Willie Peyote in gara a Sanremo nel nome di Boris

 Willie Peyote in gara a Sanremo nel nome di Boris

La Repubblica – 15/02/2021 – Willie Peyote in gara a Sanremo nel nome di Boris

Il quotidiano La Repubblica lunedì ha pubblicato un articolo sulla partecipazione di Willie Peyote a Sanremo. Come già anticipato nelle scorse settimane, il rapper torinese parteciperà all’edizione numero 71 del festival con il brano Mai dire mai (La locura).

La Repubblica - 15/02/2021 - Willie Peyote in gara a Sanremo nel nome di Boris
La Repubblica – 15/02/2021 – Willie Peyote in gara a Sanremo nel nome di Boris

L’articolo subito specifica il tema della canzone, che non è solo intrattenimento. È proprio l’intrattenimento il bersaglio della canzone. E il giovane cantante ha scelto proprio il palco del Teatro Ariston per presentare il suo brano.

Il suo testo vuole proprio prendere in giro tutti a partire dalla kermesse che si tiene nella città ligure, i rapper e persino sé stesso. Il significato è molto più profondo in quanto il senso è quello di non prendersi troppo sul serio e di affrontare i problemi in maniera più profonda.

Viene ricordata la sua carriera musicale in cui ha inciso 5 album e il suo stile è un misto tra il rap e la canzone d’autore. La sua visione è quella di fotografare la realtà con l’ironia.

Da questa premessa è nata Mai dire mai (La locura), il brano che porterà sul palco del festival. Lo spunto di partenza del brano è una parte del monologo della locura recitato da Valerio Aprea.

Partendo dalla frase “Un paese di musichette mentre fuori c’è la morte“, l’artista vuole rendere chiara l’ironia ma al tempo stesso il peso delle parole. Il cantante non si reputa migliore dell’ambiente che prende in giro e, come in Boris, ironizza del suo stesso ambiente di lavoro.

Il brano, già ascoltato dai giornalisti ed addetti ai lavori, potrebbe puntare al podio o al premio della critica per l’originalità del testo.

Post simili