Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Chiudendo questo banner, continuando la navigazione sul sito, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie in accordo con la nostra policy. Per maggiori informazioni leggi qui. Accetto

Chiudi banner

Boris - 1x01 - Il mio primo giorno

« Elenco episodi

La serie viene narrata da Alessandro, lo stagista di regia che si unisce alla troupe de Gli occhi del cuore. Nella prima puntata, intitolata "Il mio primo giorno" Alessandro arriva sul set dove si gira la seconda stagione de Gli occhi del cuore. Appena arrivato non trova subito una calorosa accoglienza. Alessandro inizia a guardare la vita dentro il set e dopo un primo incontro con Sergio (il delegato di produzione) vede Lorenzo, lo stagista schiavo di fotografia e Biascica, il capo elettricista. Alessandro cerca il regista, René Ferretti, ma prima di potergli parlare si imbatte in Arianna, l'autoritaria assistente alla regia. Arianna comunica a René che è arrivato Lopez, il delegato di rete e fa il terzo grado al nuovo arrivato.


Arianna chiarisce subito ad Alessandro cosa deve e cosa non deve fare e come deve muoversi all'interno del set. Tutta la troupe ascolta il discorso di Diego Lopez, che sprona tutti a fare del proprio meglio nella seconda stagione de Gli occhi del cuore, visto che la prima non aveva avuto grande successo e che la rete adesso si stava proponendo di rimandarla nuovamente in onda collocandola meglio all'interno del palinsesto. Lopez è chiaro: o si cambia mentalità oppure la troupe dovrà girare la puntata finale "L'attentato" in modo da chiudere la serie. Nonostante il duro discorso, Lopez incita tutti, soprattutto Duccio, il direttore della fotografia e René, il regista. Rassicurando tutti, Lopez saluta ed esce dal set.


Dopo l'uscita di Lopez, tutti si preparano per girare la scena 168. Alessandro intanto fa amicizia con Lorenzo, il quale non comunica molto poichè gli è stato detto che sul set deve stare "muto". Intanto arriva sul set il divo de Gli occhi del cuore, Stanis La Rochelle, che dopo un entrata da grande divo del cinema, conosce Alessandro e gli dice che d'ora in poi lo chiamerà col soprannome di "seppia". Entra in scena anche Corinna Negri, la diva de Gli occhi del cuore, viziata e definita da René "cagna", per via del suo modo di recitare. Prima di iniziare le riprese Stanis entra nel personaggio e per farlo usa delle tecniche di concentrazione.


Dalle prime battute di Corinna, René vede che l'attrice recita come una "cagna", ma le riprese si interrompono perché Corinna sbaglia la battuta. Deve infatti dire che ha 34 anni, anzicchè 24 come dice lei. Corinna litiga con René e dice che lei poteva dire quello che voleva perché il dott. Cane le aveva detto che poteva dire quello che voleva. Interrotte le riprese, René decide di fare una partita a biliardino con Alessandro, Biascica e Stanis. Alessandro viene inviato da Arianna a cercare Duccio e quando lo trova i due hanno una breve conversazione. Duccio spiega ad Alessandro la fotografia de Gli occhi del cuore, fotografia che fa schifo perché la fotografia della fiction non deve essere migliore di quella della pubblicità.


René parla con la rete e gli viene ordinato di risolvere la situazione. Chiaramente infastidito dalla rete, René trova uno stratagemma per continuare le riprese. Scusandosi con Corinna, René le indica Alessandro e le dice che lui ha fatto una brutta figura con Antonio Dipollina, il giornalista di Repubblica presente sul set che doveva fare un'articolo su Gli occhi del cuore. Dopo aver sentito che c'era un giornalista, Corinna decide di continuare le riprese e va da Alessandro credendo che fosse Antonio Dipollina. Credendolo un giornalista, gli fa una breve descrizione di se stessa e lo invita a partecipare agli scatti del suo calendario. Arriva Arianna (con atteggiamento geloso nei confronti di Alessandro) e comunica a Corinna che sono pronti per le riprese. Arianna caccia Alessandro dal set su suggerimento di René. Ovviamente tutto fa parte del piano di René. Riprendono le riprese e Corinna, dopo un momento di esitazione, riesce a portare a termine la scena. Alessandro dopo essere stato cacciato dal set, parla al telefonino con la sua fidanzata e le comunica di essere stato cacciato ma nel frattempo arriva Arianna che gli raccomanda di ripresentarsi l'indomani mattina sul set puntuale. Alessandro, incredulo e stupito, comunica subito la notizia alla sua fidanzata.

  • Arnaldo Ninchi - Dottor Cane
  • Durante il suo discorso, Lopez dice che il format de Gli occhi del cuore è stato acquistato dai Greci. Durante il filmato dei greci si sente una musica. La musica in questione è il "Boris Theme" della soundtrack del film Snatch. È possibile ascoltare il brano su YouTube all'indirizzo www.youtube.com/watch?v=AFeYjWjFj7s
    La canzone, tra l'altro, è tratta da una ballata tradizionale russa che si chiama "Korobeiniki", ballata che ha ispirato il tema principale del gioco Tetris.
  • Il pesciolino porta fortuna di René si chiama Boris ed è un chiaro omaggio a Boris Becker, il celebre tennista. I portafortuna di René sono sempre stati dei pesciolini rossi e nelle puntate successive alla prima si scoprono i nomi degli altri pesciolini portafortuna avuti in passato da René.
  • Antonio Dipollina è realmente un giornalista del quotidiano "La Repubblica"
Alessandro e Sergio

Alessandro: Scusi, sa dov'è il regista?
Sergio: Eh?
Alessandro: Il regista, sa dov'è?
Sergio: Ma vattene a fanculo, va.


René e Boris

René: Sì, certo, certo, però tu ascoltami bene adesso, Boris. Noi dobbiamo fare una grandissima regia, io ti voglio concentrato, come l'anno scorso, capito. Dobbiamo spaccare tutto, Boris. Dai, dai dai dai.


Alessandro ed Arianna

Arianna: No, tu non vuoi niente. Tu stai fermo qui in silenzio e aspetti ordini. Ok?


Lopez e Sergio

Lopez: René, non è un regista. René è la REGIA.


Sergio e Biascica

Biascica: E li mortanguerieri! E li mortanguerieri!


Arianna ed Alessandro

Arianna: Primo: tu non parli se non interpellato, mai. Secondo: se ti dico di fare una cosa, tu la fai e basta. Terzo: tu non sei lo stagista di regia, tu sei una macchina, sei una scheggia, sei un furetto. Se non ti sta bene te ne vai.


Biascica ed Alessandro

Biascica: De che squadra sei?


René

René: Duccio, dov'è Duccio. Aoh, dai. C'hai mezz'ora eh, non stamo a fa' Kubrick.


Alessandro e Lorenzo

Lorenzo: Mi hanno detto che devo tacere.


Biascica

Biascica: Muto! Devi stare, muto!


Stanis

Stanis: Che straordinario odore di set, mi sento a casa. E vi invidio signori, sì, voi artigiani, eh, che lavorate con mano e con occhio, con sapienza, ed è per rispetto profondo della concretezza, che trasuda da queste pareti, che io, mi sento di esprimere un mio umile pensiero, grazie cara. Andatevene a fanculo tutti.


Arianna e Stanis

Stanis: E io ti ricordo che il giorno che io e te faremo l'amore, tu piangerai per tre giorni consecutivi, bambina.


Stanis ed Alessandro

Stanis: No, no, ma guarda chi c'è! Mi ero dimenticato del più grande di tutti. Allora come stai? 'tacci tua! Ma tu chi cazzo sei?


René ed Arianna

René: Tu adesso vai e dille che cominciamo con una scena facilissima, ma, siccome lei è una cagna la farà di merda.


Stanis e Corinna

Stanis: Io e te, quest'anno, Telegatti!!


Lorenzo e Duccio

Duccio: Dai, dai, dai che con questa scena ci giochiamo tutto!


René Arianna, Itala e Duccio

René: Cagna, cagna maledetta!


Corinna e René

Corinna: I copioni si cambiano. Io ho già parlato con il mio agente, ho parlato con la rete, ho parlato con il Dottor Cane che mi ha detto testualmente che potevo dire quello che volevo.


Corinna e Gloria

Corinna: La Gioconda era Monnalisa, no! Era Leonardo, era 'n 'omo. Voglio di', la verità non se dice, non se dice mai.


Duccio ed Alessandro

Duccio: La fotografia fa schifo. Ma lo sai perché fa schifo? Perché lo vogliono loro. Lo vogliono loro. Nella fiction, la fotografia non deve essere più bella di quella della pubblicità sennò la gente cambia canale. Hanno pensato a tutto.


René, Sergio ed Arianna

René: Bastardi! Fanno le cose a cazzo di cane e poi se la prendono con noi.


Corinna e René

René: Scusa per prima. Tra l'altro ho fatto pure una figura di merda, con coso, lì, con Antonio Dipollina di Repubblica.
Corinna: Ah, c'è un giornalista!


Arianna ed Alessandro

Arianna: Beh! Che m'hai combinato che ti devo cacciare? Fuori, fuori, fuori!


René

René: Stoop! Buona!


Arianna

Arianna: Ohh, coso. Domani 7 e mezza puntuale, eh. Occhio che sei già a rischio.

► Condividi questa pagina

Share