Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Chiudendo questo banner, continuando la navigazione sul sito, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie in accordo con la nostra policy. Per maggiori informazioni leggi qui. Accetto

Chiudi banner

Boris 2 - 2x05 - L'affaire Martellone

« Elenco episodi

Nella quinta puntata un giornalista del TG3 dà subito una notizia scandalo: Martellone è stato arrestato nella sua casa di Roma. Un trans, Ignazio Santa Cruz in arte Noemi, era stato ricoverato per overdose nella casa del comico. Martellone era stato ascoltato e rilasciato dagli inquirenti ma era indagato per detenzione e spaccio di stupefacenti. Vista la notizia, Martellone viene convocato sul set de Gli occhi del cuore. Il primo ad accogliere l'attore è René. Il regista cerca di confortare il comico ma quest'ultimo è preoccupato. A causa di questa brutta storia Martellone aveva perso la parte in 2 fiction. Martellone chiede il motivo della convocazione sul set perché teme di essere cacciato anche da Gli occhi del cuore. René dice di non sapere nulla, sà soltanto che c'è una riunione con uno degli sceneggiatori. René conforta nuovamente Martellone e gli dice di tenere duro. Arriva intanto Cristina che vedendo Martellone ricorda di averlo già visto. Martellone crede che Cristina cerchi di inveire sulla sua situazione e si allontana. René spiega alla nuova attrice la situazione.


Subito dopo inizia la riunione con René, Martellone, Sergio e uno dei 3 sceneggiatori. Lo sceneggiatore spiega la scena che avrebbe dovuto girare Martellone. La sua scena finiva con la morte del personaggio. Martellone non è contento di tutto ciò: anche qui si prospettava un'ennesima uscita di scena. Martellone chiede di non morire e chiede di non essere lasciato solo in questa brutta situazione. Prima di iniziare le riprese, Alessandro porta un caffè a Stanis. Stanis è attratto dall'allegria e dalla solarità che diffonde Cristina. Stanis dice ad Alessandro che entro la fine della giornata lavorativa avrebbe fatto l'amore con Cristina. Stanis decide di scommettere su questa cosa ma Alessandro non è molto d'accordo. Vista la nuova scommessa, Stanis inizia ad illustrare allo stagista le regole per l'approcio.


Biascica intanto confida a Duccio di aver iniziato la cura per il suo problema psicologico. La psicologa infatti gli aveva fatto ricordare i suoi problemi e il brutto rapporto con suo padre. Stanis continua a spiegare ad Alessandro le sue regole per approciare una ragazza. Intanto in camerino, Cristina spiega le sue difficoltà ad Arianna. La giovane attrice spiega all'assistente alla regia che non riesce a seguire il copione e ad imparare le battute. Anche Biascica va da Martellone e gli esprime la sua solidarietà. Biascica chiede al comico di rifarli la sua battuta più famosa e il comico lo asseconda. Mentre veniva microfonato, Stanis decide di passare all'azione con Cristina e fà un prova sul campo seguendo i suoi consigli. Alessandro guarda con attenzione. Stanis fà a Cristina un cap, ovvero un commento acido programmato, e se ne va. L'attrice lo guarda stupita ed anche Alessandro non è molto convinto.


Martellone comunica ad Arianna di essere pronto a girare. L'attore confida all'assistente alla regia di voler combattere e di volerne uscire più forte di prima. Arianna asseconda il comico e gli dice che questo è l'atteggiamento giusto. Martellone svela ad Arianna i suoi nuovi progetti ed in particolare il nuovo spettacolo che stava preparando ma l'assistente alla regia non rimane entusiasta da questo nuovo progetto. Martellone ringrazia Arianna e l'abbraccia. Prima di iniziare le riprese, René fa un riepilogo della scena che deve essere girata tra Stanis e Martellone. Il notaio va nello studio di Giorgio il quale gli chiede se era venuto per fargli delle rivelazioni ma al notaio fa soltanto molto male il braccio. Giorgio capisce che si tratta di infarto e lo ricovera d'urgenza. Prima di iniziare le riprese, Stanis chiede di fare una prova. La scena viene riprovata più volte.


Durante una pausa, Cristina va da Martellone dicendogli che si era ricordata dove l'aveva visto. Dopo essersi ricordato del suo personaggio, Mago Ciccio, Martellone va verso lo sceneggiatore. L'attore infatti ricorda allo sceneggiatore che il personaggio del notaio era importante per un'altro personaggio de Gli occhi del cuore, ovvero la piccola Natalia, visto che la piccola bambina comunicava solo con il notaio. In questa situazione, il personaggio del notaio non poteva scomparire dalla serie. Martellone manda a quel paese lo sceneggiatore. Vista la situazione critica, lo sceneggiatore contatta gli altri 2 colleghi che nel frattempo erano in vacanza in montagna. Uno dei 2 sceneggiatori, visto il problema del notaio, chiede di far morire la piccola Natalia ma prima di fare questa scelta bisognava chiedere alla rete. Mentre Alessandro prepara i caffè, vede Stanis che ci prova con Cristina. Preso di coraggio, va da Arianna e decide di provarci. Seguendo i consigli di Stanis, fà un commento acido ma Arianna lo allontana immediatamente assegnandogli del lavoro. Inizia una nuova ripresa tra il Dottor Giorgio e il notaio ma René non è entusiasta della nuova scena. Biascica intanto ha le allucinazioni e crede di vedere suo padre.


In camerino Stanis dice a Cristina che sta per baciarla ma l'attrice capisce subito che l'attore lo fa per noia e lo respinge. Lo sceneggiatore intanto contatta Lopez e riferisce ciò che aveva deciso con gli altri 2 sceneggiatori ma Lopez lo manda a quel paese. Lopez gli dice di trovare un'altra soluzione e di lasciare perdere la bambina. Stanis dice ad Alessandro di aver vinto la scommessa. Prima di girare la scena finale in cui Giorgio accerta la morte del notaio, entra lo sceneggiatore. Quest'ultimo comunica che il notaio finisce in coma, che verrà messo vicino alla piccola Natalia e che la loro vicinanza li farà vivere entrambi, per miracolo. René comunica i nuovi cambiamenti. Martellone è entusiasto del cambiamento in un primo momento ma poi capisce che non è un gran notizia. Nel frattempo Lopez si stava occupando di lui. Lopez era riuscito a far inserire Martellone all'interno di un reality, "La casa senza bagno", in cui 10 concorrenti famosi erano in una casa senza bagno. Dopo una dura resistenza alla fine Martellone riesce a vincere il reality.

Giuliano Giubilei

Foto di Giuliano Giubilei

giornalista TG3

giornalista TG3
Nicole Calligaris

Foto di Nicole Calligaris

Cristina Avola Burkstaller (giovane)
Valerio Aprea

Foto di Valerio Aprea

sceneggiatore 1
Massimo De Lorenzo

Foto di Massimo De Lorenzo

sceneggiatore 2
Andrea Sartoretti

Foto di Andrea Sartoretti

sceneggiatore 3
Emanuela Grimalda

Foto di Emanuela Grimalda

psicanalista di Biascica
Emanuela Rossi

Foto di Emanuela Rossi

produttrice reality La casa senza bagno
Trio Medusa (Gabriele Corsi, Furio Corsetti, Giorgio Maria Daviddi)

Foto del Trio Medusa

presentatori del reality La casa senza bagno
  • Lo scandalo di Nando Martellone viene addirittura detto all'interno del TG3. Il giornalista che legge la notizia è Giuliano Giubilei ed è realmente un giornalista del TG3.
    Boris - Episodio 2x05 - L'affaire Martellone - Scandalo Martellone - Tg3
    Boris - Episodio 2x05 - L'affaire Martellone - Curiosità
    Scandalo Martellone - Tg3
Cristina

Cristina: Rischiavo di perdere 80 milioni di euro poi alla fine ne ho persi solo 10.


Alessandro e Stanis

Stanis: Regola n° 1: fare finta di niente. Passività, indifferenza.


Alessandro e Stanis

Stanis: Regola n° 2: bisogna creare un contatto con la ragazza, parlarle. Ma mai arrivandole da dietro nè davanti, bensì di lato, seppia. Sopra la spalla, così, sempre pronti ad andar via.


Alessandro e Stanis

Stanis: Una volta ottenuta la sua attenzione, le buttiamo lì un commento acido sprezzante, un CAP: Commento Acido Programmato.


Cristina ed Arianna

Cristina: Poi è difficile, è scritto strano perché, cioè, prima ci stava dove stanno i personaggi, poi dopo i personaggi si mettono a parlare e quindi io faccio fatica a seguire. Non si può cambiare?
Arianna: No, no, proprio le sceneggiature si scrivono così.


Nando Martellone ed Arianna

Nando Martellone: Bucio de culo era uno spettacolo chiaramente di sinistra, no. Io invece stavolta vorrei fare una roba un po' più tradizionale, più conservatrice. Vorrei chiamarlo: E sti cazzi! Come te sembra?

► Condividi questa pagina

Share