzo e gli propone un posto temporaneo come assistente operatore. Lorenzo accetta immediatamente e dice a Sergio che finalmente gli è stata concessa un'occasione per dimostrare il suo valore, ovviamente gratis. Alessandro in un primo momento accetta la proposta di Mariano ma quando Mariano gli spiega il suo problema in casa, Alessandro rifiuta. Alessandro riceve una chiamata dalla produzione e chiede a Mariano se voleva girare ma l'attore dice di no.


Visto il rifiuto dell'attore, René sul set dice che Mariano era con loro al 100% e incita tutti ad andare avanti. Dopo la fine della scena, René dice ad Arianna di andare a vedere cosa stesse facendo Mariano. Uscendo, Arianna viene fermata da Karin. L'attrice si scusa per il comportamento delle giornate precedenti e le dice che sarebbero diventate grandi amiche. Stanis chiama in disparte René e gli dice che aveva un problema con Karin. Anche Sergio chiede di parlare con René. Il delegato di produzione è infastidito dal comportamento di Mariano. Nel frattempo Mariano, nel suo camerino, costringe Alessandro a cantare insieme a lui. Il brano che cantano è uno di quelli che vengono suonati e cantati in Chiesa durante la Messa. Durante l'esibizione vocale entra Arianna la quale rimane perplessa. Alessandro, tra le minaccie di Mariano, è stanco e non ce la fà più ma continua a cantare. Arianna dice a Mariano che René voleva parlargli. Mariano raccomanda allo stagista di continuare con il canto.


Uscito dal camerino di Mariano, Alessandro chiede ad un collega del set se poteva dargli ospitalità. Quest'ultimo gli dà piena disponibilità ma quando rivela allo stagista che provava attrazione nei suoi confronti, Alessandro ci ripensa. Alessandro ritenta nuovamente con altri colleghi dal set ma nessuno è in grado di dargli ospitalità. Uno di questi gli propone di andare alla Caritas. Stanis sente la discussione e gli propone di risolvergli la situazione. Alessandro è entusiasta per l'aiuto che gli era stato offerto dall'attore. Sergio convoca tutto il set. Vieta a tutti di bestemmiare sul set. Tutti sono perplessi e il delegato di produzione aggiunge che coloro che bestemmiavano ricevevano una multa di 20€. Biascica va da Sergio e gli da 100€ come anticipo per 5 bestemmie. Biascica si allontana dalla riunione bestemmiando. René incontra nuovamente Mariano. Il regista è preoccupato per il comportamento di Mariano e per la sua situazione psicologica. René gli chiede di reagire e gli chiede anche se volesse girare la scena. Mariano sente molto vicino René ed accetta il suo invito. René inizia a girare la scena tra Karin e Mariano ma questa viene interrotta quando Karin tocca Mariano. L'attore è infastidito dai modi dell'attrice.


Durante la pausa, Karin confessa ad Arianna di essere attratta da Alessandro e le chiede il permesso di poterci provare. Arianna annuisce e le dà il suo consenso anche se non è molto convinta della risposta data. Durante la pausa, Biascica chiama Lorenzo ma lo stagista è impegnato come aiuto-operatore e non può aiutarlo. Biascica è irritato da questa privazione. Alessandro nel frattempo prova a cercare una sistemazione ma arriva Stanis che interrompe la sua chiamata. Stanis dice ad Alessandro di avergli trovato una soluzione. Alessandro avrebbe potuto soggiornare presso una contessa amica di Stanis. Alessandro è contento per come si era risolta la faccenda. L'unico problema era che la tenuta era vicino a Lucca. Alessandro è perlesso ma Stanis gli dice che l'avrebbe accompagnato lui. Ricominciano le riprese con la scena di Mariano. René riesce a portare a casa la scena. Sergio comunica a Lorenzo che avrebbe dovuto ricoprire anche l'indomani il compito di aiuto operatore e Lorenzo è entusiasto per la notizia. Finisce la giornata lavorativa ed Alessandro va nel camerino di Stanis. L'attore comunica allo stagista che non sarebbe andato con lui a Lucca perché era stanco. L'attore gli raccomanda di presentarsi e di non fargli fare brutta figura. Arianna chiede ad Alessandro se avesse risolto ma lo stagista le dice di no. Alessandro è disperato e chiede aiuto ad Arianna ma l'assistente alla regia gli dice che non sa come aiutarlo.


René va da Mariano e lo ringrazia per come aveva girato le scene. Mariano dice di non voler fare più il Conte e che avrebbe voluto interpretare il personaggio di Padre Frediani. René gli dice che non può aiutarlo perché non aveva potere. Mariano invita René alla sua prima Comunione. Mentre tutti stavano uscendo dal set, Alessandro va a parlare con Sergio. Lo stagista chiede al delegato di produzione di poter rimanere a dormire all'interno del teatro. Sergio in un primo momento rifiuta ma dopo accetta. Sergio gli dice che lo dovevano chiudere all'interno del teatro in modo da evitare eventuali furti. All'interno del teatro il clima è cupo. Non c'è corrente elettrica. Alessandro trova un posto per dormire. Riceve anche una telefonata dalla contessa amica di Stanis la quale è arrabbiata per la sua assenza. Dopo la fine della chiamata, Alessandro legge un libro e improvvisamente sente squillare un altro cellulare. Il cellulare era quello di Karin visto che l'attrice lo aveva dimenticato sul set. L'attrice ritorna in teatro a recuperarlo ed è sorpresa per la presenza di Alessandro. Lo stagista spiega all'attrice la situazione. Karin dice che sarebbe dovuta andare ad una festa ma decide di rimanere in teatro con Alessandro. Karin approfitta della situazione per rimanere sola con Alessandro. Karin si mette a suo agio e in seguito si vede che i due fanno sesso. L'indomani mattina Arianna, che aveva portato un tè ed un cornetto ad Alessandro, rimane delusa ed arrabbiata quando trova Alessandro e Karin a letto insieme.

Corrado Guzzanti

Foto di Corrado Guzzanti alias Mariano Giusti

Mariano Giusti

attore de Gli occhi del cuore - Conte
Emanuela Grimalda

Foto di Emanuela Grimalda

psicanalista di Biascica
Alessandro Bonaccorso

Foto di Alessandro Bonaccorso

ragazzo produzione
Alfredo Visconti

Foto di Alfredo Visconti alias Giovanni

Giovanni

assistente di produzione
   
Biascica e Sergio

Biascica: Tra di noi ci deve essere un rapporto equo: do tu des, cioè io do, tu des. Un rapporto equo e solitario. Nun me paghi? Armeno fammi bestemmia'.


Mariano e René

Mariano: L'anno scorso quando io distruggevo, spaccavo, lo facevo male. E infatti avevo perso il piacere di distruggere, il piacere del fuoco, della benzina. Avevo perso tutto. Adesso lo faccio per un ideale. Non sono più solo, lo faccio per qualcuno che è sopra di me e ho ritrovato la gioia.


Karin e Stanis

Karin: Aoh René, io ieri sera me la son letta e riletta 'sta scena e in fondo il senso è sempre lo stesso, cioè, questa è una scena chiaramente erotica.


Karin

Karin: A' René e lo sai meglio de me che quando l'italiano sente il tintinnio delle manette er pensiero gli ci va. È normale e dai. A' René, te sto a parla' de sensualità no de sarcicce.


Mariano

Mariano: Non dire altro. Tu da stanotte dormi da me.


Sergio e Lorenzo

Sergio: Eppure io lo so che tu c'hai delle capacità, l'ho capito e ti voglio dare una possibilità.


Karin ed Arianna

Karin: Senti te volevo di' che me dispiace per lo scazzo dell'altra volta. Però io guarda me lo sento, che noi potemo diventa' le meglio amiche. Succede sempre così: arrivo sul set, litigo co' 'a peggio stronza e alla fine diventa la meglio amica mia.


Alessandro e Mariano

Alessandro e Mariano: ♫♫♫ Finchè avrò respiro, fino a quando tu vorrai. Non avrò paura se tu sei con me, io ti prego resta con me. Credo in te Signore, nato da Maria, figlio eterno e santo, uomo come (proprio come) noi, morto per amore, vivo in mezzo a noi (in mezzo), una cosa sola con il Padre e con i tuoi, fino a quando io lo so, tu ritornerai, (eventualmente) per aprirci il regno di Dio. ♫♫♫


Biascica

Biascica: Lo schiavo è importantissimo, signo'. Lo schiavo te permette de tirar fuori d'a roba, no. Si sei di buono umore, glie poi da' i ginocchiate sulle palle, coppoletti, forti però ch' 'e nocche così, glie sputi, glie tiri 'e i peli der petto, no, e lui non po' fa niente perché è uno schiavo. Lo schiavo è importantissimo. Lo schiavo è fondamentale. E mo' non ce sta più 'o schiavo.


Lorenzo e Sergio

Sergio: Ricorda che è con le sostituzioni gratuite, fatte al momento giusto, che l'Italia è diventato un grande paese.


Mariano

Mariano: Tu mi dici che l'ho rubato? Sì, l'ho rubato ma Gesù Cristo mi ha già perdonato per questo e tu non mi perdoni? Che fai ti metti a competere, fai una figuraccia te.

► Condividi questa pagina

Share