Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Chiudendo questo banner, continuando la navigazione sul sito, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie in accordo con la nostra policy. Per maggiori informazioni leggi qui. Accetto

Chiudi banner

Boris 2 - 2x03 - Chi si salverà?

« Elenco episodi

Nel terzo episodio Lopez e René stanno rivedendo una scena de Gli occhi del cuore in cui il Conte viene ferito da un colpo sparato da una pistola. Lopez è soddisfatto della serie, ne parla con entusiasmo ma René subito capisce che c'è qualche problema. Il delegato di rete dice che la fiction ha qualche problema. Lopez dice che René deve dare un segnale di cambiamento, deve cacciare qualcuno dal set: il regista infatti deve fare un rimpasto. René è perlesso e non vuole cacciare nessuno dal set. Lopez dice chiaramente che se René non cambiava qualcuno, poteva essere il regista ad essere sostituito. Dopo una settimana, René è sul set de Gli occhi del cuore e deve girare una scena tra Stanis e Mariano, che interpreta la parte del Conte. Subito è possibile notare come Mariano sia piuttosto strano. René va nel camerino di Mariano per parlare con lui.


Il camerino di Mariano è abbastanza inquietante e rispecchia perfettamente l'attore. René nota che Mariano si è ripreso e lo trova in forma. Mariano dice di esser cambiato e di essere una persona diversa. Mentre il regista se ne stava andando, Mariano lo ferma e gli spiega quando e come è avvenuto il suo cambiamento. L'attore dice che il suo cambiamento è avvenuto il giorno precedente, quando, mentre stava guidando in autostrada, ad un certo punto accanto a lui avverte la presenza di Gesù Cristo di Nazareth. René rimane sorpreso e spiazzato. Intanto sul set arriva Cristina accompagnata personalmente da Lopez. Ad accogliere l'attrice c'è anche Sergio, il delegato di produzione e Arianna. L'assistente alla regia accompagna l'attrice all'interno del teatro e le mostra il set. Intanto Mariano racconta a René il suo incontro con Gesù e il regista cerca di assecondare l'attore. Nel camerino dell'attore arriva anche Lopez il quale stava cercando René e il regista nè approfitta subito per liberarsi di Mariano.


René confida a Lopez di non aver preso una decisione su chi cacciare dal set. Visto il ritardo, Lopez gli concede alcune ore di tempo per risolvere la situazione. René chiede aiuto a Sergio per prendere questa importante decisione e il delegato di produzione gli offre una mano. Nel frattempo Alessandro parla al telefonino con la sua fidanzata, Elena, e litiga con lei. Arianna sorprende Alessandro che stava parlando con un telefono di produzione e gli ordina di riattaccare. Cristina osserva la scena e capisce il problema di Alessandro. Arianna chiede all'attrice se voleva vedere il set ma l'attrice risponde che voleva andare nel suo camerino a riposarsi. Sergio intanto va a parlare singolarmente con i vari membri della troupe per vedere chi doveva eliminare. Il primo è Biascica. Sergio gli propone di prendersi una vacanza ma il capo elettricista gli risponde che non poteva perché nella sua famiglia stava per arrivare un altro figlio, che avrebbe chiamato Francesco Totti Biascica, essendo Biascica un tifoso accanito della Roma.


Prima di iniziare le riprese, René spiega la scena che doveva girare con Stanis e Mariano. Ad assistere alle riprese c'è anche Lopez. Dopo aver finito di girare la scena, Mariano si alza di scatto dal letto e va a parlare con Lopez. L'attore chiede a Lopez di poter interpretare il ruolo di padre Frediani ma Lopez evita la discussione e se ne va. Non avendo fortuna con Biascica, Sergio va a parlare con Itala. Itala capisce subito la situazione. La segretaria di edizione dice subito che non si sarebbe mossa da lì anche perché era protetta dall'amministratore delegato ed era intoccabile. Alessandro intanto continua a litigare a telefono con Elena. Arriva Arianna che chiede come andava la situazione con Elena ed ordina ad Alessandro che doveva andare da Mariano. Alessandro non è contento ma accetta l'ordine. Appena entrato, subito Alessandro ha modo di verificare la pazzia di Mariano, che con una mazza da baseball spacca tutto il suo camerino. Sergio propone a René di cacciare Duccio ma René non vuole cacciarlo. Nel camerino, Mariano racconta ad Alessandro il suo incontro con Gesù. Lo stagista è incredulo e con fatica riesce a seguire la spiegazione dell'attore. Mariano gli spiega che era stato proprio Gesù a suggerirgli di interpretare il ruolo di Padre Frediani, personaggio su cui la rete stava preparando un grosso progetto. Mariano ordina ad Alessandro di andare a prendere una telecamera ed un caffè.


Il set intanto è in agitazione visto che tutti avevano saputo che qualcuno deve essere cacciato dal set. Tutti sono agitati e preoccupati. Prima di continuare le riprese, Arianna spiega a Cristina la scena che doveva essere girata e i movimenti da fare durante la scena. Cristina chiede maggiori informazioni sul suo personaggio ma Arianna non le dà alcuna risposta. René spiega la scena che doveva essere girata. Cristina non è convinta della battuta che doveva dare perché la battuta le sembrava senza senso. René consiglia all'attrice di recitare le battute come da copione senza curarsi del senso. Nel camerino, Mariano fa un provino sul personaggio di Padre Frediani. L'attore chiede aiuto ad Alessandro per provare il personaggio. Dopo aver finito la scena, René chiede spiegazioni sul nervosismo che si era creato sul set. Sergio dice a René che doveva essere proprio lui a cacciare Duccio. René aveva proposto di cacciare lo scenografo ma Sergio gli dice che lui era protetto.


Dopo la fine della giornata lavorativa René aspetta Duccio fuori dal teatro. Duccio intuisce subito che René deve dirgli una cosa ed il regista, non volendolo cacciare il direttore della fotografia, gli chiede un piccolo prestito. Dopo aver saluto Duccio, René entra in un ufficio della produzione a comunicare la notizia. Lopez comunica a René che il problema de Gli occhi del cuore era il trucco. René è sorpreso e chiede spiegazioni a Sergio. Il delegato di produzione gli dice che sul set tutti erano raccomandati e protetti e l'unica a non avere una protezione era Gloria. La truccatrice scoppia in lacrime sapendo di essere stata cacciata. Prima di allontanarsi dal set, Lopez viene fermato da Mariano. L'attore gli ripropone di nuovo di poter interpretare la parte di Padre Frediani ma questa volta il delegato di rete è diretto e gli spiega il motivo per cui non poteva interpretare quella parte. Quel ruolo era destinato ad un attore di prima fascia e Mariano era un attore di seconda fascica. Quel ruolo infatti era stato assegnato a Fabrizio Frizzi. L'attore, deluso dalla notizia, crede che questa sia una sfida proposta da Dio e, guardando in alto verso il cielo, dice di accettare la sfida.

Ilaria Stivali

Foto di Ilaria Stivali alias Gloria Spalloni

Gloria Spalloni

truccatrice
Corrado Guzzanti

Foto di Corrado Guzzanti alias Mariano Giusti

Mariano Giusti

attore de Gli occhi del cuore - Conte
 
  • La demenza e l'instabilità di Mariano è possibile notarla dalle prime inquadrature del suo camerino, basta osservare la scritta sul muro "Sto Molto Bene" e la mazza da baseball
    Boris - Episodio 2x03 - Chi si salverà? - Curiosità - Camerino Mariano - Scritta sul muro  
    Boris - Episodio 2x03 - Chi si salverà? - Curiosità
    Camerino Mariano - Scritta sul muro
    Boris - Episodio 2x03 - Chi si salverà? - Curiosità - Camerino Mariano - Mazza da baseball
    Boris - Episodio 2x03 - Chi si salverà? - Curiosità
    Camerino Mariano - Mazza da baseball
  • Nel camerino di Mariano, vicino alla porta, sul muro, c'è scritto "Lopez Ladro". Da qui è possibile notare come Mariano non vada d'accordo con il delegato di rete.
    Boris - Episodio 2x03 - Chi si salverà? - Curiosità - Camerino Mariano - Muro
    Boris - Episodio 2x03 - Chi si salverà? - Curiosità
    Camerino Mariano - Muro
Lopez e René

Lopez: Allora te lo dico in un altro modo: se il presidente non è contento della squadra, o chiede all'allenatore di cambiare qualcosa o cambia l'allenatore. Trova il problema di Occhi del cuore 2, altrimenti lo trovono loro e potresti essere tu, René.


Mariano

Mariano: Ero sulla Roma-L'Aquila, guidavo, ero solo in macchina, a un certo punto mi volto e sai chi c'era accanto a me? Gesù, Gesù Cristo.


Mariano

Mariano: E allora chiaramente ho accostato, che fai non accosti? Ho accostato, abbiamo scelto una piazzola, una piazzola umile, una piazzola no quelle sfarzose, no no a lui piace... una piazzola da falegname e ci siamo messi a parlare.


Cristina ed Arianna

Cristina: Voglio andare nel mio camerino. Ho sonno.


Itala

Itala: Io da qua nun me ne vado. Te faccio solo un nome, Sergio: Romanelli. Te piace?


Mariano

Mariano: Bu bu fece il cane, miao miao disse il gatto, insieme salirono sull'arca.


Mariano

Mariano: Che poi a me non piace picchiarti, a me non mi piace. La benzina, dare fuoco, le botte, le schegge d'osso che vagano non mi piacciono, all'inizio sì, all'inizio sì, il fuoco, l'esperienza del fuoco, vabbè, io te la consiglio.


Cristina e Stanis

Stanis: Guarda, se io mi fossi messo a dare un senso alle battute de Gli occhi del cuore sarei diventato pazzo. Capisci, cioè, tu mi trovavi proprio a Campo de Fiori scalzo con la chitarra.


Arianna, René ed Itala

René: Tutto sommato qua ti si chiedono 3-4 facce: basita, preoccupata, spensierata e intensa che è la più difficile.


Mariano ed Alessandro

Mariano: È venuto da me, perché? Perché, è uno preciso! Questo sì. Lui non ti ti dice le faremo sapere, eh. Adesso l'arroganza dell'uomo fa la rete, l'uomo. Nel Testamento Vecchio e Nuovo non troverai mai queste parole: ti faremo sapere. Perché non le trovi? Perché non sono le sue parole. Non le dice.


Mariano ed Alessandro

Mariano: Mi sembra che l'unico fra noi due che sta facendo uno sforzo per evitare che io ti meni sono sempre io, la stessa persona che poi, prima o poi ti menerà.


Mariano ed Alessandro

Mariano: Ti prego Signore, fammi fare Padre Frediani, dammi quel ruolo e io non urinerò più, per una settimana.


Mariano

Mariano: È una sfida, mi stai sfidando. E non si riesce a starti dietro. Stai 10 anni avanti. Sì, accetto la sfida!

► Condividi questa pagina

Share